Utente 323XXX
Egregio dottore, a causa di un dolore a un dente dell'arcata inferiore devitalizzato tanti anni fa, un paio di mesi fa mi sono recata dal dentista e, da una radiografia, ho saputo di avere un granuloma apicale. Ora sono in trattamento ma la cosa che mi preoccupa è che non so da quanto tempo questo granuloma si sia formato perchè io vado dal dentista due volte l'anno per la pulizia ma non ricordo quando sia l'ultima volta che ho fatto una radiografia. So che i granulomi non sono da trascurare perchè possono esserci conseguenze anche su altri organi, tra cui il cuore. La mia domanda perciò è la seguente: "Come faccio a capire se non ho subito danni?". Grazie anticipatamente per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia

28% attività
8% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, viva tranquilla. La probabilità che il suo granuloma abbia creato danni altrove è decisamente remota. In 36 anni di "onorato servizio" non mi è mai capitato di avere pazienti con danni cardiaci o di altro genere, pur avendo curato qualche migliaio di granulomi. Si affidi con fiducia al suo dentista che con la appropriata cura canalare le guarirà il dente e valuterà l'eventuale necessità diulteriori esami. Cordialmente.
Dott.PIERLUIGI SCAGLIA-MedicoChirurgoOdontoiatra
Terapie con Laser-Odontoiatria adulti e infantile-Protesi-Implantologia-Ortodonzia-

[#2] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Gentilissima utente, trascurare una periodontite periapicale cronica può dare complicanze maggiori; nel suo caso non è trascurata, perché ora s'interviene prima di avere le possibili complicanze, riportando uno stato di salute.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#3] dopo  
Dr. Francesco Maria Caristo

32% attività
8% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Gentile utente 323... , innanzitutto stia tranquilla perché anche se il granuloma ce l'ha da parecchio tempo e finora non ha avuto ascessi, vuol dire che, il suo organismo ha avuto un buon sistema di difesa per reagire all'infezione apicale del dente in questione. Mi sembra di aver capito che il dente è quello curato e devitalizzato tanti anni fa. Probabilmente trattasi di una devitalizzazione parziale ed incompleta delle varie radici, se è un molare . Se è come penso, basta fare un ritrattamento completo della terapia canalare già eseguita . Spero di aver così risposto al suo quesito e di averla principalmente tranquillizzata.
Dr. Francesco Maria Caristo

[#4] dopo  
Utente 323XXX

Grazie a tutti i gentili medici che mi hanno risposto e tranquillizzato. Al dottor Caristo voglio dire che sì, il dente è un molare. Forse in passato qualche volta un gonfiore (ascesso?) l'ho avuto anche se non ricordo bene se lì o in corrispondenza di altro-i dente-i, comunque poi in breve la gengiva si sgonfiava e non ci facevo più caso. Ora però, con le vostre risposte, sono tranquilla. Buon lavoro a tutti.