Utente 159XXX
Mia figlia 15 anni. Premetto: Ha sempre goduto e gode di ottima salute: mai rafffeddori, mai febbri, mai mal di gola. Mai bruciori di stomaco, ottimo appetito. Dall'età di 8 anni ha messo apparecchio dentale per malocclusione overjet di seconda classe. Ora tolto. Deve tenere solo un bjte notturno. Quindi bocca sanissima, nessuna carie e gengive sane.
Fin da bambina, intorno all'età dei tre anni, ha manifestato alitosi molto forte al mattino. All'epoca, ne parlai con il pediatra che, riconoscendone la perfetta salute, mi ha sempre detto che poteva dipendere dal dormire con la bocca aperta oppure dall'eccesso cibarsi di latte: ne beveva anche un litro al giorno.
Gli anni passano e il problema resta, anche dopo aver tolto l'apparecchio ed aver sistemato i denti, la ragazzina dorme la notte con la bocca aperta e la mattina l'alito è pesante. Si attenua, soltanto, dopo che ha bevuto acqua fatto colazione, e lavato i denti.
Durante l'arco della giornata non manifesta alitosi, solo in vicinanza intima, cioè abbracciandoci o parlando vicine sento il suo alito ma è il suo odore caratteristico,( ognuno ha un odore personale credo di alito, sudore ecc può essere più o meno fastidioso, quello è il suo: punto e basta), posso confermare, quindi, che durante l'arco del giorno non è alitosi come al mattino ma semplicemente l'odore della sua bocca.
Ricapitolando: beve pochissima acqua ( a due bicchieri giornalieri non arriva) , dorme da sempre con la bocca aperta e a nulla sono valse le cure odontoiatriche, cura l'igiene della bocca ma non pulisce mai la lingua, mangia tanto latte, formaggi e carne, è sana come un pesce, ma non c'è un giorno che io ricordi in cui al mattino non abbia avuto, o abbia alitosi.
Infine: la cosa che più mi preoccupa da mamma, nella mia famiglia (mio padre, le sue sorelle e la madre,compresa una cugina), hanno tutti, da sempre problematiche gravi di alitosi cronica, tutto il giorno però, tanto da farmi temere che ci possa essere una componente genetica,
riconoscendone, ahimè, anche lo stesso odore nella bocca di mia figlia. Per il resto anche questi miei parenti godono tutti di buona salute e la nonna ha superato la soglia dei 95 anni in perfetta salute, soffrendo sporadicamente di ulcere e gastriti.
Ho accennato alla ragazzina di curare maggiormente l'igiene della bocca e di bere più acqua. La respirazione notturna a bocca aperta in assenza di muco, sinusiti, ecc. da cosa può dipendere? Che consigli potete darmi per migliorare la situazione. Grazie e buon lavoro.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, da quel che ci racconta, lei ha tratto già una buona risposta. Ogni persona come qualunque animale possiede i propri odori e tra questi anche il profumo dell'alito e dei piedi. Quindi l'odore emanato da sua figlia non è patologico e non correlabile a patologie. Oggi la maggior parte delle persone tendono a coprire gli odori con profumi, consigli questo anche alla sua figliola, masticando semi di cardamomo, con questo profumo i ragazzi non finiranno mai di baciarla.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 159XXX

La ringrazio per la veloce e chiara diagnosi. Le comprerò i semi di cardamono, sperando che il momento del fidanzatino arrivi il più tardi possibile. Per la tranquillità del suo papà. Grazie dottore, ci ha molto rasserenato. Buon lavoro.

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Grazie a lei per la valutazione.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/