Utente
Gentilissimi Dottori,
Vi scrivo perché due mesi fa, dopo essermi laureata, ho avuto un ascesso dentale al canino mascellare sinistro.
Il dente è stato canalizzato e chiuso con otturazione provvisoria.
Tuttavia durante le vacanze di Natale il dolore si è ripresentato e la gengiva ha cominciato a gonfiarsi.
Ho ripreso la cura antibiotica, ma il dolore è presente ma non costante.
Credo sia necessario intervenire quanto prima, visto che in due mesi ho dovuto assumere 4 scatole di augmentin e una buona dose di antidolorifici (ketoprofene e synflex).
Questa settimana ho deciso di richiedere una TAC, dalla quale è emerso un granuloma apicale.
Il mio dentista non vuole credere alla presenza di questa ciste / granuloma alla radice del dente, perché dalla panoramica e dalla lastra del canino non si sono finora evidenziati questo tipo di problemi.
Ieri ho ritirato il cd della TAC.
Lunedì ho la prossima visita e vorrei tanto poter uscire da lì senza questo perenne fastidio.
Cosa devo pretendere a questo punto dal mio dentista?
L'ultima volta mi ha parlato di un'' attesa di qualche mese e di un eventuale apicectomia.
Il mio canino era un dente sanissimo, senza carie e integro.
Vorrei richiedere al mio dentista la riapertura del dente, la pulizia dei canali e la sigillatura ermetica del dente o eventualmente una ricanalizzazione.
Voi cosa mi consigliate?

Cordialmente,
DM

[#1]  
Dr. Giuseppe Antonio Privitera

24% attività
20% attualità
0% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2021
Gentile signora,
può pubblicare il referto del radiologo della TAC?
Dr. Giuseppe Antonio Privitera
Odontoiatra

[#2] dopo  
Utente
Gentile dott. Privitera,
il referto della TAC è su un dischetto e io a casa non ho il lettore, quando mi serve uso quello del lavoro. Mi hanno detto quelli dello studio dove l'ho fatta che per la privacy non potevano rilasciare nulla di scritto, pur avendolo richiesto. Però mi creda, l'ho visto con i miei occhi, era una lunetta all'apice del dente ( periapicale ). Comprendo che il mio dentista voglia vedere la dentalscan, è legittimo; ma ricanalizzare un dente quando il problema sta altrove mi sembra veramente troppo. Sono due mesi che prendo antibiotici e sinceramente mi sento veramente bene solo quando li assumo. Anche questo non mi sembra normale. Sento come un piccolo flusso sotto la radice del canino inferiore sx. Il laterale è stato devitalizzato contemporaneamente all'altro e non mi dà nessun fastidio, forse perché non era necrotico, ma solo morto apparentemente ( così mi hanno detto). Ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti,
DM

[#3]  
Dr. Giuseppe Antonio Privitera

24% attività
20% attualità
0% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2021
signora cara, non ho dubbi nel crederla.
Mi lasci però spiegare delle cose.
Un granuloma è una reazione infiammatoria nel periapice legata ai batteri presenti nel canale. Su questo non c'è dubbio alcuno. Non c'è dubbio alcuno nemmeno nel fatto che lei, giustamente, non può stare così e assumere continuamente antibiotico.
Coi limiti a distanza si può fare ben poco, anche perchè dovremmo capire quali siano state le cause che abbiano portato alla devitalizzazione questo povero canino; un'altra cosa che vorrei fosse indagata è lo stato di salute di tutti gli altri denti, perchè a volte un dolore pulpare (da nervo! che spesso non regredisce con l'antibiotico) non è ben distinto, discriminato, spesso viene riferito su tutta l'arcata, è un dolore notturno che pulsa.
Il consiglio mio, con i, ripeto, forti limiti nell'esprimermi meglio a distanza, qualora si appurasse anche col suo dentista che il problema sia proprio quel canino, di sottoporsi a un "ritrattamento": va tolta la vecchia otturazione canalare con appositi solventi, si ridisinfetta e si chiude fino appunto all'apice.
Prima di parlare di chirurgia magari c'è tempo, perchè è pur sempre un piccolo intervento.
Sperando di esser stato chiaro, rimango a sua disposizione.
Dr. Giuseppe Antonio Privitera
Odontoiatra

[#4] dopo  
Utente
Gentilissimo dott.Privitera,
credo abbia focalizzato il problema, seppur a distanza. Il dolore é pulsante, notturno e pomeridiano. Va però fatta una precisazione, le gengive dell'arcata inferiore si sono ritirate molto da quando ho avuto l'ascesso, provocato da un trauma ( occlusivo ). Spero solo che quando il mio dentista vedrà la TAC, il dente venga ricanalizzato e chiuso fino all'apice . Mi creda quando le dico che faccio molta fatica a comunicare con il mio medico, non crede al fatto che sento dolore, non mi ascolta, fa sempre di testa sua e in due mesi ha solo peggiorato la situazione. Dal 30 novembre a oggi l'ho visto 4 volte ( ponte, vacanze di Natale). Io credo che anche questo abbia influito all'espandersi dell'infezione. Non ce la faccio più!!!
Cordialmente,
DM

[#5]  
Dr. Giuseppe Antonio Privitera

24% attività
20% attualità
0% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2021
Signora cara,
ribadisco che è difficile fare diagnosi a distanza, anzi, impossibile, però lei è stata molto in gamba nel descrivere minuziosamente i suoi sintomi.
Da quello che mi descrive credo che il suo dentista deve prendere in considerazione SERIA i suoi problemi.
Qualora lei non si senta soddisfatta e continua ad usare (e abusare!) di antibiotici (che mi creda, per il dolore pulpare sono inutili, creano solo fenomeni di antibiotico resistenza pericolosissimi!), vada a consultare una "seconda" campana.
Ci aggiorni,
Dr. Giuseppe Antonio Privitera
Odontoiatra

[#6] dopo  
Utente
Gentilissimo Dott. Privitera,
di tutti i dentisti che ho consultato fino ad ora (online e non), Lei è l'unico che si é reso conto della mia situazione, sebbene a distanza. La pulpite è profonda, lo so da un po', ma sembra che me ne renda conto solo io. Ho persino pensato di essere improvvisamente diventata paranoica e ipocondriaca. Anche il mio medico di base, quando vado a chiedere i giorni di malattia dice che per un ascesso non può dare più di 3 gg. Vorrei precisare, che dopo il primo acuto di fine novembre, sono sempre andata a scuola, insegno alla scuola primaria.
Grazie, anche solo per avermi capita fino in fondo. Con sincero affetto!
DM

[#7]  
Dr. Giuseppe Antonio Privitera

24% attività
20% attualità
0% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2021
Grazie per le sue parole,
quando vuole siamo qui.
Dr. Giuseppe Antonio Privitera
Odontoiatra

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno Dott.Privitera,
Le scrivo per aggiornarla sul mio stato di salute. Ieri pomeriggio ho preso l'ultimo antibiotico ( AUGMENTIN ogni 8 ore per 5 gg ). Come le ultime 2 terapie antibiotiche ( la prima di due settimane dopo l'ascesso e la penultima durante le vacanze di Natale di una settimana) non ho avuto nessun effetto collaterale, spero dunque di non aver sviluppato nessuna resistenza. Tuttavia oggi, lavandomi i denti, ho notato un leggero sanguinamento ( anche questo rientra nei sintomi della salute complessiva del cavo orale ). Il 1 febbraio ho fissato, il primo dei tre appuntamenti, per l'igiene profonda di denti e gengive. Detto questo, ciò che mi toglie il sonno è sempre il mio povero canino. Lunedì devo mettere un punto e pretendere dal mio dentista ciò che lei mi ha suggerito e che ritengo necessario: RIAPERTURA DEL DENTE,
PULIZIA DEI CANALI RADICOLARE, DRENAGGIO, DISINFEZIONE e CHIUSURA ERMETICA DEL DENTE FINO ALL' APICE.
Se così non fosse, mi alzero` dalla poltrona e prendero` altre strade.
Certa dalla sua autorevole approvazione, Le porgo cordiali saluti e Le auguro una buona domenica.
DM

[#9]  
Dr. Giuseppe Antonio Privitera

24% attività
20% attualità
0% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2021
Cara signora, non ho nulla di autorevole :D
Cerco solo di darvi una mano, telematicamente, e umilmente.
Da quello che descrive, sono ancora più convinto di un dolore pulpare. Ha proprio caratteristiche di dolore notturno che non regredisce all'antibiotico-terapia.
Talvolta, i canini inferiori possiedono un secondo canale, quindi un secondo nervo: uno studio mostra che al 6%, i canini inferiori lo presentano. Ma sono diverse le cause, anche ad esempio una chiusura corta, non all'apice. Ripeto sempre i limiti di un consulto telematico.
Per ora NON (NON!) assuma più antibiotici; un antidolorifico che assume abitualmente e che non le ha dato reazioni allergiche, sì. Dorma con un cuscino in più: il dolore è notturno perchè in posizione supina aumenta la portata cefalica (volgarmente, il sangue alla testa...) e le dà queste pulsazioni dolorose. Per il sanguinamento gengivale, se proprio le dà fastidio, può assumere un collutorio alla clorexidina, senza alcool.
E' giusto anche il discorso che deve dire al suo dentista, faccia visionare la TAC.
Mi faccia eventualmente sapere.
Cordialmente
Dr. Giuseppe Antonio Privitera
Odontoiatra

[#10] dopo  
Utente
Gentilissimo dott. Privitera,
sono sempre più convinta che la sua diagnosi sia corretta ( canino inferiore con un secondo canale ) questo spiegherebbe la necrosi apparente del laterale. L'unica cosa che mi consola è pensare di essere un "caso da manuale " ;)
Ora se la prognosi sarà riservata, il mio dentista farà l'apicectomia alle piante del suo studio :) Sarà mia premura farLe sapere come si risolverà.
Per quel che riguarda i cuscini, purtroppo è una pratica già sperimentata, funziona per i denti, ma non giova allo spostamento degli otoliti dell'orecchio nei canali semicircolari: da quando ho dolore al canino soffro saltuariamente di vertigini benigne. Non credo le cose siano collegate, ma restiamo pur sempre dei sistemi complessi ( ogni cosa fa parte del tutto e viceversa ).
Cordialmente,
DM

[#11]  
Dr. Giuseppe Antonio Privitera

24% attività
20% attualità
0% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2021
Ultima cosa: dalla TAC, se vi è una evenienza di secondo canale, si vede.
Aspetto eventualmente sue novità.
Dr. Giuseppe Antonio Privitera
Odontoiatra

[#12] dopo  
Utente
Gentilissimo dott. Privitera,
come in accordo Le scrivo per informarla che oggi pomeriggio sono stata dal dentista per una visita di controllo con dentalscan. Premetto che sin da subito ha avuto un atteggiamento arrogante e presuntuoso. Continuava a insinuare che il granuloma non c'era e che io non ero competente per sostenere tale tesi. Dopo aver visto il cd ha cominciato a tentennare, si è avvicinato con aggressività e mi ha chiesto di aprire la bocca per riaprire il canino. A quel punto mi sono alzata e sono uscita dallo studio. Un' esperienza da dimenticare.
La buona notizia è che già mercoledì ho un intervento d'urgenza dallo specialista dove ho fatto la TAC. Domani andrò dal medico di base e prenderò qualche giorno di malattia ( nella speranza che capisca la situazione difficile in cui mi sono trovata ).
Ancora grazie per i preziosi consigli.
Cordialmente,
DM

[#13]  
Dr. Giuseppe Antonio Privitera

24% attività
20% attualità
0% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2021
Gentilissima,
mi dispiace per la sua esperienza.
Ad ogni modo spero che riesca a risolvere i suoi problemi.
Cordialmente
Dr. Giuseppe Antonio Privitera
Odontoiatra

[#14] dopo  
Utente
Gentilissimo dott. Privitera,
come in accordo Le scrivo per informarla che oggi pomeriggio sono stata dal dentista per una visita di controllo con dentalscan. Premetto che sin da subito ha avuto un atteggiamento arrogante e presuntuoso. Continuava a insinuare che il granuloma non c'era e che io non ero competente per sostenere tale tesi. Dopo aver aperto il cd ha cominciato a tentennare, si è avvicinato con aggressività e mi ha chiesto di aprire la bocca per riaprire il canino. A quel punto mi sono alzata e sono uscita dallo studio. Un' esperienza da dimenticare.
La buonq notizia è che già mercoledì ho un intervento d'urgenza dallo specialista dove ho fatto la TAC. Domani andrò dal medico di base e prenderò qualche giorno di malattia ( nella speranza che capisca la situazione difficile in cui mi sono trovata ).
Ancora grazie per i preziosi consigli.
Cordialmente,
DM