Utente 144XXX
Caro dottore, in seguito ad una mastectomia totale del seno sx, mi è stato prescritto Decapeptyl e Tamoxifene: il primo per 6 mesi fino alla visita di Luglio,il secondo non mi è stato specificato, ma credo sia per 2 o 3 anni. Essendo una cura "adiuvante", cioè non per curare ma per prevenire, potrei smetterla anche dopo un anno? Ho 42 anni e se faccio la cura per 3 anni, ma anche per 5, dopo mi ritornerebbe il ciclo e il "male" sensibile agli ormoni, ritornerebbe comunque!!! Ed io vorrei avere la possibilità di avere un figlio............!!!La ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

l'ormonoterapia è un presidio importante nelle neoplasie mammarie ed ha finalità di azzerare lo stimolo ormonale su eventuali cellule residue portandole a morte. Io la proseguirei per tutto il tempo consigliato.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#2] dopo  
Utente 144XXX

Gentilissimo Dottore, la visita oncologica di Luglio c'è stata e va tutto bene. Mi è stato dato Decapeptyl per altri 7 mesi ed il proseguimento di Tamoxifene per totale "5 ANNI"!!!!!! Non ce la faccio!!! Su quale criterio si ritiene che Tamoxifene funziona se lo si prende per 5 anni e non 7 oppure 8 oppure 2 anni??? Ad oggi ho 43 anni, a 47/48 anni può benissimo ritornarmi il ciclo, allo smettere di Tamoxifene, sarei da capo. Allora dovrei continuare con la cura per bloccare la "mia femminilità",quindi da ora io mi devo considerare una "vecchia donna in menopausa". Io avrei intenzione di smettere la cura entro un anno,quante probabilità avrei di un ritorno di tumore? Tenga conto che il mio male è sensibile agli ormoni al 95% e non ho fatto chemio. Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

l'ormonoterapia deve proseguire per un certo tempo stabilito in base a studi internazionali molto accurati. Mi trovo in accordo con il proseguimento della terapia ormonale per ridurre il rischio di recidiva. Le cellule ormonosensibili difatti risentono della deprivazione ormonale e vanno incontro ad apoptosi.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#4] dopo  
Utente 144XXX

La ringrazio infinitamente per la repentina risposta. purtroppo rimango combattuta se smettere la cura per provare ad avere un bimbo o se, razionalmente, proseguo. Ci rifletterò ancoa un pò su.........