Utente
Salve,
avrei bisogno di un parere, sono una donna di 43 anni , non fumo e soffro da tempo di emorroidi interne, che mi provocano solo un enorme prurito e talvolta sangue rosso acceso ma raramente, poi ho sempre la pancia dura e gonfia, ma da quando avevo 25 anni, e facendo delle ecografie mi hanno detto che è il meteorismo, l’ultima l’ho fatta a ottobre 2010 in quanto avevo dei dolori all’addome
il referto:
fegato di dimensioni nella norma con struttura di fondo conservata , non evidenti alterazioni focali della tessitura parenchimale. Colecisti normodistesa, a pareti regolari senza calcoli. Non dilatazione di vie biliari. Nulla di rilevante da segnalare a carico di pancreas, milza e reni. Aorta addominale per calibro e decorso.
Vescica distesa a pareti regolare. Utero mediano normoversoflesso, delle dimensioni massime di cm 4x3x7,3. Miometrio finemente disomogeneo. Endometrio non inspessito. Annessi di dimensioni e struttura nella norma con evidenza di elemento follicolare subcentrimetrico a sinistra. Non versamento libero endoaddominale
e il mio medico mi ha consigliato di fare una colonscopia per vedere se quest’aria dipende da qualche lesione, ma essendo un esame estremamente invasivo non vorrei farlo, ho sentito che esiste la colonscopia virtuale, la fanno in Abruzzo o nelle Marche?
Ma se per sapere se si potrebbe trattare di un tumore al colon, a parte la colonscopia non si potrebbe scoprire con altri esami? So della tac total body e del sangue occulto nelle feci, ma anche le emorroidi lo fanno.
Ultimamente vada di corpo anche 3 volte di seguito la mattina con la sensazione di svuotamento incompleto dell’intenstino, mi capita alcune mattine, e dopo avverto un fortissimo prurito e bruciore,certe volte sento come un tappo e non riesco neanche a fare semplice aria, di rado ho la diarrea vado di corpo regolarmente ogni mattina. Ma a volte anche 3 volte
ho letto che sono i sintomi del tumore, ma anche delle emorroidi interne?
Insomma sono molto preoccupata ma l’idea di fare la colonscopia mi agita terribilmente, sono una persona molto ansiosa, ma questi miei sintomi sono preoccupanti o possono essere imputati alle emmoroidi?
grazie

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile utente
Da quello che scrive e da come si definisce penso che, l'unico esame che potrà definitivamente tranquillizzarla, è proprio la colonscopia.
Queto esame verificherà l' eventuale assenza di lesioni a carico della perete colica in modo da poter, subito dopo,con una visita coloproctologica concludere che il suo sanguinamento è solo legato ad una malattia emorroidaria.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie della risposta, ma il punto è che io non voglio fare questo esame così invasivo...già mi agito per un banale esame figuariamoci per questo, mi nengono gli attacchi d'ansia! e poi farla solo per dell'aria nella pancia mi sembra esagerato, visto che mi è sempre stato detto che dipende dal meteorismo , e alla luce dell'ultima ecografia fatta lei che ne pensa?

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non deve convicere me, ma se stessa
Io a distanza non posso assolutamente fare nessuna diagnosi.
Posso solo dirle che la colonscopia virtuale è attendibile quasi quando la colonscopia "tradizionale", richiede la stessa preparazione e non permette di poter seguire un eventuale prelievo bioptico.
Questi rappresentano gli unici esami che con certezza possono escludere la presenza di neoformazioni sanguinanti o non del Colon.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente
grazie della risposta,
tramite internet in quanto i medici non informano proprio di niente, ho scoperto che si fa in sedazione cosciente e sedazione profonda e ho deciso di farla in sedazione profonda, e in questo caso se non sbaglio bisogna fare degli esami e il tracciato cardiologico?in questo modo la persona è assolutamente addormentata e non sentirà e si accorgerà di niente? in quanto ho sentito delle persone che l'hanno fatta con sedazione cosciente con 10mg di diazalm mi sembra è hanno sentito il dolore, altro che non si sarebbe sentito niente come invece gli avevano detto i medici! io vorrei essere sicura che con la sedazione profonda non mi accorgo di nulla e non sentirò nulla, mi terrorizza l'idea di sentire invece qualcosa, che ci posso fare sono ansiosa e questo esame mi terrorizza, non dormo la notte e tutto ciò mi rende nervosa e intrattabile, potete confermarmi che con la sedazione profonda la persona viene addormentata prima di eseguire la vista endoscopica ed è impossible che sentirà il minimo fastidio? voi che la fate dovreste saperlo.
siccome dovrei fare anche la gastroscopia, ma è posssibile nello stesso momento in qui si fa la colonscopia fare insieme la gastroscopia? o non è il caso?
grazie per la risposta.