Utente 248XXX
Buongiorno,
nel 2010 è stato riscontrato al mio ragazzo (che oggi ha 33 anni) un tumore al testicolo destro (seminoma 70%, non seminoma 30%), gli è, infatti, stato asportato ed ha affrontato tre cicli di chemioterapia (PEB). Da allora si è sempre sottoposto a regolari controlli, l'ultima Pet/Tac risale agli inizi di aprile; questa non ha riscontrato nulla di rilevante tranne un'evidenza a livello iliaco destro. A questo punto si è sottoposto ad un'ecografia accurata, l'ecografista l'ha tranquillizzato, dicendo che aveva preso un grande spavento per nulla, in quanto ha specificato che si tratta solo di linfonodi aspecifici reattivi di max 13 mm di forma ovoidale, che possono essere causati anche da un pelo incarnito. Detto ciò, come da prassi, la Pet è stata portata dall'oncologo, il quale ha detto che si tratta di qualcosa di millimetrico e che tra tre mesi devono essere ripetuti l'ecografia ed i marker tumorali per sicurezza. Premesso che l'oncologo non ha visionato l'ecografia, ma l'esito gli è stato riportato oralmente, è preoccupante il fatto che l'esame debba essere ripetuto, considerando il fatto che i linfonodi di questo tipo non riguardano l'ambito oncologico.
Grazie per l'attenzione,
cordiali saluti.
Dimenticavo che il mio ragazzo soffre di prostatite cronica, che si ripresenta spesso e che viene tenuta sotto controllo dal suo urologo.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
A me sembra che abbia avuto tutte le risposte nella SUA esposizione

>>l'ecografista l'ha tranquillizzato, dicendo che aveva preso un grande spavento per nulla, in quanto ha specificato che si tratta solo di linfonodi aspecifici reattivi di max 13 mm di forma ovoidale, che possono essere causati anche da un pelo incarnito.>>

https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-linfonodi-linfoghiandole-adenopatie-ed-sistema-linfatico.html

Quindi il provvedimento dell'oncologo è a solo scopo precauzionale.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 248XXX

Il mio timore è che questi linfonodi possano in seguito rivelare la loro natura, ma forse sono io a preoccuparmi eccessivamente.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E' un timore diffusissimo. Legga

https://www.medicitalia.it/consulti/Oncologia-medica/273602/Per-il-dott-catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 248XXX

Capisco bene quanto ha raccontato questa ragazza, trattandosi del mio ragazzo spesso non riesco ad essere oggettiva. In verità, subito dopo l'ecografia ero molto sollevata, vista l'accuratezza e l'assenza di patologie gravi in tutta l'area addominale. Quando, però, ho appreso quanto detto dall'oncologo, mi sono allarmata, speravo che non chiedesse ulteriori accertamenti, ma penso che, come ha anche lei specificato, sia una precauzione e non chissà quale mostro.

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto scrive Lei sono convinto che si tratti solo di un eccesso di zelo.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 248XXX

Lo spero, considerando che la Pet/Tac non ha evidenziato nulla di preoccupante, al di là di quanto descritto, e considerando la reazione dell'ecografista, che ha letto la Pet. Inoltre i tempi del controllo sono dilatati, perciò nulla fa presupporre qualcosa di imminente. Spero di non andare incontro ad ansia.