Utente 376XXX
Buongiorno mi presento,
Sono un ragazzo di 23 anni alto 1.73 metri per 80 kg e sono parecchio ansioso.
Circa 3 mesi fa ho notato dei linfonodi in zona cervicale e retronucale ( 2 ai lati del collo, ovvero simmetrici uno da una parte e uno dall'altra e un terzo linfonodo retronucale che si trova proprioa lato della colonna vertebrale a destra dove c'è l'attaccatura dei capelli). Da qui è iniziato il mio stato d'ansia che mi ha portato a fare in tre mesi 3 esami del sangue, tutti perfetti contententi anche i valori di LDH e i valore delle Bglobuline 1 e 2 anche questi perfetti. Il mio dottore mi fece fare insieme agli esami i test per mononucleosi toxo e hiv tutti negativi in tutti gli esami effettuati. Feci anche quelli per silifile ed epatite b e c che erano inclusi nell'ultimo esame del sangue. Inoltre sotto consiglio del medico feci anche un'ecografia dei linfonodi che risultarono tutti inferiori al centimetro con il più grande quello retronucale che raggiunge quasi ol centimetro. Ma cmq il mio dottore li ha definiti tutti do natura reattiva. Detto questo, sono passiti 3 mesi e mezzo ormai e i miei linfonodi rimangono li pressappoco delle stesse dimensioni, quando si sente di più e quando si sente di meno. Però ultimamente vorrei segnalare che il linfonodo retronucale a volte mi causa un leggero dolorino e che se tocco l'area interessata ( in cui sono presenti i capelli) sento fastidio come se la zona che sto toccando fosse irritata sentendo così un leggero fastidio/bruciorino. Vi scrivo perché volevo anche un vosto parere essendo comunque a conoscenza dei limiti sei pareri online. Comunque dette tutte queste cose credo che una vostra idea possiate farvela. Io mi sento bene mai avuto febbre faccio sport abbastanza regolarmente studio e lavoro. Ogni tanto mi capitano le giornate in cui mi sento stanco, ma potrebbe essere perché da quando mi è venuta quest'ansia non riesco più a dormire bene e non dormo più di 7 ore a notte girandomi e rigirandomi nel letto più volte e molte volte mi sveglio pure rimanendo magari in stato di dormiveglia per un po prima di prendere sonno....ma magari questo è dettato dal mio stato ansiogeno molto elevato. Per non parlare se mi metto nel letto e inizio a pensare al mio futuro e robe simili...mi spavento e non dormo più. ...so di essere un po ansioso ma volevo sapere da voi se la mia ansia potrebbe avere delle fondamenta oppure è tutta una mia ansia campata per aria. L'unica mia certezza è che i linfonodi ci sono e lo di e l'ecografia....quelli ai lati del collo non mi danno alcun fastido mentre quello retronucale che è quello un po più grosso mo da questo leggrro fastidio ad intervalli e se tocco i capelli sopra di esso la zona mi da una sensazione di irritazione della pelle. Cosa devo pensare? Aiutatemi vi prego vorrei tornare a vivere. ...detto questo vi ringrazio di cuore in amticopo per la risposta e vi ringrazio credo a nome di tutti per quello che fate per noi..grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
C'è un solo modo per tornare a vivere : STACCARE DALLA RICERCA DI INFORMAZIONI SU UN TEMA COSI' ANSIOGENO COME I LINFONODI.

Anche perchè i linfonodi anche se reattivi restano ingrossati per tempi lunghi, anche anni.

Legga perchè

Linfonodi

https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.html

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/linfonodi_sistema_linfatico.htm


Tanti saluti

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 376XXX

Grazie dottor Catania per la sua risposta
I suoi link mi sono stati di grande aiuto. Io ho effettuato analisi del sangue a dismisura e ho fatto anche l'ecografia dei linfonodi in fuestione che li ha classificati come reattivi. Quindi se anche lei ( come il mio medico curante) sostiene che ho già fatto abbastanza e che posso stare tranquillo per quanto riguarda grave patologia come può essere un linfoma lo farò. Voglio fidarmi perché anche da altri suoi post mi è sembrata subito una persona molto in gamba e con esperienza. E se alla fine mi dicono due dottori ( uno un medico in oncologia e l'altro un medico di base specializzato in ginecologia) chi sono io per dubitarne. Sarebbe una presunzione e un'irrispettositá nei vostri confronti che avete studiato e fatto di certo più esperienza di me che mi baso su libri di patoligia medica e su internet. La ringrazir ancora per la cortesia e il tempo che mi ha dedicato e spero che la serenità che mi ha infuso rimanga con me per molto prendendo il posto di quel brutto stato d'ansia.
Buon weekend e buona serata
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla

Saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com