Utente 391XXX
Buongiorno chiedo un parere per mia moglie di anni 47, in cura per metastasi da carcinoma mammario, di anni 47,
descrivo il caso
Settembre 2010 eseguita microbiopsia su nodulo mammario.
Es. Ist. Carcinoma scarsamente differenziato mammella sinistra, Her 2 negativo
Da ottobre 2010 a marzo 2011 chemioterapia neoadiuvante (4EC + 4 TXT) ogni 21 ggi;
22/03/2011 Mastectomia radicale sinistra e linfectomia ascellare omolaterale , Es.Ist:Carcinoma infiltrante della mammella ypT2ypN3 (N11/28), Recettori ormonali positivi, Her2 negativo.
Eseguito trattamento radiante sull'ascella dal 26/07/2011 al 30/08/2011.
Maggio 2011 inizio terapia con Decapeptil 3,75 1 fiala al mese + Nolvadex 20 mg 1 al dì
luglio 2014, la TAC mette in evidenza millimetrico ispessimento nodulare del profilo pleurico posteriore del LID, sulla cui natura l’oncologa ha riferito che non era possibile esprimersi.
Dicembre 2014 evidenziato aumento del Ca15.3, la TCTB segnala lieve incremento della lesione LID,
9/01/2015 PET/TC evidenzia localizzazione di malattia ad elevata attività glicolitica in sede para-ilare destra con estensione al segmento antero-basale del LID, si associano linfoadenopatie ipereattive nello stretto toracico superiore destro e paratracheali bilaterali.
Eseguita biopsia della lesione polmonare Es.Ist. Metastasi da Carcinoma mammario, ER100%,PGR < 5%, Ki67-20%, FISH test negativo.
Febbraio 2015 chemioterapia di prima linea con Taxolo + Avastin, 6 cicli
20/04/2015 eseguita PET/TAC dopo 3 ciclo di chemio(evidenzia diminuzione dell’attivita)
03.06.2015 - Ca 15-3 765,8, CEA 7,8 ( 4/06/2015 ultima chemio)
30/06/2015 PET/TAC total Body non mostra significative variazioni rispetto alla precedente
13/07/2015 inizio terapia con ANASTRAZOLO 1 mg compresse (1 al dì)
prescritto esami ormonali x monitorare menopausa e marcatori mensilmente
28 agosto 2015 – 14 settembre 2015 eseguita radioterapia stereotassica ablativa di 8 sedute a giorni alterni. (c/o IFO Regina Elena di Roma)
valori marcatori
pre chemio
5/12/ 2014 - Ca 15-3 63,1, CEA 3,5
14/01/2015 -Ca 15-3 94,8, CEA 4,1
12/02/2015 - Ca 15-3 233,2 CEA 5,9 (inizio chemio)
post chemio
25/06/2015 - Ca 15-3 735,8 CEA 9,3
06/08/2015 -Ca 15-3 877,8, CEA 13,1
08/09/2015 - Ca 15-3 1276,8 CEA 16,7 (eseguiti giorno succ. 4^ seduta di radio
21/09/2015 - Ca 15-3 1666 CEA 17,3
in merito all’esponenziale aumento dei marcatori di settembre
- l’oncologa ci ha comunicato che è necessario effettuare una PET/TAC (tenendo in considerazione la radioterapia nell’effettuare l'esame).
- il Medico di Radioterapia ci ha detto che l’aumento dei marcatori potrebbe essere dovuto allo sfaldamento delle cellule a causa della radio, per prassi prescrivono esame dopo 1 mese e mezzo, pet dopo 3 mesi
Per quanto sopra vi chiedo se è possibile che l'ultimo aumento elevato dei marcatori sia dovuto alla radioterapia, e se ci sono altri esami oltre la pet-tac, per verificare tale situazione
Grazie
distinti Saluti

[#1] dopo  
Dr. Massimo Pisano

24% attività
4% attualità
12% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2015
Egregio signore,in merito a quanto esposto le rispondo che l'aumento dei marcatori tumorali può essere dovuto alla radioterapia ma non è escluso una doppia motivazione.La situazione è sicuramente abbastanza seria alla luce di quanto mi ha esposto.Riguardo la seconda domanda,la PET/TAC è un esame specifico molto valido.Cordiali saluti.
Dr. Massimo Pisano senologia chirurgica