Utente 252XXX
Buongiorno e Buona Pasqua,
Vi scrivo perché sono un po' preoccupata.
Due giorni fa mentre facevo la ceretta all'inguine, mi sono accorta che avevo una pallina grande quasi come un pistacchio nell'interno coscia sinistro, accanto alle grandi labbra. Sono sicura che prima non ci fosse, infatti dopo una mezz'oretta è diminuita di moltissimo, circa 3 volte. Il problema però è che è rimasta uguale da allora è la pelle sul linfonodo è più scura rispetto a quella circostante. Ora mi sta venendo il dubbio nel caso prima della ceretta fosse di queste dimensioni e io non me ne sia accorta e che magari la ceretta lo abbia fatto ingrossare un po', per poi ritornare come era prima. Toccando è piuttosto morbido, sembra come se dentro ci sia un grappolino, ma non fa male. Devo preoccuparmi che potrebbe essere un linfonodo "pericoloso"? Cioè vorrei sapere se un linfonodo ingrossato per motivi più seri, può ingrossarsi ancora di più per una ceretta e poi ritornare alle dimensioni precedenti o i linfonodi tumorali non possono essere "infiammati" da fattori esterni (ceretta), ma seguono un loro "percorso"? Sono un po' in ansia.
Grazie.

[#1]  
Dr. Attilio Leotta

24% attività
16% attualità
16% socialità
LAMEZIA TERME (CZ)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
da questa sua descrizione sembrerebbe trattarsi di un linfonodo reattivo e la (ceretta) potrebbe esserne la causa in seguito a infiammazione dei bulbi piliferi.
Dr. ATTILIO LEOTTA

[#2] dopo  
Utente 252XXX

La ringrazio tantissimo Dottore, mi ha tranquillizzata un po'.
Quindi il mio dubbio che fosse giá un po' gonfio e si è infiammato con la ceretta è da escludere? Linfonodo reattivo cosa vuol dire? Da cosa dipende?
Infine, secondo Lei quanto potrebbe metterci a ritornare "normale"? Ed entro quale termine, se non lo dovesse fare, è il caso di preoccuparsi?
Grazie mille e scusi per le mille domande, ma vorrei capirci un po' di più.
Buona serata.

[#3]  
Dr. Attilio Leotta

24% attività
16% attualità
16% socialità
LAMEZIA TERME (CZ)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Intanto bisogna essere certi che si tratti di un linfonodo per cui sarebbe opportuno che si sottoponesse ad una visita medica.
Dr. ATTILIO LEOTTA

[#4] dopo  
Utente 252XXX

Gentile Dott. LEOTTA,
La settimana prossima mi sottoporrò ad una visita ginecologica e in tale occasione pensavo di farlo vedere.
Comunque oggi è visibilmente rimpicciolito e si sente al tatto solo con un po' di attenzione, quindi presumo proprio che sia un linfonodo. Ma il fatto che abbia "reagito" in questo modo alla ceretta deve destare qualche preoccupazione? E come mai è successo?...non mi era mai capitato prima...sono nel periodo fertile, potrebbe centrare qualcosa? Grazie mille.