Utente
salve,vorrei richiedere un consulto,visto che so che siete molto competenti.il 6 ottobre,giocando a calcetto,ho subito una distorsione al ginocchio dx.in pratica son saltato,tenendo la gamba dx tesa e nell'atterrare,sempre con la destra,devo aver messo male la gamba e ho sentito un tac,e poi come se il ginocchio si spostasse verso l'esterno.ovviamente il dolore e' stato forte,e li per li pensavo di essermi rotto il legamento.dopo la botta non riuscivo nemmeno a distendere il ginocchio.dopo una decina di minuti,mi sono rialzato,ho messo subito del ghiaccio,e mentre camminavo,sentivo il ginocchio cedere.
il giorno dopo causa necessita lavorative con fatica sono andato a lavoro,zoppicando vistosamente,la sera sono andato in pronto soccorso,ma mi hanno rimandato a casa dicendo che non avevano il medico,per farmi la lastra.quindi la mattina mi sono ripresentato e ho fatto i dovuti esami.
questi gli esiti:

esame obbiettivo:
dolenzia diffusa in regione anteriore ginocchio destro,non versamento,non tumefazioni o ematomi.non dolore a livello della emirma articolare mediale e laterale.non dolore agli stress in varo e valgo che appaiono negativi.non attuali segni di lesione del legamento crociato.non defcits nv.mobilita' completa con dolenzia.non defcits nv ina tto.

decorso clinico:
rx refertate engative per lesioni

terapia:
deambulazione con 2 stampelle in scarico a destra per 15 giorni.uso ginocchiera prescritta per 15 giorni.analgesici al bisogno e giudizio del medico curante.astensione dall'attivita' sportiva per 30 giornicontrolli dal medico ed eventuale visita medica.

sottolineo che il giorno dopo che son tornato dal prontosoccorso ho avuto l'influenza 41 di febbre,e per 7 giorni,da casa proprio non sono uscito.le stampelle quindi non le ho proprio usate.il tutore l'ho comprato e l'ho indossato sino a 1 settimana fa.

il 21 ottobre son tornato a lavoro..dolore non ne ho mai sentito,se non quando piegavo il ginocchio,o tentavo di mettermi in posizione accovacciata,e sentivo i muscoli tirare sia posteriori che anterioti,e quelli del polpaccio,ma alla fine era piu' il fastidio che il dolore.man mano che passavano i giorni la mobilita' del ginocchio era migliorata.arriviamo ai primi di novembre,il dolore non si sentiva per nulla,solo un leggero fastidio,volendo potevo farmi anche una corsetta.il 4 novembre ho fatto una visita dall'ortopedico che mi ha mosso il ginocchio in tutti i modi,e in conclusione mi ha detto che ho del liquido.mi ha prescritto del nimesulide 2 volte al giorno per 10 giorni,e di cominciare a far del movimento in modo che il liquido se ne andasse.

arriviamo a ieri dove allungando la gamba esternamente sento un leggero tac e un tirare dei muscoli..li per li mi sono spaventato..oggi mi ritrovo con il ginocchio che mi fa un po' male se cerco di piegarlo e mi da fastidio..

ora io dico..possibile che ci sia qualcosa di piu???possibile che una cura del genere possa farmi passare il liquido?vi ringrazio anticipatamente per la risposta.

[#1]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
LEQUILE (LE)
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Molto probabilmente è necessario approfondire gli accertamenti perchè in realtà lei ha eseguito solo una radiogrefaia ed con essa è possibile rilevare esclusivamente una frattura ma non dice nulla delle "parti molli". Pertanto le consiglio di sottoporsi ad una visita ortopedica in modo che, spiegata l'evoluzione della sintomatologia e dopo specifico esame clinico, dal collega riceverà le giuste indicazioni sul da farsi. Purtroppo on-line non possiamo aiutarla più di tanto. Ci tenga informati
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi

[#2] dopo  
Utente
salve,immaginavo che quel referto non potesse dire un gran che'.difatti in ospedale mi dissero che potevano rilevare solo fratture ma non rotture o lesioni muscolari.io dall'ortopedico ci sono gia' stato,esattamente settimana scorsa,ma anziche farmi una radiografia mi ha solo mosso la gamba in tutti i modi in modo da sapere se sentissi dolore,e alla fine mi ha detto ho del liquido,di prendere nimesulide e di fare moviemnto per smaltire il liquido.secondo lei tutto questa difficolta e dolore in movimenti errati e' dovuto solo a del liquido?perche non mi e' stata fatta nessuna radiografia?la ringrazio per la risposta.

[#3]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
LEQUILE (LE)
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Ci aveva detto che le radiografie le erano state eseguite in pronto soccorso, è inutile ripetere l'esame adesso. La sua sintomatologia può sicuramente rientrare nell'evento traumatico che ci ha riferito e deve avere la pazienza di attendere l'effetto della terapia che le è stata consigliata alla quale io aggiungerei del ghiaccio per 2 ore mattina e sera. Cordialità
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi

[#4] dopo  
Utente
si,le radiografie me le hanno fatte in ospedale,pero' immaginavo che anche l'ortopedico dovesse farmele per constatare,a livello muscolare se cera qualche complicazione.per il movimento mi sto attrezzando per prendere una cyclette,oltre a fare la cura prescritta.seguiro' il suo consiglio di applicare anche del ghiaccio.la ringrazio per le risposte veloci,la terro' aggiornato.

[#5] dopo  
Utente
dopo aver fatto le cure prescritte con scarso risultato ho provveduto a effettuare una tac,questo e' il risultato:

sospetta lesione dei legamenti.
modesta sofferenza delle cartilagini meniscali senza l'evidenza di fissurazioni a tutto spessore.
lesione parziale del legamento crociato anteriore che si presenta imbibito ed ispessito.
regolare il legamento crociato posteriore ed il comparto capsulo-legamentoso sia interno che esterno.
modesto versamento liquido intraarticolare.
non distensioni liquide patologiche nel cavo popliteo.
modesta iperpressione rotulea esterna.
regolare il tendine rotuleo e l'inserzione del quadricipitale.

io ora non ne capisco molto..ma da quanto leggo se non sbaglio ce una rottura del legamento giusto?potete spiegarmi meglio voi?grazie.

[#6]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
LEQUILE (LE)
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Il ligamento non sarebbe rotto, ma solo "distratto" (cioè ha subito uno stress in allungamento con lesione solo di alcune fibre). Ritengo che a questo punto sia necessario rivolgersi ad uno specialista fisiatra che, dopo aver valutato la stabilità del suo ginocchio, le prescriva un piano fisioterapico-riabilitativo. Auguri di buone feste
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi

[#7] dopo  
Utente
salve,dopo varie visite il ginocchio non e' migliorato affatto..un mese fa ho deciso di cambiare ortopedico,il quale dopo aver mosso un po' il ginocchio,ne ha notato il movimento irregolare..mi consiglia quindi 2 soluzioni..1 e' un piccolo intervento per vedere effettivamente quali parti sono danneggiate nel ginocchio per poi ripararle..2 direttamente l'intervento al legamento..ho optato per la seconda opzione e mi e' stato scritto:

riferita gonalgia dx con istabilita' ap dello stesso
si pone in lista per artoscopia + ricostruzione lca

le volevo chiedere..secondo lei e' giusta la mia scelta di intervenire direttamente?io tutt'ora non riesco a piegare il ginocchio,e devo stare attento ai movimenti,persino a scendere di colpo dall'auto,in compenso a camminare veloce il ginocchio tiene benissimo,anche facendo una corsetta di 2 3 metri..e se il problema non fosse il legamento ma il menisco?secondo lei da quello che mi hanno scritto,prima procederanno sicuramente con l'artoscopia per vedere se effettivamente e' il legamento il problema e nel caso contrario ripareranno altro oppure interverranno direttamente?la mia paura e' che possa essere operato al legamento quando magari non sia necessario e il problema sia un altro..grazie in anticipo della risposta..

[#8]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
LEQUILE (LE)
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Stia tranquillo, con l'artroscopia si potrà osservare l'interno dell'articolazione con tutte le strutture meniscali, cartilaginee e ligamenti crociati. Questo permetterà di giungere alla diagnosi precisa e procedere all'eventuale correzione del danno. Cordialità
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi

[#9] dopo  
Utente
salve,finalmente ad ottobre precisamente il 7 mi sono operato.e' andato tutto bene.Hanno fatto artroscopia e hanno visto che il legamento anteriore era rotto,piu' che lesionato.hanno usato la tecnica del tendine rotuleo,messo delle viti riassorbibili,e hanno fatto il lavaggio.il 14 sono stato dimesso e il 15 ho cominciato a fare fisioterapia..da ieri ho lasciato entrambe le stampelle.Ho pero' un problema,dietro la coscia esattamente un pochino piu' sopra del ginocchio,quando faccio fisioterapia sento dolore esternamente.Mi capita anche che se sto troppo seduto(non sempre)al momento di alzarmi e distendere al gamba anche solo per camminare,ho delle fitte in quella zona,oltre che esternamente anche centralmente,come una coltellata,tanto da non riuscire a muovermi correttamente.Purtroppo il medico che mi ha operato ha cambiato ospedale e devo aspettare la fine del mese che torna su a milano per fissare un appuntamento per farmi vedere.Ho fatto la visita di controllo dopo 1 mese,anche per vedere le lastre,ma il medico che mi ha visitato non ha saputo dirmi un gran che',accennando che il dolore puo' dipendere dal menisco.ora io mi chiedo,se e' stata fatta l'artroscopia si sarebbe visto se il menisco era lesionato giusto?escludo anche la presenza di frammenti e di un eventuale necessita di fare una pulizia visto che il lavaggio e' stato fatto giusto?la mia fisioterapista dice di non preoccuparmi che puo' essere un problema di tendinite.sottolineo che la gamba operata ha perso completamente il muscolo.con la gamba sinistra non centra nulla.voi che ne pensate?

[#10]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
LEQUILE (LE)
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Considerando la zona in cui riferisce l'attuale dolore, in realtà potrebbe trattarsi di una tendinite del bicipite femorale. In attesa del controllo, esegua un ecografia ed eventuale ciclo di ultrasuoni.
Cordialità
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi

[#11] dopo  
Utente
grazie per la risposta.ho preso appuntamento e nei prossimi giorni faro' la risonanza.nel frattempo vorrei porle delle domande:sono passati 40 giorni dall'intervento,cammino discretamente bene senza stampelle,e guido la macchina.lei mi consiglia di fare delle belle camminate per mettermi maggiormente in movimento oppure di stare tranquillo per non stressare il ginocchio?chiedo perche tipo oggi sono stato un oretta in piedi,poi tornando a casa a piedi sentivo come un fastidio sotto al ginocchio dove ce la cicatrice,e molte volte mi fa male la caviglia e un po' il piede,se sto troppo tempo in piedi.ho notato anche che zona polpaccio caviglia sono un po' gonfi,dopo 40 giorni secondo lei e' normale?anche l'altro giorno ho portato delle buste della spesa e arrivato a casa avevo un fastidio sotto al ginocchio,non vorrei che magari portare dei pesi o alzare dei pesi da terra senza flettere,seppur i pesi siano leggeri e non eccessivi,sia dannoso per il ginocchio.cosa mi consiglia?

[#12]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
LEQUILE (LE)
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
I suoi attuali disturbi sono più che normali. Sicuramente camminare le fa molto bene, l'importante è evitare, per il momento, percorsi accidentati. Cordialità
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi