Attivo dal 2009 al 2010
Salve a tutti i gentili medici.
Sono un paziente che deve essere operato al legamento crociato anteriore.
Risultati RMN:
-Si conferma la presenza di esiti di lesione LCA e lesione LCL.
-Non appaiono più visibili le alterazioni di segnale da edema intaspongioso da impatto a carico del condilo femorale mediale e dell'emipiatto tibiale corrispondente.
-Non si apprezano franche lesioni a carico di entrambe le cartilagini meniscali
-Regolari i tendini quadricipitale e rotuleo
-Non versamento articolare significativo
-Rotula in asse
-Nella norma i legamenti crociato posteriore e collaterla mediale.

Dato il referto della mia risonanza vorrei schiarire delle curiosità nel recupero del ginocchio.
Dato che l'anno prossimo devo entrare a far parte della squadra di football al college a NY, volevo sapere quanto tempo ci vuole per il recupero per sapere se sarò pronto per i provini. Mi basta sabere dopo quanto potro incominciare a correre normale (per la resistenza) a correre veloce (per la velocità), palestra, saltare e infine poter essere pronto per giocare al 100%. Sono un ragazzo atletico e penso che questo conti molto per la riabilitazione.
Vi chiedo perfavore di essere completi se potete.
Grazie a tutti anticipatamente per le vostre meravigliose risposte.

[#1]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Salve,

l'intervento di ricostruzione del legamento crociato anteriore ha tempi di recupero che ovviamente dipendono dal tipo di tecnica utilizzata, dalla reattivita' del paziente e anche dal tipo di sport che il paziente intende praticare.
Detto questo, se l'intervento al quale sara' sottoposto e' di ricostruzione con prelievo di tendine rotuleo, io penso che la corsa normale sara' possibile intorno ai quattro mesi, la corsa veloce due mesi dopo e il ritorno all'attivita' sportiva non prima degli otto mesi dall'intervento.
Le ripeto, prenda queste indicazioni come generali.
La saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#2] dopo  
Attivo dal 2009 al 2010
Un'altra domanda, quando si stabilisce che un'intervento vienga fatto con il tendine rotuleo o con il Semitendinoso?

[#3]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
E' normalmente una scelta del chirurgo in base alle proprie convinzioni ed alla propria esperienza.
I risultati sono praticamente sovrapponibili.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#4]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Aggiungo che alcuni ortopedici sostengono che le tecniche diano i medesimi risultati, e quindi preferiscono il gracile/semitendinoso per via dei tempi di recupero lievemente minori.
Alcuni altri invece sostengono che la ricostruzione con tendine rotuleo dia risultati leggermente migliori in termini di stabilità, e pertanto preferiscono questa soluzione in pazienti pesanti o che praticano sport particolarmente impegnativi per le sollecitazioni al ginocchio.
Ma in realtà anche queste scelte dipendono molto dalle convinzioni e dall'esperienza personale, e non sono necessariamente supportate da delle evidenze scientifiche.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#5] dopo  
Attivo dal 2009 al 2010
Grazie Dr. e mi scusi per il ritardo. Mi dovranno operare a fine mese, intanto cosa posso fare per migliorare il recupero dopo l'intervento e il periodo di convalescenza?

[#6]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Mantenga una buona muscolatura all'arto da operare praticando attività isometrica e nuoto.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#7] dopo  
Attivo dal 2009 al 2010
Grazie mille DR. e complimenti per il nome.

[#8]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Grazie, ma non ho capito...
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#9] dopo  
Attivo dal 2009 al 2010
Salve dottori...chiedoancora una volta il vostro aiuto...
Ora non so se ho scritto che sarei stato operato, ma lo saro' questo mese. Tanto per tornare con facilita' al discorso l'operazione consite nella ricostruzione del LCA. Volevo sapere siccome da quanto ho capito i tempi di recupero sono larghi, come mai i calciatori professionisti riescono a rientrare prima di un paziente normale? Io dopo l'operazione dedichero tutto il mio tempo al recupero, siccome dovro' andare a giocare al college negli stati uniti per vedere se mi prendono nella squadra di baseball. Posso andare a giocare a giugno versola meta', e l'operazione sara' verso il 23 di gennaio, il baseball non e' uno sport cosi traumatico, ha dei movimenti rotatori al piede e dei movimenti laterali con dei cambi di direzione, e corsa veloce, ma niente con il contatto alle gambe come il calcio o Football americano. Potrei fare come i professionisti e dedicare molta pazienza nella riabilitazione? Cosa dovrei fare per accorciare i tempi
e tornare a giocare prima ovviamente senza correre alcun rischio?

[#10]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Non è possibile non correre alcun rischio, se cerca di forzare il recupero.
I calciatori professionisti fanno proprio questo: accelerano il recupero correndo rischi.
Le logiche economiche dello sport professionistico fanno sì che -secondo il ragionameto loro, dei preparatori e dei loro medici- valga la pena rischiare un po' di più del lecito. Tenga poi anche conto del fatto che molti calciatori professionisti all'età della pensione (che è sotto i 40 anni) hanno gravi problemi di artrosi alle ginocchia...
Ultimo fattore, da non dimenticare: l'atleta professionista ha una muscolatura e una preparazione atletica di base tale per cui il recupero è in effetti più rapido che in un "comune mortale".
Si presenti all'intervento in buona forma fisica, ma non chieda al Suo corpo i miracoli.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#11] dopo  
Attivo dal 2009 al 2010
Bene ho capito, e' solo che ho parlato con un fisioterapista i lquale ha avuto esperienze con i talloni di achille, e mi ha detto che un suo paziente e' riuscito a tornare a giocare in 3 mesi dopo una faticosa riabilitazione. Addirittura mi a raccontato che aveva la piscina in casa e che tutti i giorni gli faceva delle fasciature calde speciali...Mi aveva spiegato che l'importante era eseguire al meglio la fisioterapia sfruttando tutto il tempo a disposizione, e siccome io ne ho tanto ho pensato di fare almeno 5 mesi di riabilitazione tutti i giorni. In 5 mesi dice che sono un po affrettato?

[#12]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Cinque mesi non sono molti, ma ogni paziente è diverso dall'altro. Io non La conosco, non so dirLe -in anticipo!- quanto Le ci vorrà per recuperare. Si affidi al Suo medico e al Suo fisioterapista che La seguiranno passo dopo passo.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#13] dopo  
Attivo dal 2009 al 2010
Salve dottore, come sta?
Ci tenevo a farle sapere che meno male e per fortuna questa settimana sarò operato al ginocchio.

Volevo chiederle se qualche specifico alimento favorisce la cicatrizzazione dell'internvento e il recupero del legamento.

Grazie

[#14]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Non che io sappia.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#15] dopo  
Attivo dal 2009 al 2010
Grazie comunque,
finalmente sono stato operato, insieme al legamento rotto si presentava anche il menisco mediale rotto.
So che il legamento viene sostituito con un altro tendine, ma il menisco dottore come viene operato? è vero che viene rimosso completamente? Avro l'artrosi con il lungo andare del tempo?A poi un'altra domandina dott; dato che mi hanno sotituito il legamento con il semitendinoso, volevo sapere se questa tendine prelevate tende a riformarsi. Grazie.

[#16]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Al contrario, si cerca di rimuovere solo lo stretto indispensabile del menisco e di preservarne quanto più possibile.
Essendo un ginocchio che ha subito dei traumi, avrà probabilmente una degenerazione artrosica più rapida rispetto ad un ginocchio sano; è però impossibile prevedere in quale misura.
Il tenduine del semitendinoso non si riforma, ma la sua funzione viene vicariata dal potenziamento degli altri muscoli che Le deriverà dalla fisioterapia.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#17] dopo  
Attivo dal 2009 al 2010
Ok ho capito,
Dottore dunque se il semitendinoso gr non ricresce questo prelievo può causare un minimo indebolimento del muscolo rispetto alla gamba sana, anche se in futuro dovrò rinforzarlo?
Mi è venuto in mente questo dubbio dato che sono a conoscenza anche di eventuali operazioni effettuate con il trapianto.

[#18]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Come Le ho detto, la Natura farà il suo corso. Compenserà la perdita di forza, che -tra l'altro- è trascurabile.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#19] dopo  
Attivo dal 2009 al 2010

Scusi in che senso è trasurabile?

Ho un'altra domanda per lei gentile medico, ormai sono 2 a settimane dalla operazione e il muscolo anche se ho provato a fare certi esercizi isometrici mi è sceso. Dunque volevo sapere se potevo utilizzare nel frattempo l'elettrostimolatore dato che non ci sono posti pero ora per la riabilitazione. Se si saprebbe indicarmi in che modo?

[#20]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Trascurabile...

Lo ammetto, mi fa delle domande troppo difficili: non Le so dire la percentuale di perdita di forza, non so se sarà dello 0,1%, o dell'1% o del 5%... So solo che è trascurabile, in quanto NESSUNO si accorge della differenza. Spero non sia Lei il primo a farlo.

E' normale che il muscolo si "lasci andare", ma dobbiamo combattere questa tendenza con ogni mezzo. Quindi anche le elettrostimolazioni vanno bene, ma tenga presente che l'esercizio isometrico fa molto di più. Anche se gli esercizi Le vengono male, bisogna insistere, e provare e riprovare: solo così vedrà un miglioramento. Se invece abbandona "tanto non mi vengono bene", il muscolo si lascerà andare sempre di più.
Quindi: sì alle elettrostimolazioni, ma solo se sono un "di più" rispetto alla ginnastica.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#21] dopo  
Attivo dal 2009 al 2010
Grazie, mi scusi cercherò di essere meno complicato.
Comunque voglio essere sincero e dirle che mi è stato di grandissimo aiuto.

[#22]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
E' un piacere essere d'aiuto, quando si può.

Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#23] dopo  
Attivo dal 2009 al 2010
Salve doc.

Sono a 37 giorni dal giorno in cui mi hanno operato al lca e menisco mediale.

L'esercizio Leg Extension con l'apposita macchina, può essere traumatico anche se effettuato con isometria?

Mi sono iscritto in palestra e il personal trainer mi ha detto che oltre alle terapie che faccio se voglio recuperare prima, è meglio se lavoro in isometria con la Leg extension durante i giorni in cui non ho fisioterapia.

Lei cosa mi consiglia?

[#24]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Nessun problema.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#25] dopo  
Attivo dal 2009 al 2010
Salute Dottore,

Sono ormai da 50 giorni dall'operazione del mio LCA nuovo, e riguardo all'operazione c'è quaqlcosa che mi sta preoccupando. Il tono muscolare non è stato ancora abbastanza recuperato, devo dire che è ancora un po' molle nonostante i miei sforzi anche se ha avuto un gran miglioramento. La cosa preoccupante ora non so se c'èntra il tono muscolare è che riesco a far rientrare il ginocchio (la tibia) con il solo stringere i muscoli della gamba stando seduto, è lasso e la cosa mi preoccupa. Sarà che non ho mai sviluppato il polpaccio dopo l'operazione? O sarà stato mal saldato ovvero saldato lasso durante l'operazione?
Non mi piace questo movimento di test di cassetto che mi riesce automatico. Ha lo stesso movimento di quando era completamente rotto.

[#26] dopo  
Attivo dal 2009 al 2010
Aggiungo che da seduto, con il ginocchio a 90° riesco a spostarlo indietro spin gendo con la mano, senza ovviamente tirare avanti, spingendo solo indietro. Sento la tibia che va a sbattere con il resto del ginocchio.
Sono in ansia, non vorrei fosse grave.

[#27]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Caro utente, senza una visita è impossibile ipotizzare alcunché. Le consiglio un controllo presso il chirurgo che l'ha operata.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#28] dopo  
Attivo dal 2009 al 2010
Caro dottore, come sta?

Sono poco più di 4 mesi dopo l'operazione al ginocchio. Riesco a correre e a fare cambi di direzione.

L'unica cosa è stata che durante una escursione a Roma ho sforzato il ginocchio, prendendo delle piccole storte, e da allora si è rigonfiato. Ho fatto fatica per sgonfiarlo, ma adesso appena faccio degli esercizi se non uso degli antinfiammatori si gonfia poco a poco. Cosa posso fare per sgonfiarlo?

Posso usare la Glucosamine per la cartilagine e la Nimensulide insieme? Il ghiaccio purtroppo mi fa poco.
La nimensulide ha un buon effetto, ma vorrei usare anche la Glucosamine per le articolazioni e cartilagine.

Cosa e come posso fare?

Grazie