Attivo dal 2009 al 2011
Salve a tutti, Vi scrivo, nella speranza di parole competenti, e professionali, e perché no, magari anche rassenerative. Ho 21 anni, mi chiamo Luigi, e ho sempre amato giocare a calcio, e sempre avuto una buona forma fisica, sono alto 1.75,e peso 70-75. Vi dico subito che il mio problema riguarda il mio ginocchio destro. Mi sono operato l'8 novembre 2006 in artroscopia, ho davanti la copia della cartella clinica con tanto di descrizione dell'intervento, per tanto, Vi riporto diagnosi ed intervento:
SI OPERA A DX - PAZIENTE IN DECUBITO SUPINO IN ANESTESIA GEN. ARTO INFERIORE DX - POSIZIONATO SU LEG - HOLDER, COSCIALE PNEUMATICO ALLA RADICE DELL'ARTO PER ISCHEMIA TEMPORANEA. PRATICATI I FORI DI ACCESSO STANDARD SI POSIZIONA LO STRUMENTARIO ARTROSCOPICO E, PREVIA IRRIGAZIONE CON SOLUZIONE PREFUSIONALE A CADUTA LIBERA, SI PROCEDE AL BILANCIO ARTICOLARE:
MENISCO MEDIALE: SANO
LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE: LESIONE TOTALE
MENISCO LATERALE: LESIONE A MANICO DI SECCHIO
CONDRITE: II° C.F.I
SI PROCEDE REGOLARIZZAZIONE MENISCO LATERALE, PRELIEVO TENDINE ROTULEO CON DUE PASTICCHE OSSEE, PREPARAZIONE DELLO STESSO.
PLASTICA DELLA GOLA.CON OPPORTUNO STRUMENTARIO SI PROCEDE ALLA PREPARAZIONE DEI TUNNELL OSSEI TIBIALE E FEMORALE. SI PASSA IL NEO-LEGAMENTO, BUONO L'ORIENTAMENTO, SI ANCORA LO STESSO CON 2 PIN TRASVERSALI RIASSORBIBILI AL FEMORE E VITE AD INTERFERENZA RIASSORBIBILI ALLA TIBIA. BUONA LA STABILITA', LAVAGGIO ARTICOLARE, SUTURA, REDON, MEDICAZIONE A PIATTO, FASCIATURA ELASTO-COMPRESSIVA.
Ecco, ora sono passati esattamente 3 anni, e mi trovo ancora a dover considerare il mio ginocchio, un qualcosa da risolvere. Quello che vorrei sapere, come prima cosa, è proprio "in pratica, cosa mi è stato fatto?". Mi pongo questo problema dopo tutto questo tempo perché, fino ad un mese fa, la mia condizione di nn recupero totale del ginocchio, non mi impediva la mia vita normale, ora, che mi trovo, fortunatamente, ad aver superato un provino, e a poter giocare a calcio, anche se in modo dilettantistico, dopo 5 anni, mi ripongo il problema: mai possibile che io non possa riprender.i? Sono un attento lettore, e scettico, e quindi, di conseguenza, mi informo, il più scrupolosamente possibile..per questo forse non andavo d'accordo con l'arroganza e la presunzione del dottore che mi ha operato. I problemi che ora ho sono questi, la stabilità è buona, ma il mio ginocchio si infiamma troppo, e troppo presto, e quando succede, non riesco a raggiungere l'estensione completa, che già in condizione normale, non è proprio "disinvolta" al 100%; più, o meno volontriamente, il mio ginocchio provoca delle rumorose schiocche, dal senso quasi liberatorio, e "benefico"..quasi come lo schioccare il collo, o stiracchiarsi la mattina. Sarà la sensazione, il sesto senso, tutte le cose ho letto, ma io penso siano problemi meniscali, da ciò che ho riportato, si può capire se sia stato asportato, o guarito? Non ce la faccio più, vorrei solo tanto poter giocare a calcio,e basta..

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Dal referto risulta che sia stato ricostruito il legamento crociato anteriore con un innesto prelevato dal tendine rotuleo e che sia stato regolarizzato il menisco esterno che era rotto. Ora dirLe perché a distanza di tre anni il ginocchio Le dia ancora problemi non è possibile senza averLa visitata: era presente una lesione cartilaginea al condilo femorale interno che probabilmente nel tempo è peggiorata, possono essere sopraggiunti altri problemi ai menischi e/o alla articolazione femoro-rotulea. E' indispensabile che si sottoponga a visita specialistica presso un ortopedico che si occupi di chirurgia del ginocchio per una rivalutazione, anche in considerazione del fatto che, a parte i disturbi attuali, Lei si accinge a traumatizzare ancor più il ginocchio dedicandosi al calcio. Non dove Lei abiti di preciso ma può rivolgersi ad esempio alla UO Ortopedia dell'Ospedale di Caserta http://www.ospedale.caserta.it/ortopedia/presentazione.htm , in alternativa si consulti con il Suo medico
Ricordi di porre all'Ortopedico dopo che L'avrà visitata tutte le domande che Le verranno in mente (diagnosi, cure possibili, tempi di convalescenza, durata tipo e modi della riabilitazione, tempi di ripresa, attività e sport possibili e da evitare, ecc) , perché solo chi conosce il Suo ginocchio potrà rispondere in modo specifico alle domande sul Suo caso.

Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Attivo dal 2009 al 2011
Carissimo dottore, sono felicissimo di aver ricevuto una risposta al mio consulto, e la ringrazio. (mi creda è ora, dopo 3 anni, che ho capito che quel c.f.i significa condilo femorale interno!!). Volevo dirle comunque che, nel mio esposto precendente, per l'appunto, per ragioni tecniche del sito, che impongono il non superamento dei 3000 caratteri, ho omesso volontariamente di dire alcune cose, riferendo solo quelle più importanti, o almeno, primarie..tra le quali che io, dopo l'operazione, un bel po' dopo l'operazione, per testardaggine mia, e non per ordine medico, ho effettuato 2 risonanze magnetiche, un po', anzi, un bel po' dopo l'operazione..l'operazione c'è stata l'8 novembre 2006, queste risonanze invece sono datate rispettivamente 11/08/07 e 22/10/07, delle quali le riporto entrambi i referti del radiologo che le ha esaminate:
-11/08/07 1° risonanza= conservata morfologia ed intensità dei menischi; esiti di ricostruzione del legamento crociato anteriore; neo legamento continuo sui piani di studio con marcati fenomeni reattivi sinoviali circostanti; nella norma il leg, croc. posteriore; falda fluida intrarticolare; ai gradi di flessione dell'esame rotula in asse
-22/10/07 2° risonanza= Esiti di ricostruzione del LCA. Non evidenti alterazioni focali del segnale midollare a carico dei segmenti scheletrici esaminati. Menisco interno regolare per forma e struttura. Assottigliato il corno posteriore del menisco esterno. Normali per spessore ed intensità di segnale il crociato posteriore, i collaterali e il tendine rotuleo. Assenza di versamento intrarticolare.
Lo so dottore, che riportare questi 2 referti, bensì distanti dall'operazione, ma allo stesso tempo distanti dalla data odierna, è al quanto inutile, però, io, oltre a volerle chiedere delucidazioni sulle parole di questi e referti, e cosa ne pensa, vorrei anche sapere questo, dato che ipocondricamente, ora il mio dubbio è questo..ho letto su un'importante enciclopedia, che lesioni gravi, cioè a manico di secchio del menisco, erano solite essere meniscectomizzate, cioè che avveniva l'asportazione del menisco, pratica comunque tutt'oggi in disuso e superata, perché alla lunga, aumenta il rischio di patologie artrosiche, e che la percentuale di quest'ultime, sale al 90%, quando si parla, come nel mio caso, anche di intervento invasivo artroscopico, sul LCA...da quanto Le ho detto, considerando tutto, è possibile capire, anche dalle parole dei referti post-operatori..se io ho subito questa pratica? Se ho ancora entrambi i menischi, oppure mi è stato asportato? Ho tanta paura..non voglio la serie A, voglio semolicemente giocare a calcio, e sapere di essere stato "privato" di un menisco, da un'operazione che doveva guarirmi, e che invece nel caso, mi avrebbe peggiorato, mi fa molto male..adesso ho intenzione di effettuare, un'altra risonanza, pregando che il mio medico curante, me la prescriva, senza la ricetta bianca dell'ortopedico..perché sa, medici di qui si offendono, nel paragonare una risonanza, uno strumento migliore di diagnosi, delle loro mani, e dei loro occhi..e quindi semmai andassi dal mio medico che mi ha operato, vorrei andare già con l'esame diagnostico appresso, facendo attenzione comunque...perché qualche medico di qui, ha anche strappato le lastre, e gettatele in faccia al paziente, rimproverandogli da chi mai aveva avuto questo ordine, dato che lui non le aveva chieste...in poche parole, almeno in base alla mia umile e meschina esperienza, posso dire che qui, dire dottore, sono stato prima di lei, da questi altri dottori, ecc...è più grave che confessare un tradimento alla propria moglie...reagiscono peggio i dottori..vabbè, mi scusi questo mio sfogo...volevo solo dirle solo altre poche cose, e poi sparisco..ho intenzione di segnarmi in palestra, con lo scopo di, aumentare la muscolatura delle mie gambe, con esercizi mirati, e graduali, dato che, penso lei sarà d'accordo con me, un tono muscolare ben sviluppato, non può che far bene, al fisico, e alle ginocchia stesse...io calcio col destro..e se le dico che ora, la mia gamba destra, è meno sviluppata, muscolarmente parlando, della sinistra...beh..penso di non dover aggiungere altro...dottore, io comunque infine la ringrazio moltissimo, per il link che lei mi ha suggerito nella sua precedente risposta, non può capire come ne sono stato felice, di aver avuto anche un assaggio di concretezza, oltre che d'astrazione, che comunque rimaneva il mio solo unico scopo..per cui ho voluto chiedere aiuto qui...invece, la possibilità di potermi rivolgere, concretamente, a qualche altro ente, nel caso il mio rapporto col medico che mi ha operato, si interrompa definitavemente, mi riempe di speranze...La ringrazio ancora, di cuore, unitamente a tutto lo staff di Medicitalia, spero di poter leggere presto, ancora altre, e molte Vostre risposte. Luigi.

[#3]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
1) bisogna che Lei impari a essere più sintetico: Le confesso che questa Sua replica non sono riuscita a leggerla con attenzione
2) "Si procede a regolarizzazione menisco laterale" vuol dire rimozione del frammento staccato e non asportazione del menisco, altrimenti ci sarebbe stato scritto "meniscectomia"
3) Le ricordo che Lei ha già posto queste domande esattamente un anno fa
https://www.medicitalia.it/consulti/ortopedia/20767-ginocchio-dx-operato-che-stenta-a-guarire.html
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#4] dopo  
Attivo dal 2009 al 2011
Beh, 2 anni..fa..comunque si accipicchia, ha ragione..sono cose che ho già chiesto, tempo fa, e con altri presupposti, nemmeno io ne ricordavo più di averlo già chiesto, qualche giorno fa, lo vidi appunto per caso, scrivendo sul motore di ricerca, tipo google, virgilio, e via dicendo, scrissi appunto condrite 2° c.f.i, che come le ho detto, non sapevo cosa significasse..risultato, mi uscì il link che lei ha messo...altri tempi, altri pc, e..altri username e password, cosicché il mio vecchio account, cancellato, e ho dovuto rifarne un altro...questo..ma comunque questo precedente che Lei ha fatto chiaro, è assolutamente casuale, e vorrei chiarire che npn c'è assolutamente nessuna volontà, o premeditazione, nel mio oggetto di consulto, uguale appunto, a 2 anni fa, ma da un utente formalmente diverso...mi scusi se l'ho fatta leggere troppo..è un mio difetto..e comunque, sinceramente, essere ricordato di aver già chiesto queste cose, più che a farmi sembrare, come un utente truffandino, se così si può dire, penso mi faccia sembrare più un utente sfortunato...sono io il primo, che dopo aver "rinvenuto" il fac-simile di 2 anni fa...ad esser rimasto stupito...e alquanto abbacchiato..sono passati 2 anni..e sto a chiedere le stesse cose..spero veramente di uscirne fuori da questa cosa..le mie scuse, e le mie grazie..
P.S avevo anche pensato, dopo aver rinvenuto quel consulto del link, di scrivere semplicemente, "chiedo consulto per...ed il link", ma sinceramente, mi sarebbe sembrato un po' stupido...certo che però, pensandoci bene, sarebbe stato eccome, un bel metodo per ovviare alla mia mancata capacità di sintetizzazione..beh..le auguro una buona serata dottore, almeno, in una giornata così uggiosa e triste, parlare di queste "meteore e matricole - come eravamo una volta",è riuscito a strapparmi un mezzo sorriso..saluti..!

[#5] dopo  
Attivo dal 2009 al 2011
Ringrazio per l'attenzione accordatami. Saluti.