Attivo dal 2010 al 2013
Salve sono una ragazza di 23 anni affetta da 12 dalla sdr di Behcet o almeno questo si pressupone ( dopo anni in cerca di una diagnosi certa ) cmq da circa 4 mesi ho dolore acuto al ginocchio sn con abbondante versamento. Non ho subito traumi e ciò si è verificato anche in passato però la terapia ( methotrexate 15 ) mi aiutava un pò.
Ora sono stata sottoposta a RMN e il referto è questo:

L'indagine ha evidenziato la presenza di un cospicuo versamento endoarticolare che interessa tutti i comparti articolari e si insinua nel contesto delle pliche sinoviali del corpo adiposo di Hoffa, distrendendole, si rileva inoltre un interessamento del pivot centrale ed una distensione della borsa sinoviale del tendine del popliteo. Il quadro descritto appare compatibile con una condizione di sinovitre.
Si rileva inoltre una lesione che interessa il corpo e corno anteriore del menisco mediale con interruzionme del muro meniscale anteriore.
Il legamento crociato appare slaminato verosimilmente in relazione all'abbondante versamento che circonda amche le strutture del pivot centrale, sembra tuttavia conservata la continuità ligamentosa.
Non si riconoscono alteraziioni di segnale significativo patologico a carico delle cartillagini articolari,dell restani strutture legamentose del tendine del quadricipite e di quello rotuleo.

Preciso che ho anche la PCR alta e Alfa 1 e Alfa 2 anch'esse alte.
Mi aiuta a capire cosa ho? ho dolore giorno e notte e non riesco piu a muovermi normalmente. grazie a chi sarà cosi gentile nel rispondermi.

[#1]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Cara utente,

sembrerebbe proprio un episodio artritico causato dalla Sua patologia autoimmune.
E' vero che la RMN mostra anche una lesione meniscale (cioè di natura meccanica, non autoimmune), ma può anche essere che si tratti di un reperto accidentale, e che non sia il menisco a causarLe i problemi.
Le consiglio di rivolgersi al Suo reumatologo per il trattamento della sintomatologia acuta e per evitare che l'artrite cronicizzi. Questi potrebbe prescriverLe degli steroidi, che in casi estremi potrebbero anche essere iniettati nel gionocchio (infiltrazione), sebbene questa pratica, se possibile, andrebbe evitata.
In ogni caso, è utile anche la visita dall'ortopedico.
Noi ortopedici ci occupiamo dell'aspetto chirurgico della situazione, e, qualora fosse necessario, potremmo coadiuvare la terapia reumatologica sistemando quel menisco e asportando la membrana sinoviale infiammata.

Tenga presente però che anche la scelta chirurgica -nel Suo caso- è da considerarsi extrema ratio, e l'infiammazione sinoviale, nelle patologie autoimmuni, tende a riformarsi.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#2] dopo  
Attivo dal 2010 al 2013
Grazie Dott. Caldarella,quindi secondo lei dovrei sottopormi ad intervervento per questi problemi?

[#3]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
No. Come ho scritto, la situazione clinica deve essere attentamente valutata dall'ortopedico, e la soluzione chirurgica deve essere considerata l'ultima risorsa.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#4] dopo  
Attivo dal 2010 al 2013
Salve Dott. Caldarella, sono stata dall'ortopedico della mia città e mi ha messo in lista d'attesa per l'intervento in artroscopia senza nessuna esitazione,poichè esso ritiene che bisogna intervenire ora per scongiurare piu in là di dover mettere una protesi per il danno che subirà il ginocchio a stare in queste condiozioni attuali.
Ora non sò che fare fidarmi o avere un altra opinione?

[#5]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Cara utente,

mi risulta difficile rispondere senza poterLa visitare.
Di certo chi l'ha visitata avrà le sue ragioni a proporLe l'intervento, ma di più non saprei dire...

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it