Utente
Salve sono un ragazzo di 23 anni,il 19 marzo ho avuto un incidente in un campo di calcio dove ho riportato la rottura del LCA del ginocchio DX e una lesione al comparto laterale.Per ripare la lesione dei legamenti collaterali il mio specialista mi ha fatto portare le stampelle per 20 giorni e ciò a giovato molto. Successivamente il 13 aprile mi sono operato per la rottura del crociato anteriore.L'operazione è andata a buon fine anche se mi hanno tolto anche un pezzo di menisco esterno.dopo una settimana il ginochio era ancora gonfio e avevo febbre alta così il mio chirurgo a ritenuto opportuno farmi un operazione di lavaggio sospettando un infezione; ma anche dopo questo e dopo una prescrizione di antibiotici per flebo la situazione nn é migliorata perchè la febbre persisteva. Facendo poi delle ricerche più approfondite è stato costatato che avevo una febbre da assorbimento infatti avevo un ematoma dovuta all'operazione. quindi mi é stato prescritto del cortisone e la febbre se ne é andata.Ora a quasi 4 mesi dall'intervento il ginocchio è chiuso tutto, vado in palestra e in bici. dolori alcuni ma lievi, ma la cosa che mi preoccupa è che il ginocchio è ancora gonfio (nn è che mi si gonfia dopo gli esercizi ma mi é rimasto gonfio da l'intervento ) e nn ne vuol sapere di sgonfiarsi anche facendo del ghiaccio per 20 minuti tutti i giorni. il mio specialista mi ha prescritto un altro ciclo di cortisone da 8mg per 7 gioni per poi diminuire fino a 20 giorni.Ora lo sto predendo ma vedo che la situazione nn va tanto a migliorare. se il ginocchio anche dopo l'assunione del cortisone rimane ancora gonfio cosa posso fare? Scusatemi se mi sono prolungato più del dovuto ma penso che sia l'unico modo per avere una accurata diagnosi.
distinti saluti

[#1]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Salve,

il gonfiore del ginocchio dopo quattro mesi dall'intervento non e' ovviamente normale. Il trattamento con cortisone mi fa' pensare che il suo specialista non sospetti un'infezione ma probabilmente una infiammazione cronica.
Aspetti di terminare la cura e chieda al suo chirurgo i motivi per la persistenza di questo gonfiore.
Ci faccia sapere.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#2] dopo  
Utente
Infezione nn è ma mi ha parlato mi sembra di sinovia attiva dovuta al lungo trauma che a subito il mio ginocchio. se fosse infiammazione cronica cosa si dovrebbe fare?

[#3] dopo  
Utente
E poi nn potrebbe essere che avendo avuto un sanguinamento (un ematoma) il tempo di riassorbimento del gonfiore sia molto lungo!!!

[#4]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Potrebbe essere tutto cio' che dice, da una sinovite cronica ad una infiammazione da riassorbimento.
A distanza di quattro mesi potrebbe essere utile anche una RMN di controllo.

La saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#5] dopo  
Utente
salve dottore,
ho seguito il suo consiglio, ecco il referto della risonanza cosa ne penza?

Esiti di ricostruzione del LCA.
Il neolegamento non è valutabile per la presenza di artefatti da suscettibilità magnetica
nella gola intercondiloidea.
Lesione da slaminamento orizzontale non mobilizzata della struttura meniscale del corno
posteriore del MI, lievi fenomeni involutivi nei restanti distretti meniscali.
Tutti i recessi peri-meniscali sono sede di discreti fenomeni reattivo-sinoviali che si
estendono alla gola intercondiloidea ed allo spazio di Hoffa.
Discreti segni di sofferenza condro-sub-condrale delle superfici di carico della
femoro-tibiale esterna.
Conservate le angolazioni e le inserzioni del LCP.
Normale profilo della cartilagine articolare femoro-rotulea.
Falda di versamento sinoviale nei recessi rotulei superiori che si estende alle rampe
condiloidee.

[#6]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Salve,

Sembra il quadro di una sinovite, quindi un'infiammazione del tessuto sinoviale.
La terapia antinfiammatoria, associata al riposo dovrebbe migliorare il quadro.

La saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#7] dopo  
Utente
ok! ma mi chiedo, l'infiammazione nn potrebbe derivare anche dalla lesione del corno posteriore del MI che nn è stata valutata al meglio e che quindi al momento dell'operazione nn é stata toccata.
mi scuso ancora per le mie continue domande ma siccome devo riprendere a lavorare e fra un mese a giocare a calcio vorrei sapere se il mio ginocchio é in condizione di fare tutto cio!

[#8]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Salve,

direi di no. L'infiammazione e' piu' probabilmente correlata all'intervento.

La saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#9] dopo  
Utente
ok! la ringrazio tanto!!!!! ARRIVEDERCI