Utente
salve,il 17/09/10 sono stato operato per la ricostruire l'l.c.a destro con tendine rotuleo.
Ad oggi riesco ad avere una flessione di 100° e una non completa estensione della gamba. Da due settimane quando piego il ginocchio avverto un dolore al tendine esterno dietro il ginocchio. Il fisioterapista mi ha detto che ho un tendinite, e dopo quattro sedute di laser e creme, il dolore è quasi del tutto passato. Vi chiedo se la mia non estensione completa è dovuta al dolore al tendine oppure a una cicatrice? E vi chiedo fra quanto riuscirò a flettere il ginocchio? a 100° mi fermo, un po per il male dietro e un po perchè davanti mi fa male, non so se sia il tendine trapiantato oppure anche la pelle vicino al prelievo che "tira". di fisioterapia ho fatto tre settimane tutti i giorni e la quarta e la quinta che sto iniziando faccio tre sedute.
grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Caro utente,

non dia troppo peso alle sensazioni del ginocchio nel tentativo di capire perché non si fletta: tutte queste sensazioni sono molto vaghe e alterate, e non riflettono una condizione reale.
Quanto alla flessione, non si preoccupi, generalmente si recupera con il tempo senza alcuna difficoltà.
Quello su cui deve assolutamente focalizzare l'attenzione è l'estensione. Deve lavorare molto su questo aspetto, se vuole recuperarla completamente.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#2] dopo  
Utente
buongiorno, adesso riesco quasi a estendere totalmente la gamba, e anche la flessione e migliorata, mi dicono che la estensione completa l'avrò quando la muscolatura sarà più tonica, è vero? il fatto che il ginocchio debba ancora prendere la forma del ginocchio sano, ovvero che sia un po più "magro" e che si riesca a vedere bene i lineamenti della rotula è dovuto a cosa? da ieri(lunedi) quando cerco di estendere la gamba, nella cicatrice al tendine rotuleo mi fa un po male, devo preoccuparmi oppure sono fastidi che posso incontrare??

grazie mille

[#3]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Caro utente, sono fastidi comuni.

Per quanto riguarda l'aspetto del ginocchio, esso è dovuto all'ipotonotrofia del muscolo quadricipite: sarà il caso di proseguire con gli esercizi di potenziamento.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#4] dopo  
Utente
grazie dottore, un'ultima domanda, per avere l'estensione completa come l'altra gamba, mi mancano un centimetro e mezzo, e in fisioteparia mi hanno detto che basta rafforzare il muscolo e fare strecing. le chiedo se è vero, oppure se la mia non estensione è dovuta a qualche cicatrice o aderenza internamente, e se si, come posso riconoscerla??
grazie e buona giornata

[#5]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Purtroppo non abbiamo, via internet, alcun modo anche solo per ipotizzare un problema come quello che Lei descrive. In ogni caso non è passato così tanto dall'intervento, e soprttutto rileggendo i Suoi consulti mi sembra di notare miglioramenti costanti, per cui perché lasciarsi andare all'ansia? Stia tranquillo e prosegua con fiducia la ginnastica. Se poi dovesse rimanere qualche problema residuo, ce ne occuperemo quadro stabilizzato.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it