Utente
Buon giorno dott ... Vi scrivo per un problema di mia mamma .. Ha 55 anni e da sette mesi presenta male al ginocchio .... Qualche mese fa gli si e formata una tumefazione abb dura e molto dolente anche solo alla palpazione .. 1 mese fa ha fatto una rm che riportava sindrome di affaticamento ... E l ortopedico gli prescrisse cortisone in punture ... L ecodopler non riportava nulla di alterato solo qualche vena superficiale da togliere ... Due settimane fa è andata da un altro ortopedico che le ha prescritto una ecografia con mdc ... E relativa biopsia ...
Ieri mia madre ha effettuato l esame ecografico e nel referto ce scritto
L esame ecografico mirato allo studio della tumefazione evidenziabile al terzo prossimale della gamba sn evidenzia tumefazione solida , ipoecogena , a margini bozzuti , di circa 5 cm per 2,7 intframuscolare , che raggiunge il piano cutaneo e determina interruzione della fascia muscolare
Al pd si apprezza vascolarizzazione
Dopo somministrazione del mdc si apprezza ricca e diffusa vsscolarizzazione dopo 12 sec
Si procede con esame bioptico con ago tranciante 16 g tre passaggi ...
Il controllo ecografico post bioptico non mette in evidenzia raccolte intra ed
Mia mamma due anni fa ha subito l esportazione di un melanoma stadio due con linfonodo negativo e proprio 3 mesi fa ha eseguito tutti i controlli di routine tra i quali addome ecc ... Aveva posto il problema al chirurgo che la segue , e lui le aveva risposto che non c'era relazione tra dolore della gamba e melanoma ...
Sono molto preoccupato cosa potrebbe essere questa tumefazione inframuscolare ?
Grazie del vostro tempo

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non è assolutamente possibile fare ipotesi sulla natura della tumefazione senza aver visitato la paziente e senza aver visto la RMN; va detto anche che anche chi l'ha visitata non ha avuto elementi certi per stabilire una diagnosi, per cui solo la biopsia potrà dare informazioni più certe. Del resto dire "cosa potrebbe essere" virrebbe dire elencare ipotesi del tutto inutili proprio in quanto tali. Aspetti qualche giorno e la biopsia dirimerà qualsiasi dubbio.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie... Caro dottore volevo solo chiedere ancora una cosa ma e possibile si tratti anche solo di un processo infiammatorio? Grazie ancora

[#3]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Mi rendo conto dell'ansia e del desiderio di sentirsi dire ciò che si spera che sia. Mi auguro che sia come dice Lei, ma al momento e con i soli elementi disponibili, devo ripetere quello che ho già scritto: "dire "cosa potrebbe essere" vorrebbe dire elencare ipotesi del tutto inutili proprio in quanto tali."
Ci tenga informati sugli sviluppi, se lo desidera.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#4] dopo  
Utente
Volevo chiedere se necessariamente sarà una formazione maligna o se se potrebbe essere anche qualcosa di banale .... Perche nella risonanza di marzo non c'era nulla di piu che una sindrome da fatica e dopo aver fatto infiltrazioni di cortisone gli si e formata questa zona tumefatta molto dolente e calda ... Che causa anche sudoraZione in quella zona

[#5]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Sinceramente non so più come fare per spiegarmi. Premesso che bisognerebbe aver visto le immagini RMN per capire cosa è stato definito "sindrome da affaticamento", immagino che avrà fatto le stesse domande ai medici che si stanno occupando del caso. Loro hanno molti più elementi per risponderLe ma probabilmente Le avranno detto "aspettiamo la biopsia". Io da qui con la sola descrizione che ha fatto non riesco nemmeno a fare una ipotesi più attendibile di un'altra: non so se sia un tumore (e quindi nemmeno se è benigno o maligno), non so se è un'infezione, non so se è una reazione infiammatoria, per cui qualsiasi cosa Le dicessi sarebbe e resterebbe solo una ipotesi. Se dicessi "è un sarcoma" sarebbe una risposta inventata, e così pure se dicessi "è una periostite" oppure "è una infiammazione". E' ovvio che la presenza del melanoma nell'anamnesi può destare in Lei preoccupazione e angoscia, ma una risposta seria io non la ho e non penso che sia utile per Lei che me la inventi.
A questo punto la sola cosa da fare è aspettare la biopsia: una volta ottenuta la diagnosi sarà possibile chiarire le cause del problema e, soprattutto, decidere il trattamento appropriato.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#6] dopo  
Utente
Dottore sarà così gentile solo da spiegarmi come si capisce se una formazione invade altri tessuti o meno da un ecografia ? Ancora potrebbe anche spiegarmi se un infiammazione muscolare possa essere vascolarizzata e risultare ipoecogena ?
Volevo anche chiedere se tumefazione dolore e calore siano sintomi anche di lesioni maligne .... Grazie ancora del suo tempo