Utente
Salve,vorrei chiederle un parere;dunque da circa 2 mesi e mezzo avverto questi sintomi:dolore lombare,difficoltà nell'appoggio del piede(cioè come se una gamba fosse più corta)e quando cammino,sbilanciamento del bacino da un lato e quando piego la gamba una cresta iliaca dell'anca è come se mi facesse pressione,sento una lieve pressione;ciò mi ha spinto ad andare dall'ortopedico; ho sempre avuto un atteggiamento scoliotico,da quando ho 13 anni,non diagnosticato,nel senso che non sono mai andata da un medico purtroppo per mia ignoranza e di quella dei mie genitori relativi agli atteggiamenti scorretti della schiena. Ho praticato da 13 però,in seguito a questo atteggiamento(mettevo l'anca girata a sinistra)la posturale.Ho sempre avuto dolore dorsale(spalla sinistra un pò più appuntita come dire gibbosità ma lieve). L'ortopedico visitandomi,a primo impatto ,ha parlato di basculismo ed asimmetria bacino,falsa gamba corta,mi ha fatto fare la teleradiografia in ortostatismo responso:rotoscoliosi lombare destra convessa,asimmetria dei tetti acetabolari per sottolivellamento della gamba destra di 1 cm circa;Quindi oggi tornando alla visita,se nella prima visita ,prima dei raggi,mi aveva parlato di un plantare,oggi mi ha detto che il problema potrebbe essere dovuto alla scoliosi(lieve,non sono riportati i gradi,ma lieve con lieve asimmetria secondo lui),quindi il plantare andrebbe a scapito della scoliosi; però ogni tanto mi diceva che potrebbe essere anche l'asimmetria arti inf ed il bacino,ad aver portato ad una curva di compenso lombare,con eventuale scoliosi,e poi sostiene che la scoliosi mi sia venuta da quando ne avevo 13 di anni ,in realtà ho notato questi sintomi solo di recente,peggioramento,anche pressione sull'anca quando piego la gamba a posturale che pratico tuttora. Gli ho anche mensionato che ho un problema alle ginocchia,(valgismo? )nel senso che diverse volte,mi si sono bloccate(il medico della mutua da incompetente disse è l'acqua al ginocchio,ma non è gonfio,con forti scricchiolii,sia alle ginocchia,all'anca,bruciore alla parte lombare,cavilglie e dita del piede,per un appoggio scorretto,che lui sottavaluto questo cm dice che è irrelevante,in più mi si addormentano le gambe)...ora sta orientantando gli accertamenti sulla risonanza lombo-sacrale(visto il dolore lombare che si intensifica di notte a letto),per verificare ernie a disco o protusioni,più esami del sangue ves insomma altri valori per capire se ci sono reumatismi al ginocchio,o è dovuto ad altro l'altro problema(gli scricchiolii potrebbero secondo lui essere anche piccole bollicine d'aria che si formano,ma eventualente poi verificare l'altro problema alle ginocchia),pratico anche nuoto..il dubbio è come capire se è la scoliosi che mi ha provocato tale problema o il contrario il bacino,perchè ancora lo capisco bene anche dalle sue parole,comunque si può capire questo dalla risonanza?Mi ha detto di fare sport comunque,molto,nuoto è indicato secondo lei,quale stile?Grazie.

[#1]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
Purtroppo lei ci parla di un sacco di sintomi aspecifici e confusi, e ci fa delle domande precise a cui si può rispondere solo dopo una approfondita valutazione ortopedica.
La scoliosi può vessere causa di dolori, come può non esserlo, ma comunque ha ragione il collega dicendo che si sviluppa nella crescita e non dopo.
Magari anche una visita fisiatrica può aiutarla a capire cosa fare.
Cordialità.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#2] dopo  
Utente
La capisco,in effetti attenderò comunque la risonanza e delle analisi,e sicuramente potremmo fare un passo avanti nella diagnosi,per togliere questo dolore lombare soprattutto,per ora siamo ancora un pò all'oscuro. Volevo comunque chiederle,nel caso della scoliosi lombare (nel mio caso), se a 24 anni comunque è del tutto irrimediabile,oppure diciamo che potrei fare esercizi mirati,non so ci sono controindicazioni nel nuoto che pratico,visto che i pareri sono discordanti,esercizi appunto prescritti da un fisiatra,fisioterapia eventuale,osteopata,ci sono miei amici che hanno risolto molto con l'aiuto dell'osteopatia,se pur non riconosciuta a livello medico,chinesoterapia,yoga,pylates,non so discipline specifiche per la schiena,ginnastica dolce; ci tengo a precisare che ho un fisico da "ragazzina",esile,(e so che un fisico del genere si presta anche a scoliosi lombare,tra l'altro i miei genitori hanno la scoliosi dorso-lombare mio padre,ed asimmetria bacino più grave della mia e mia madre dorsale,tipica da studenti,per cui credo ci sia una componente anche ereditaria,io stessa ,da studentessa, diciamo che ho posture scorrette, non so anche un corsetto potrebbe aiutarmi non per eliminare la scoliosi,ma per tenere una postura corretta,oltre che come ha detto il medico sviluppare il sistema muscolo-scheletrico con ginnastica,per rinforzare la schiena,visto che sono esile,ed è importante il movimento per la schiena) ...è ovvio che a 24 anni il sistema scheletrico è quasi parzilamente formato,a parte alcuni legamenti, ma avendo diciamo una corporatura "adolescenziale",non sono alta,normale,per cui non è una scoliosi strutturale,ma dovuta a posture scorrette perpetuate a livello del bacino(tentenza ad inclinarlo),magari è più facile ottenere buoni risultati(anche perchè la scoliosi è lieve,non superiore ai 10 gradi ad occhio e croce anche a detta dell'ortopedico),vedo che comunque lei è specializzato anche in osteopatia,non so avevo pensato anche ad un posturolo,fisiatra,osteopata(una mia amica anni fa,ormai 30enne,ha risolto la lieve scoliosi con l'osteopatia,diciamo che la colonna con nuove radiografie era notevolmente migliorata,nel caso ripeto di scoliosi lieve),Quello che comunque mi premeva sapere è se da una risonanza magnetica è possibile valutare diciamo se la scoliosi è"funzionale",nel senso che la curva si è formata per compesare la dismetria del bacino e degli altri, oppure viceversa, o ripeto,è la scoliosi causa di dismetria negli arti e nel bacino(lieve comunque):Per ora attendo la risonanza,dove ovviamente il dottore mi ha detto che potremmo verificare la presenza di ernie o protusioni,ed eventuale lombalgia,visto che ho bruciore nella zona lombare,La rfingrazio.

[#3]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
Non è possibile migliorare una scoliosi, se vera, anche se lieve, con esercizi o osteopatia. E a 24 anni siamo completamente formati, e da un bel pò... ligamenti inclusi!
Quindi deve essere lo specialista a capire quali siano le sue alterazioni e consigliarle cosa fare e cosa no.
Cordialità.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#4] dopo  
Utente
Mi scusi un unico chiarimento,ma quando lei parla dicendo scoliosi,se vera,in che senso,cioè una curva di compensazione dovuta al bacino?Cioè comunque nelle radiografie è uscita una lieve scoliosi,ma siccome anche oggi mi rendo conto che il dolore è maggiore nella deambulazione,camminando,in seguito all'appoggio dell'arto più corto,con dolore che parte dall'anca che sento sbilanciata,fino ad irradiarsi nella zona lombare,io a volte avvaloro diciamo la prima ipotesi dell'ortopedico(esclusa poi,cioè quella del plantare),cioè io comunque mi sono presentata al medico per un problema all'anca ed all'appoggio,poi si è irradiato un dolore lombare,che si ripresentava ogni tanto(ora è fisso invece),dice che camminando questo cm non lo sento perchè si ribilancia, eppure lo sento,non ho problemi a piegare la schiena(pure le flessioni riesco a fare,a parte il bruciore),proprio camminare,sento l'anca sbilanciata e mi brucia,così come bruciore alla planta dei piedi. Grazie e scusi ancora.

[#5] dopo  
Utente
Mi scusi ancora,è davvero l'ultima volta che le scrivo...cioè il mio quesito principale è questo:io ripeto ho sempre avuto un atteggiamento di mettere un anca (la sinistra con il bacino)girata,ed i miei mi dicevano metti l'anca dritta,e mi rallineavo,la scoliosi è a destra,praticamente se il problema fosse dovuto al basculismo del bacino ed asimmetria delle creste iliache(cosa che inizialmente aveva detto il medico,valutanto ad occhio,prima della radiografia,anche perchè non si osserva l'asimmetria nelle spalle tipica della scoliosi,ma solo dell'anca,anche un altro ortopedico,diverso,mi ha valutata vedendo le radiografie e mi ha detto che, risolvendo la dismetria,dovrei rallineare la colonna,ora non capisco perchè venga di nuovo escluso che il problema sia il bacino,visto che lì sento il problema principale e nell'appoggio ed ho avuto ripeto sempre questo atteggiamento,non a caso la curva è lombare,come se si fosse adeguata al bacino),correggendo l'asimmetria dell'anca,in questo caso anche la scoliosi è irreversibile,oppure la colonna tende a riassumente la sua posizione,risolvendo il problema agli arti(gamba corta di 1 cm) ed al bacino,se la curva fosse dovuta ad una compensazione?Non è comunque facile secondo me afferrare quale sia in questi casi la causa primaria,diciamo che forse teme di mettermelo anche il plantare,perchè se non siamo sicuri che sia dovuto al basculismo,peggiorerei la scoliosi,diciamo che non vuole azzardarsi. Grazie e mi scusi di nuovo.