Utente
Salve,
mi sono avvalso dei vostri consulti (dati ad altri utenti) e sono sempre stati utilissimi, per questo adesso ne chiedo uno per mia moglie:
Da circa 10 giorni ha un fortissimo dolore alla schiena, poco sopra l`osso sacro, tanto da costringerla al riposo forzato. Qui a Malta, dove siamo in vacanza, ha fatto i raggi X a tutta la colonna vertebrale e non le hanno riscontrato nulla, tranne che una lieve scoliosi inferiore al 10%. Abbiamo consultato uno specialista ortopedico che non ha riscontrato nulla ed un fisioterapista che le ha fatto fare una seduta di laserterapia e magnetoterapia, peggiorando solamente il dolore, tanto da convincerci ad interrompere.
Oltre al sintomo descritto, ha dolore (lieve) alla mandibola ed il terzo dito del piede sinistro le e` diventato bleu, ed i medici qui hanno avuto parere contrastante, ovvero uno lo attribuisce alla circolazione, uno alla mancanza di calcio (senza fare esami) e l`altro dice che e` normale. Anche contro il parere dei medici locali, per cinque giorni, ha preso, per via intramuscolare, voltaren e muscoril in fiale per una volta al giorno. Ad oggi e` dolorante e non puo` muoversi e dato che restera` a Malta almeno fino al 12 settembre, vi chiedo cosa posso fare per aiutarla, premettendo che la stessa ha una soglia del dolore molto alta.
Vi aggiungo che ha 38 anni e soffre d`asma ed ernia iatala (anche se il voltaren non le ha dato mai problemi)ed abbiamo due figli uno di 13 anni ed una di 9 anni.
Sicuro di una vostra risposta esaudiente e celere, vi ringrazio in anticipo.

[#1]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Purtopppo il mezzo telematico impedisce una visita clinica e mi impedisce quindi di fornire un parere diretto sul dolore mandibolare e sul terzo dito del piede.
IL peggioramento del dolore dopo terapie laser e magneto deve essere messo in conto ed puo' essere normale.
Peccato abbiate interrotto in quanto ritengo siano terapie valide.
Il voltaren è un ottimo farmaco ma Lei non ha precisato il dosaggio.
Per una donna di 60 kg. (lei non precisa il peso della signora) sono da assumere almeno 100 mg al giorno e se soffre di ernia Jatale deve assumere in associazione un gastroprotettore.
Se il voltaren e' insufficiente normalmente si passa ad un farmaco cortisonico tuttavia e' eticamente scorretto prescrivere tale tipo di farmaco per via telematica in quanto, come ripeto, manca la visita clinica.
Continuerei con le terapie proposte e rifarei un consulto ortopedico dopo 1 settimana in caso di persistenza dela sintomatologia.
Cordili saluti.
Dr. Roberto LEO

[#2] dopo  
Utente
Grazie per aver risposto cosi` celermente, aggiungo i parametri che non avevo riferito:
mia moglie pesa 50 kg ed e` alta circa 1,60.-
il voltaren usato era una fiala da 75 mg al giorno.
Aggiungo, se non lo avevo riferito prima, che il dolore e` concentrato nella parte riguardante l`osso sacro e il coggige, tanto che non puo` neanche stare seduta.
Il mio piu` grande problema e` che ho consultato piu` di un medico qui a Malta e mi hanno dato esiti diversi (chi ha detto l`uso dei tacchi - chi ha detto dovuto ad un sforzo - ed ancora chi ha detto di stare a riposo e chi invece di fare movimento).
Capisco la confusione in chi leggera` ma l`importante per adesso e` riuscire ad abbassare almeno il dolore. (Qui a Malta non usano neanche il muscoril).
Grazie ancora per l`eventuale proseguo.

[#3]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
50 kg - Va bene 75 mg
Muscoril dipende se vi e' una componente muscolare altrimenti e' inefficace.
Dolore ad osso sacro e coccige senza caduta sono infrequenti e rendono indispensabile una visita.
Capisco la confusione nel sentire piu' pareri in quanto sembra non trattarsi del "classico mal di schiena".
Purtroppo per via telematica in un caso atipico non si puo' fare di piu'.
Cordiali saluti
Dr. Roberto LEO

[#4] dopo  
Utente
Salve, grazie ancora per la risposta e mi scuso per non aver scritto prima (mi accingevo al rientro a Palermo).
Purtroppo, mia moglie e' ancora a Malta, dolorante e con enormi problemi di movimento. Il dolore a volte sembra calare, ma poi inizia nuovamente. Oltre alle lastre le hanno fatto una risonanza magnetica e le hanno detto che ha le ultime due vertebre leggermente schiacciate con piccola fuoriuscita del disco ed hanno attribuito a questo il problema. L'hanno curata con antinfiammatorio e antidolorofico solo ed obbligatoriamente per via orale, non le somministrano cortisone (perche' secondo loro pericoloso). Non capisco questa differenza sull'uso del cortisone da uno stato all'altro. Adesso speriamo che riesca a tirare fino al rientro (il 14.09) per poter far leggere qui in italia l'esito di tutti gli esami.
Rinnovo il ringraziamento al Dott. LEO, che anche se per via telematica, non ci ha abbandonato.

[#5]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Casualmente mi trovo "on-line" dopo una mattinata in sala operatoria.
Ci faccia conoscere gli esiti della visita al rientro nel nostro paese.
Rinnovo i saluti
Dr. Roberto LEO