Utente
Buongiorno a tutti
Vi chiedo un consulto sulla mia situazione, mi sono infortunato il 18 ottobre 2017 mentre lavoravo, al primo soccorso dicono che non ho nulla poi tramite inail mi diagnosticano lo scafo lunato lesionato e una cisti al polso interno dx, e sono stato operato, con i successivi controlli mi diagnosticano anche la compressione del nervo ulnare al gomito dx e sindrome di de dequervain sempre al polso dx. Gia sono stato inserito per interventoper la sindrome di de quervain Vorrei chiedervi secondo voi devo per forza fare questi altri due interventi?
Che valutazione di invadilita mi dara l'inail? E quanto ci vorra per guarire del tutto e sopratutto tornero a usare al 100% la mano? Possibile che al primo soccorso non si siano preoccipati di controllarmi per bene
Grazie cordialisaluti.

[#1]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

per la valutazione dell'invalidità, questa potrà essere fatta solo al termine dell'intero percorso di cura e riabilitazione.

Ora non è possibile farlo.

Di norma il recupero è completo per entrambi gli interventi, ma, come lei sa, non si può mai sapere con certezza se il decorso post-operatorio sarà del tutto normale o se ci saranno complicanze.

Buona giornata.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta
Oggi sono stato a visita all'inail, ho portato la docunentazione dell'ortopedico che mi deve operare dove dichiare la mia sindrone di de quervain e che sono in lista di attesa. Premetto che da quabdo ho avuto l'infortunio, al pronto soccorso ho dichiarato dolore al polso al gomito con formicolio alla mano e che non mi si chideva il pollice della mano..ed oggi mi hanno detto che sono problemi secondari e mi manderanno a visita legale il 6 aprile. Le chiedo ma possibile che nonostante le documentazioni del probto soccordo che ho questi dolori adesso mi dicono che non dipendono dalla prima operazione allo scafo lunato? Se il medico legale mi riterra idoneo a lavoro..come dovro comportarmi visto che devo affrontare un altro intervento e con il braccio cosi non posso fare il mio lavoro purtroppo.
Grazie cordiali saluti

[#3]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
All'INAIL tutto è possibile....
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#4] dopo  
Utente
Ahah
Grazie per il supporto..ahah
Quindi cosa mi consiglia come devo comportarmi?

[#5]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Purtroppo è in ballo e deve ballare....deve fare quello che l'INAIL le dice di fare, sperando che le sue due problematiche vengano risolte al più presto e nel modo migliore.

Non vedo altra soluzione.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#6] dopo  
Utente
Salve dottore,
Ho ritirato oggi le risposte della risonanza magnetuca,
Si documenta alterazione dell'intensita del segnale iperintesa nella sequenza T2 riferibile a piccola falda peritendinea a carico dei tendini abduttore lungo ed estensore breve del pollice. Lieve disomogeneita del segnale è presente a carico del tendite abduttore lungo del pollice come fenomeni di tendinosi. I reperti descritti appaiono ascrivibili in prima ipotesi a una patologia di de quervain. Sostanzialmebte nella norma le restanti componenti muscolo tendinee degli estensori e dei flessori della mano. Irregolarita corticale a caricodello scafoide in verosimili fenomeni post contusivi in assenza di significative alterazioni di segnale della spongiosa ossea.
A livello del gomito destro non si documentano alterazioni di intensita del segnale a carico del nervo ulnare visualizzabile nel tratto esplorato. Si apprezza una minima disomogeneita del tendine comune dei flessori in sede pre-inserzionale ed inserzionale prossimale come tendinosi di grado lieve.
Regolare decorso del tendine comune degli estensori. Minima quota fluida nel cavo articolare del gomito. Sostanzialmente nella norma le porzioni di tendine del tricipite visualizzate. Mi puo aiutarmi a dirmi in poche parole cosa avrei e cosa fare?
Grazie cordiali saluti

[#7]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
La valutazione è prima di tutto clinica: non si decide solo in base alla RM.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale