Utente 486XXX
Salve sono una donna di 67 anni,ho smesso di fumare da maggio di quest'anno dopo piu di 25 anni,ma solo negli ultimi 10 ho abusato di 15 sigarette piu o meno al giorno e dopo una forma di bronchite con tosse soprattutto di notte,ma secca e poco catarro durante il giorno,a volte di colore giallo ma non sempre piu sul bianco,ho chiuso del tutto e qualche settimana fa dopo sintomi di affanno dopo una camminata e raramente tosse senza catarro,ho avuto la diagnosi di bpco.
Mi è stata prescritta anche una tac toracica e i vaccini che il medico non mi ha voluto fare ancora.
Avendo fatto nei mesi passati cure con areosol,broncodilatatori(clenil) ma in quantità al disotto di quelle prescritte,perchè mi causavano agitazione,tremorio,tachicardia dopo la somministraizione,il mio medico curante mi ha prescritto Ultibro breezhaler e vi chiedo prima se va bene un beta 2 agonista con antimuscalinico per una forma lieve o moderata come la mia,e se non mi causa tachicardie perchè assumo lobivon e olpress per ipertensione,accusata da menopausa da anni ormai.
Ripeto con il clenil nel areosol mi dava già questi fastidi,ora leggendo il foglio illustrativo annota che chi usa beta-bloccanti per la cura dell'ipertensione questo farmaco è sconsigliato.
Il fastidio si fa sentire,la mancaza di fiato quando cammino ce e accuso anche tachicardia improvvisa sui 90 bpm al minuto,quando ho sempre avuti intorno ai 65 70.
Premetto che negli anni passati bevevo 2 caffe al giorno fumavo e assumevo anche i beta-bloccanti,ma questi fastidi non gli ho mai avuti.
Vorrei tranquillizzarmi perchè non vorrei sia un sintomo di angina la tachicardia improvvisa e se devo fare subito anche un visita cardilogica,grazie.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non è che l aerosol sia scinsigliato a chi assume i beta bloccanti.
I beta bloccanti solitamente non sono indicati nella BPCO perche possono provocare broncocostrizione.
Lei tuttavia lamenta episodi di tachicardia per cui probabilmente del beta bloccante ha bisogno.
Le segnalo tuttavia una molecola, che è la Ivabradina, che è molto utile in pazienti impegnati come lei, perche riduce la frequenza cardiaca, ma non ha alcun effetto sulla muscolarura bronchiale.

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 486XXX

Dottore mi scusi di nuovo ma questa tachicardia la accuso dal mattino appena mi alzo.Devo eseguire un ecocardiogramma e una visita al cuore subito e poi valutare la terapia con beta 2 agonisti (Ultibro)?
E poi la Ivabradina la posso prendere anche se prendo la mezza compressa di lobivon la mattina e la sera olpress?
E posso associarla anche con questa cura per BPCO ammesso che non mi causa tachicardia?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Si la ivabradina e' stata creata proprio per essere prescritta in aggiunta al beta bloccante (anche se puo' essere impiegata anche da sola) quando un aumento del dosaggio del beta bloccante non possa essere effettuato per motivi polmonari.
L' ULtibro e' un ottimo inalatore che modifica di poco (rispetto ad altri) la frequyenza cardiaca, inoltre ha un'effetto di riduzione del muco bronchiale.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 486XXX

Dottore questa mattina ho chiamato il mio medico curante,che in parole povere si è lavato le mani dicendomi di andare in pronto soccorso e fare tutte le analisi dall'ecocardiogramma,all'eco color doppler,e ad una valutazione generale del mio stato.
Ultibro non l'ho assunto per niente fin ora,il fiatone quando mi muovo e anche quando mangio ce l'ho,devo segnalarle anche la comparsa di unghie dei piedi,il pollice ad enrambi annerite,non sono funghi credo sia la sindrome di raynaud,che il mio medico a sottovalutato dicendomi che erano funghi,senza nemmeno vedere.
Quando sarò in pronto soccorso potrò chiedere di farmi inalare Ultibro per vedere che reazione ho,sempre dopo aver fatto le visite al cuore?
E se va bene e mi fa respirare meglio e riesco a muovermi,come dovrei suddividere i medicinali?
Se di sera prendo sempre lobivon e poi olpress,al mattino posso effettuare l'inalazione?E se ivabradina mi viene prescritto anche dai medici del prontosoccorso,qundo devo assumerlo la sera dopo i beta bloccanti o al mattino seguente dopo l'inalazione?
Un ultima cosa,se può rassicurarmi che questa mancanza di fiato non sia sintomo di angina,perchè due medici mi dissero di farmi fare una visita al cuore e questo che mi preoccupa di piu e il mio medico curante ha trascurato,pensando che sia solo ansia

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Gentile Signora, non si va in Pronto Soccorso per "aggiuistare la terapia"

Si va in pronto soccorso per casi di emergenza, cosa che lei per fortuna non e'.
Si faccia curare bene da specialisti dei quali ha fiducia.
Io certo non le prescrivo alcuna terapia per via telematica.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 486XXX

Dottore mi scusi sono stata ieri in pronto soccorso tutto il giorno e questi sono i risultati degli esami a cui sono stata sottoposta:
PATOLOGIE ASSOCIATE:ateromasia carotidea
PAO Dx:120/70
ECG: tachicardia sinusale a fc 103 b/m
EOC: attività cardiaca ritmica,ipercinetica, I e II tono normali.Aia cardiaca plessimetricamente nei limiti.
ECO2D: ventricolo sinistro di normali dimensioni telediastoliche,con spessori parietali marcatamente aumentati (ipertrofia concentrica).
Contrattalità globale aortica,sezioni di destra ed atrio sinistro nei limiti dimensionali.Alterata compliance telediastolica del Vsx
Al Color-Doppler: -IM e IT di grado lieve (PAP 50 mmHg)
No patologie del pericardio.
CONCLUSIONE: Ipertensione arteriosa in trattamento farmacologico efficace,ipertensione polmonare BPCO.Ateromasia carotidea.
ECG negativo per ischemia cardiaca,lieve incremento della tropanina ( il motivo per cui è stata trattenuta fino al tardo pomeriggio).Utile il monitoraggio degli enzimi cardiaci.
ESAME OBBIETTIVO:Paziente con lieve stato di ansia reattiva,collaborante,apiretica,azione cardiaca ritmica,addome
EOT: mv aspro,FVT normorappresentato su tutto l'ambito polmonare.
DATI CLINICI1 PA ORTO (125/65) PA-clino FC (96) FR T°C 36.9 SaO2+02 CGS
ATTIVITA INDAGINI E CONSULENZA:
prelievo di sangue gliecemia
creatinina gpt
got emocromo
azotemia sodio
potassio proteine totali
pt bilirubina frazionata
ptt cloro
fibrinogeno fosforo
tropanina i d-dimero
rx standard del torace ck-massa
consulenza cardilogica prelievo di sangue
troponina i tropanina i
OSSERVAZIONI:In osservazione per dispnea da sforzo da mesi,ex fumatrice,ipertensione arteriosa BPCO,noduli tirodei.
Vigile,collabborante,eupnoica,orientata T/S;azione cardiaca ritmica,nnormofrequente,al torace mv aspro,addome soffice,trattabile e non dolente alla palpazione sup,e profonda,polsi periferici normosfigmici,cute calda e asciutta.
PA 130/60 mmHg Fc 70 bpm,Spo2 98% in aria ambiente,Tc 36 C°
OSSERVAZIONE Ingresso in osservazione breve intensiva alle 12,37 ore di permaneza 5
completare la curva degli enzimi cardiaci.
Riscontro di lieve incremento della prima Tropanina alle 10.11 la PZ entra in PS per dispena da sforzo
Già praticata consulenza cardiologica
Prosegue terapia domiciliare
Tegretol,200 mg 1 cpr al di,lobivon 5 mg die,olpress 20 mg die
attività erogata durante l'osservazione
ORA EVENTO ANNOTAZIONI
12.50.57 prestazioni TROPANINA I
12.50.57 prestazioni PRELIEVO DI SANGUE
15.30.19 prestazioni TROPANINA I
ESITO Invio al medico curante
NOTE: Si consiglia esame holter ecg 24 ore,elettrocardiogramma da sforzo,visita pneumologica ambulatorie,TSH,FT3,FT4,ab TPO,ab TG
codice uscita verde
Gli ho mostrato anche le due unghie dei piedi entrambi nere che si sono schiarite,ma si nota benissimo che è sangue che si sta ritirando e mi hanno detto che non è la sindrome di raynaud,ma la pressione delle scarpe troppo strette, la cura che mi stata prescritta per BPCO con ultibro hanno detto che posso farla,anche se al pneumologo mi dimenticai di dirgli che assumevo lobivon e olpress,ma loro hanno detto che va bene lo stesso.
Ora vi chiedo visto che sono preoccupata e questa mattina la frequenza è sempre sui 90 è oltre si abbassa un po solo quando sono seduta,e accuso debolezza lieve con questo sintomo di mancanza di respiro sempre quando faccio qualche movimento in piu.
Come devo procedere?Faccio prima l'holter cardiaco e gli esami e poi vado in visita da un cardiologo con il quadro completo,anche perchè per le prove da sforzo credo che dovrò aspettare piu di un mese ed è troppo per me e credo di non riuscire a completarla del tutto.
Oppure effettuo subito una visita cardiologica?
Questa mattina non assunto ultibro ed ho preso un'ora fa mezza di lobivon il battito era 93 ora è sceso a 88.

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei ha una cardiopatia ipertensiva ed una modesta ipertensione polmonare.
Occorre che mantenga i valori pressori al di sotto dei 130/80 mmHg, e che ovviamente non fumi piu'.

Si tranquillizzi

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente 486XXX

Ho smesso di fumare da un anno,la cosa che mi fa stare più in pensiero e questo battito che va sempre oltre gli 80.
Eseguirò prima un Holter cardiaco e poi porterò tutti i referti al cardiologo e lui mi saprà dire se devo effettuare subito una prova da sforzo.
La terrò aggiornata,grazie per ora.

[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La sua frequenza è normale
Esegua pure la prova da sforzo
Ma non vedo motivo di pericolante preoccupzione

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente 486XXX

Grazie dottore la terrò aggiornata.

[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non mi pare niente di drammatico
arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#12] dopo  
Utente 486XXX

Dottore mi scusi volevo aggiornarla su alcuni sintomi che sto accusando da qualche giorno,ha sempre la bocca secca e bevo molto le caviglie e i piedi si sono gonfiate e faccio singhiozzi durante la giornata.
Dopo domani effettuerò una visita privata cardiologica,ma vorrei capire se si tratta di ritenzione idrica il gonfiore e mi preoccupa anche questo singhiozzo che non ho mai avuto cosi in tanti anni,grazie

[#13] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il singhiozzo non ha niente a che vedere con il cuore.
Per cio che riguarda gli edemi valutera il suo cardiologo domani se essi possano essere dovuti a cause cardiache..
arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#14] dopo  
Utente 486XXX

Mi scusi di nuovo dottore ma mi chiedo se avendo fatto ecg e elettrocardiogramma al pronto soccorso e non hanno trovato nulla di preoccupante secondo loro,adesso la comparsa di gonfiore sui piedi è da valutare di nuovo con un ecg e con degli esami del sangue,colesterolo,diabete,ecc enzimi che erano anche stati richiesti,tutto ciò per valutare questo gonfiore o ritenzione idrica?
Ed ho anche un gonfiore sul lato sinistro della gola che mi fa male,può essere la tiroide?Anche questa da controllare nel referto,ma il mio medico ha detto che l'ho fatta tante volte ed era nella norma.
Ricordo solo un valore riportato negli esami del PS il diabete a 101,credo sia da ripetere anche questo.
Mi preoccupano sinceramente questi gonfiori,questi edemi,spero non siano nulla di grave,mi scusi di nuovo.

[#15] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
semmai esegua una ecografia cardiaca per gli edemi, l ECG non dice niente.
Ma dovrebbe il suo medico a saperlo...
lo ha informato degli edemi?

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#16] dopo  
Utente 486XXX

No perchè alle caviglie mi sono apparsi il giorno dopo che sono stata al pronto soccorso,ma li mi avevano chiesto se erano gonfie almeno,il mio medico invece no e quando mi ha visto non le avevo ancora.
Al collo lo stesso.
Ecografia cardiaca in cosa consiste?
Dottore mi scusi ma da quel che ho capito questi edemi non sono un buon segno,se dopo l'esame che avete detto ce la conferma che la causa è il cuore la prima cosa da fare cos'è un intervento?
Mi scusi ma sono molto preoccupata

[#17] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
mi scusi signora ma se ha edemi occorre che il suo medico la visiti.
l e ografia cardiaca è una ecografia del cuore, come dice la parola stessa.
Ma di che intervento parla?

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#18] dopo  
Utente 486XXX

Vorrei capire se gli edemi sono di natura cardiovascolare il rimedio è un intervento oppure una normale cura farmacologica?
E se vengono confermati dall'ecografia sono pericolosi nel breve tempo?