Utente 504XXX
Buongiorno, lo scorso 22 giugno ho riportato la frattura scomposta della clavicola dx giocando a calcio. Al pronto soccorso mi hanno fatto un bendaggio rudimentale ad 8 per tenere le spalle aperte. Ho fatto dei controlli il 28 giugno (in cui mi hanno applicato un tutore a taglia unica), il 9 luglio (dove mi è stato detto che il tutore che portavo non era buono e l'ho sostituito con un altro più valido), il 19 luglio ed il 3 agosto.
Dopo 42 giorni la frattura ancora non presenta grossi miglioramenti. Posso inviare tutte le radiografie fatte.
E' normale tutto ciò? Al tatto non ho particolari dolori e mi è stato detto che è positivo perché si sta formando almeno la cartilagine.
Sinceramente sono molto spaventato e ho paura che non si riesca a trovare una soluzione. Inoltre dal 3 luglio sto usando un dispositivo portatile per la magneto terapia, ma deduco che non ha molto effetto.
A questo rivolgo le seguenti domande:
- E' normale che ancora non abbia risolto?
- La bretella del tutore tende a sovrapporsi al "moncone corto" della clavicola. E' possibile che tenda a spingerlo in basso evitando la formazione del callo osseo?
- E' possibile che ci sia del tessuto tra i due monconi?
- Come devo dormire? Attualmente dormo supino con un cuscino tra le scapole allargando i gomiti perché il tutore preme da dietro
- Al pronto soccorso hanno anche diagnosticato una distasi acromion claveare. Questo può inficiare sulla corretta guarigione?
Chiedo un consiglio perché sono veramente disperato che dopo 42 giorni non ci siano evidenti miglioramenti.
grazie

Saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Mattei

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile Utente
direi che ormai a 45 gg. la sua frattura debba considerarsi guarita altrimenti si deve cominciare a parlare di ritardo di consolidazione.
I segni clinici di una mancata guarigione in genere sono la persistenza del dolore.
Radiograficamente a volte il callo osseo non si evidenzia se non dopo 2-3 mesi.
Fondamentale è l'esame clinico.
Si faccia consigliare dal suo ortopedico di fiducia (sarebbe meglio se fosse specialista della spalla).
Cordiali saluti
Antonio Mattei

[#2] dopo  
Utente 504XXX

buongiorno dr. Mattei, innanzitutto la ringrazio per la risposta. Come da lei consigliato mi sono fatto visitare dal mio ortopedico e mi ha detto che fondamentale è la clinica. Infatti al tatto è anche spingendo abbastanza forte non avverto alcun dolore. Inoltre mi rincuora il fatto che all'esame radiografico il callo osseo potrebbe non vedersi poiché alla visita dopo 42 giorni mi hanno rimandato di altri 17. Lei mi conferma che al sessantesimo giorno si dovrebbe vedere qualcosa? grazie ancora del suo consulto.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Mattei

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Potrebbe ancora non vedersi nulla ma potrebbe essere normale.
Ripeto importante è la clinica.
Antonio Mattei

[#4] dopo  
Utente 504XXX

Dr. Mattei, è possibile che l'assenza di dolore possa essere associato ad un ritardo di consolidazione?
Al momento ho ancora il tutore che mi tiene le spalle indietro: sarebbe opportuno toglierlo se all'esame radiografico non si vede nulla?
Grazie mille del consulto.
saluti

[#5] dopo  
Dr. Antonio Mattei

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
La radiografia andrebbe fatta senza tutore.
Antonio Mattei

[#6] dopo  
Utente 504XXX

Dr. Mattei, se nella radiografia non si vedranno segni di consolidazione potrebbe bastare l'assenza di dolore a far decidere di togliere il tutore?
grazie ancora

[#7] dopo  
Dr. Antonio Mattei

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
L'assenza di dolore può essere importante al fine di togliere il tutore.
Antonio Mattei

[#8] dopo  
Utente 504XXX

Dr. Mattei mi scusi se la disturbo ancora ma avrei due domande:
1. Qualora dalla radiografia non ci fossero segni di consolidazione e l'assenza di dolore portasse a togliere il tutore, potrei tornare a muovere la spalla normalmente (diciamo lavarmi le mani o portare la macchina) visto che ora con le spalle all'indietro non riesco a farlo?
2. Appena tolto il tutore nel muovere la spalla cosa dovrei sentire? Dolore? Come un corpo estraneo?
grazie mille della sua disponibilità
saluti

[#9] dopo  
Utente 504XXX

Buongiorno Dr. Mattei. Lunedì 20/08 dopo 59 giorni ho finalmente tolto il tutore per il bloccaggio clavicolare. Il medico che mi ha visitato ha detto che c'è il callo osseo e che si trova in fase di consolidazione.
Ieri però ho avuto un problema: mi è sfuggito un oggetto di mano e d'istinto sono andato per prenderlo. In quel momento ho sentito subito un forte dolore e oggi lo avverto anche in dei movimenti che prima non mi davano più dolore. C'è la possibilità che si sia danneggiato il callo osseo? Mi consiglia di tornare al pronto soccorso e fare una radiografia di controllo?
grazie
saluti

[#10] dopo  
Dr. Antonio Mattei

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Sicuramente sarebbe consigliabile eseguire una radiografia.
Antonio Mattei

[#11] dopo  
Utente 504XXX

grazie dr. Mattei.
ho eseguito ieri la radiografia e non hanno trovato nulla, ma alla successiva visita mi hanno detto che la frattura non è guarita. hanno notato una certa mobilità della clavicola. Mi hanno detto che questo vuol dire che il callo osseo non è formato ed è ancora allo stato fibroso. Cosa vuol dire che dopo 2 mesi il callo osseo non si è formato? A quali rischi vado incontro? Sarebbe consigliabile l'intervento a questo punto? grazie