Acufene persistente e in peggioramento

Buonasera,
Sono ormai quasi 2 mesi che avverto dei fastidiosi acufeni a entrambe le orecchie.

In origine erano simili a un sibilo, adesso mi sembra stiano peggiorando col passare del tempo, e ho la sensazione persistente di tappo/fischio su entrambi i lati, la stessa che si ha dopo un concerto o una serata in discoteca.

Per fortuna, durante la giornata non li avverto, ma di notte sta diventando un problema anche dormire serenamente.

Ho fatto una visita otorinolaringoiatrica che non ha evidenziato problemi, e conseguenti esami audiometrico e impedenzometrico negativi.

Su consiglio dell'otorino, ho effettuato una visita fisiatrica per verificare eventuali problemi di natura cervicale che potessero influenzare in qualche modo le articolazioni temporo-mandibolari e dell'orecchio.

Una rmn del rachide cervicale ha effettivamente evidenziato 2 protrusioni del disco e un principio di ernia, giudicato comunque dal fisiatra non preoccupante e trattabile con sedute di fisioterapia.

Ho iniziato le sedute da qualche settimana e, nonostante trovi giovamento per il collo, non ho migliorato in alcun modo il fastidio legato all'acufene.
Anzi, se possibile questo è peggiorato, e mi sembra peggiori soprattutto in posizione supina e/o quando sono girato su un lato
Il fisioterapista che mi segue è molto scrupoloso, e mi ha anche indirizzato verso un altro collega specializzato nel trattamento della zona temporo-mandibolare, per valutare eventualmente anche una visita gnatologica.

Comincio a essere molto preoccupato, soprattutto perché questo disturbo influisce sulla qualità del sonno e quindi della vita.

Aggiungo che soffro di emicrania con aura (per fortuna non in maniera troppo frequente), e per il passato ho sofferto di disturbi come vertigini e nausea legati alla cervicale.

Ho misurato anche la pressione negli ultimi giorni, trovandola leggermente alta (147/90 e poi 131/110), ma immagino che, se gli acufeni fossero da ricondurre a sbalzi pressori, avrei anche altri tipi di sintomi.

Vi chiedo per favore di indicarmi quali altri tipi di esami o visite è possibile sostenere, e se è il caso di procedere anche a una rmn delll'encefalo o a ecocolordoppler per verificare la circolazione.
Mi interesserebbe sapere anche, secondo la vostra esperienza, quali potrebbero essere le cause scatenanti.


Grazie in anticipo per la disponibilià
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 35.1k 1.2k
Io direi di incominciare con una visita cardiologica con ecg e monitoraggio della pressione arteriosa delle 24H. Sicuramente, l'ipertensione puo' contribuire alla comparsa dell'acufene descritto. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

L'acufene (o tinnito) è un disturbo dell'orecchio che si manifesta sotto forma di ronzio o fischio costante o pulsante. Scopri i sintomi, le cause e i rimedi.

Leggi tutto