Utente
Buongiorno.Martedi mi sono sottoposta a un'intervento per risolvere il problema dell'otosclerosi. Nonostante tutte le mie accortezze e a causa della presenza dell'influenza nell'aria da ieri mattina ho la tosse: il mio medico di famiglia ha rilevato solo irritazione a livello della gola e mi ha consigliato di assumere il Bisolvon sciroppo per fluidificare il catarro.Tuttavia ora che il catarro si sta sciogliendo i colpi di rtosse sono più forti: come detto dalla clinica dove ho fatto l'operazione sto evitando di soffiare il naso ma sono molto allarmata per i colpi di tosse...può essere pericoloso a distanza cosi breve dall'intervento?oltretutto oggi sento un dolorino più intenso all'orecchio operato (la clinica pone comunque un dolore lieve nella norma post operazione). Vi ringrazio per l'aiuto, oggi è domenica e non riesco a mettermi in contatto con nessun otorino

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Come giustamente le è stato detto, non puo' soffiarsi il naso e tossire in modo violento. Per il naso, puo' utilizzare uno spray nasale a base di zolfo,per esempio, mentre per la tosse un qualsiasi sedativo. Cordiali saluti
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio Dottor Bruori, nella giornata di ieri sono riuscita a mettermi in contatto con la clinica di Piacenza che mi ha confermato di tossire cercando di avere un pò di controllo e di fare l'aerosol con fluibron e clenil per una decina in modo da liberare bene le vie respiratorie con meno fatica. Da domenica comunque ho avuto la febbre, massimo 38 e poi ho preso, all'incirca ogni 8 ore coperte dal farmaco, la tachipirina 500 in compresse. Oggi mi sento un pò meglio, l'ultima tachipirina l'ho presa stanotte a mezzanotte...vorrei capire come si sta protraendo questa influenza?quanti giorni di febbre dà?dopo 2 giorni ho già un pò ansia...Tenga comunque presente che oggi termino il ciclo di antibiotici (6 giorni Augmentin) prescritti dalla clinica per il post operazione...

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Continui con l'assunzione del paracetamolo (1000 mg) mattina e sera sino a quando persiste la febbre. Generalmente, il tutto si risove in 3-4 giorni, in assenza di complicanze (bronchiti, polmoniti, sinusiti). Continui con l'antibiotico per altri 4 giorni. Cordiali saluti
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dottor Brunori,
chiedo a lei una nuova consulenza...avant'ieri sera mi è stato effettutato lo stamponamento dell'orecchio operato (otosclerosi, operazione effettuata il 17 novembre) e la dottoressa mi ha detto che è tutto a posto e dalla nuova visita audiometrica risulta che ho già avuto un buon recupero uditivo (me ne sono accorta anche da sola, perchè finalmente riesco a sentire, molto molto di più rispetto a prima). solo una cosa però: da ieri mattina avverto come una senzìsazione di leggara vertigine, la definirei quasi una sensazione di oscillamneto sull'acqua che però avverto solo ed esclusivamnete quando sono sdraiata per prendere sonno oppure quando sono seduta, quindi in momento di riposo e non quando sono in attività....Ora so che l'otosclerosi ha tra i suoi effetti le vertigini, ma io non ne avevo mai sofferto e so anche che è passato solo un mesetto dall'operazione e che l'orecchio avrà bisogno di assestamento. Crede che comunque questa sensazione possa esser causata dal fatto che dopo un mese son i primi due giorni di "orecchio libero" ( no tampone, no garza protettiva) e si sta riabituando?alla dottoressa non ne ho parlato perchè il problemino si è manifestato solo da ieri mattiona, ma ripeto la sensazione non è forte, non vedo stanza girare o ho bisogno di appoggio per intenderci...Vorrei sentire a proposito il suo parere, non smebrerebbe forse il caso di chiamare ancora la clinica visto gli esiti positivi della visita di martedi...la ringrazio per la sua gentilezza

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non mi preoccuperei piu' di tanto, visto che il sintomo puo' rientrare fra quelli del post-operatorio. Comunque, è sempre importante informare il Chirurgo ogni qual volta si presenta una nuova manifestazione.
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio Dottor Brunori...La sensazione di oscillamento come sull'acqua quando sto seduta ad esempio a mangiare o prima di prendere sonno (oppure nell'utilizo della scala mobile che mi ha provocato un leggero capogiro) continua e ieri ho avvertito comunque la clinica...La dottoressa che ha effettuato l'operazione mi ha detto di non preoccuparmi (come daltronde lei)poiche è un fenomeno a volte presente nel post operazione e dai sintomi descritti mi ha parlato di vertigine parossistica posizionale benigna...mi ha cosi detto che può sparire da sola nel giro di qualche giorno (io avverto questa sensazione da mercoledi)oppure magari dopo le feste posso recarmi all'ambulatorio del gruppo otologico situato nella città dove vivo in modo che mi venga praticata una particolare manovra...ora, vorrei chiederle, in quanti giorni più o meno tale sintomo scompare da solo?poi ho sempre come la sensazione di pesantezza, come stanchezza....ho letto che spesso è un fattpore psicologico conseguente alle vertigini...lei che dice?grazie ancora per la sua gentilezza

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Spero per lei che la sintomatologia da lei sofferta e che prende il nome di cupololitiasi possa risolversi spontaneamente. Personalmente, penso che debba ricorrere ad una manovra liberatoria per il riposizionamento degli otoliti nella rispettiva sede di dimora. Comunque, cerchiamo di essere ottimisti. Buon Natale
Dr. Raffaello Brunori

[#8] dopo  
Utente
Buon Natale anche a lei dottor Brunori...Ieri poemriggio comunque ho fatto una visita dall'otorino (non chi mi ha operata ma uno spacialista amico di famiglia) che ha fatto un attento controllo dicendomi che l'orecchio operato appare benissimo e anche nell'altro non nota anomalie. dopodichè mi ha fatto assumere particolari posizioni sul lettino con sollevamenti repentini e controllo degli occhi (scusi la descrizione ma non so fornire altre spiegazioni) dicendomi che comunque non nota assolutamente nulla.Pertanto la sua conclusione è stata che sicuramente l'orecchio si sta riabituando alla pressione e temperature esterne e che piano piano si normalizzerà. chiedo comunque a Lei, se talvolta durante la giornata mi sembra di avvertire leggero mal di testa dalla parte posteriore destra (è proprio a destra che son stata operata) e qualche senso di sbandamento ad esempio in mezzo a tanta folla è sempre tutto collegato a tale senso di vertigini "oscillatorie"?E poi esiste qualche farmaco che magari posso assumere poer attutire questa sensazione o non è necessario?La ringrazio ancora. Molto gentile e chiaro.

[#9]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sono davvero molto contento per lei sull'esito negativo della visita. Purtroppo, deve avere ancora un po' di pazienza! Comunque, in caso di necessità, puo' assumere un farmaco per la sintomatologia vertiginosa a base di tietilperazina dimaleato. Auguroni!
Dr. Raffaello Brunori

[#10] dopo  
Utente
Grazie per la sua gentilezza Dottor Brunori...L'unica cosa è che questa sensazione di oscillazione,testa vuota, sbandamento quasi di paura di sentirmi male mi sta venendo mentre mi trovo in ambienti affollati e rumorosi...Ho paura che si tratti di crisi di panico in cui sì giocano qualche ruolo un pò di vertigini provocate dal post operazione ma stia giocando anche la mia ansia...Io non sono mai stata cosi: che il sentire tutti questi rumori dopo due anni di sordità (ho 26 anni, ma da due anni mi hanno diagnosticato l'otosclerosi) mi stia provocando un pò di problemi d'ansia? essenso operata da un mesetto suppongo che tutte le analisi che mi hanno fatto siano buone e quindi non dovrei avere nulla, ma continuo ad avere paura di avere qualcos'altro, qualche brutta malattia a livello cerebrale....Mi scusi lo sfogo ma parlare liberamnete con un medico in rete è più facile e meno imbarazzante che discorrerne con uno di persona...Buon 2010 dottore...e grazie...

[#11]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Il nostro lavoro serve anche a questo! Certo, potrebbe essere intervenuto uno stato ansioso che le provoca la sintomatologia da lei sofferta anche se, alla base, ci sono sempre gli esiti dell'intervento. Le consiglio, quindi, di sottoporre il suo caso al suo Medico curante che, ad esempio, con un semplice ansiolitico, potrebbe risolverle il tutto. Coraggio!
Dr. Raffaello Brunori

[#12] dopo  
Utente
Grazie mille dottore...questi giorni si stanno attenuando...ho qualche oscillazione solo dopo un bel pò di tempo al pc...per il resto molto meglio...anche gli attacchi di panico meno mi sto imponendo di non farmi sopraffare dalla paura...come ha detto anche la mia dottoressa di famiglia: pensaci meno e vedrai che si attenueranno, sono effetti dell'operazione...Grazie per le sue parole comunque, spero di averne sempre di cosi gentili ed esaustive qua ndo ne avrò bisogno per il mio problemino d'udito...Buon weekend, Gabriela

[#13]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sono molto contento per lei che, gradatamente, la sintomatologia stia regredendo. Purtroppo, come per ogni cosa, ci vuole un po' di pazienza e di forza morale per affrontare gli esiti di un intervento come quello cui si è sottoposta. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#14] dopo  
Utente
***ATTENZIONE!***
Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa:
valuta attentamente se la tua risposta può ancora essere utile all'utente!

Se ritieni opportuno inviare comunque il tuo consulto all'utente allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.

[#15] dopo  
Utente
Buonasera Dottor Brunori,

vista la sua gentilezza in passato riprendo questa conversazione del 2009 in quanto, venerdi scorso, mi sono sottoposta a un nuovo intervento per la mia otosclerosi bilaterale, stavolta sull'orecchio sinistro che col passare degli anni era ormai peggiorato e quindi da operare. L'operazione, cosi come detto dal chirurgo, è andata bene, al momento ho i tamponi e non riesco a sentire ma credo sia tutto normale.. Tuttavia sto sentendo un pò di dolore, che si allevia prendendo un antidolorifico ma che non vorrei si protraesse ancora per molti giorni. Mi è stato detto che un dolore lieve è normale nel post-operazione, io lo sento come piccole fitte discontinue o una leggera nevralgia che coinvolge mandibola e tempia. è vero che sono passati solo tre giorni ma mi preoccupo assai facilmente: continuo all'occorrenza ( se proprio non resisto) a prendere del paracetamolo (sto continuando la terapia antibiotica prescritta per 6gg e la medicazione disinfettante con betadine) o mi devo preoccupare se questo dolore persiste? La ringrazio anticipatamente

[#16]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Tutto cio' che descrive fa parte del normale decorso post-operatorio. Continui con la cura antinfiammatoria ed antibiotica. Stia tranquilla!
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#17] dopo  
Utente
La ringrazio per la sua gentile e celere risposta dottore. Il dolore é ora sparito da un po di giorni ma ha lasciato il posto, ogni tanto, al prurito. Crede sia dovuto al caldo e alla cicatrizzazione interna?Ci vorrano ancora almeno 20 giorni prima dello stamponamento.... Grazie ancora

[#18]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Anche il prurito puo' far parte del post-operatorio, per la cicatrizzazione. Continui a tenere bagnato il tampone con le gocce.
Ancora un po' di pazienza! Cordialità
Dr. Raffaello Brunori