Utente
Buongiorno,
vi scrivo perchè, soffrendo di ipertrofia dei turbinati riscontrata con tac, ho subito di recente due interventi di turbinoplastica col laser. Il primo intervento l'ho fatto i primi di ottobre, a cui, visti i risultati nulli (narici alternativamente o simultaneamente sempre tappate e quindi grosse difficoltà a respirare, specie di notte), è seguito un secondo intervento a distanza di un mese. Ora sono passati 10 giorni dal secondo intervento, e dopo un piccolo miglioramento nei primi due giorni successivi all'operazione, sono tornato praticamente al punto di partenza, con naso quasi sempre chiuso e apnee notturne. Vi chiedo gentilmente se esiste una cura o un intervento davvero risolutivo che mi faccia tornare a respirare. Vi ringrazio di cuore sin da ora. Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Onestamente, mi sembra strano che nel giro di un mese si sia ripresentato il problema dei turbinati ipertrofici! E' vero che il laser non dà gli stessi risultati che si ottengono con le radiofrequenze ma, a questo punto, penso che ci sia anche l'inesperienza di chi è intervenuto. Il consiglio che posso darle è quello di rivalutare il tutto con un altro Specialista. Cordiali saluti
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Dottore, è stato molto gentile e perciò la ringrazio di cuore.
Se non è un disturbo, potrebbe spiegarmi in che modo l'inesperienza può incidere nell'efficacia dell'intervento?
Grazie, ancora.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non è detto che tutti gli Specialisti, perchè tali, siano esperti, da un punto di vista chirurgico, su tutta la chirurgia otorino: c'è chi è piu' esperto sul naso, chi sull'orecchio, chi sulla laringe, etc.
Io non conosco e non voglio conoscere il Collega che è intervenuto sui turbinati e, quindi non sono in grado di dirle se sia esperto o meno in questo tipo di chirurgia. Il fatto che già dopo un mese si siano riformati i turbinati... Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Proprio in data odierna, a seguito di una visita di controllo e riscontrando l'assenza di sostanziali miglioramenti, il medico da cui sono in cura e con il quale ho fatto i primi due interventi con il laser, mi ha detto che, se fra 15 giorni non ci saranno ancora miglioramenti, a questo punto bisogna intervenire con un'operazione più invasiva che preveda il raddrizzamento del setto nasale che è leggermente deviato e l'asportazione di un "pezzetto" di turbinato per narice. Il tutto con anestesia totale, ricovero ospedaliero e tamponi.
Gradirei molto avere un commento spassionato su tutto questo.
grazie di cuore.

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Personalmente, prima di sottopormi ad un intervento chirurgico, chiederei un consulto di un altro Specialista. Perchè il Collega sin dall'inizio non fatto una valutazione del suo caso? Non si puo' intervenire in questo modo, con piu' interventi, quando nella stessa seduta si poteva fare tutto e definitivamente! Scusi lo sfogo ma, mi creda, certe cose non le concepisco: Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
Dottore la ringrazio.
Già da oggi mi attiverò per prenotare una visita con un altro specialista.
Vivendo in Trentino per motivi di distanza sono impossibilitato a contattarla per una visita però la ringrazio di cuore.
Ne approfitto per chiederle due ultime delucidazioni:
la prima:non soffrendo di alcuna allergia da cosa potrebbe essere causata questa ipertrofia ai turbinati? e' possibile che possa influire il seguire una dieta piuttosto che un'altra?
la seconda: come mai quando faccio movimento mi si liberano entrambe le narici mentre appena mi siedo o ancora peggio mi sdraio nel giro di pochi secondi mi si tappano o una o entrambe?
Grazie ancora per la sua disponibilità e i preziosi consigli.

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La patologia da lei sofferta non necessita assolutamente di Consulti fuori Città o Regione. Poi, ha la fortuna di risiedere in una città ove la Scuola Otorinolaringoiatrica Universitaria è d'eccellenza. Tutto si basa nel trovare, come le dicevo, un Chirurgo che abbia una buona esperienza sul naso.
I turbinati sono delle mucose molto vascolarizzate che hanno il compito di riscaldare, umidificare e filtrare l'aria respirata e risentono moltissimo dello smog, di fattori allergici, di processi infiammatori cronici. Per cui, escursioni di temperatura esterna e di umidità ambientale, provocano variazioni di dimensione. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori