Faringite cronica e alitosi

Gentili dottori, purtroppo ho l'alitosi da molti anni, di recente ho fatto sia la visita odontoiatrica che quella dall'otorino.

L'odontoiatra mi ha detto che la causa della mia alitosi non proviene dalla bocca, in quanto non ho carie, nè tartaro, nè nulla, mi ha consigliato di fare un visita dall'otorino in quanto secondo lui la mia alitosi può avere cause legate al naso o alla gola.

Quindi mi sono rivolto dall'otorino, che ha riscontrato la faringite cronica, causata dalla deviazione del setto nasale e dal palato molle.
Mi ha consigliato di fare due interventi: 1) settoplastica funzionale 2) palato plastica

Inoltre, mi sta facendo fare questa cura:

1) Rinostil gola per cicli di 20 giorni per tre mesi.
1 applicazione per narice, 2-3 volte al giorno.

2) sedo calcio gola spray per cicli di 15 giorni per tre mesi.
3 nebulizzazioni in gola 3 volte al giorno.

3) Iodosan colluttorio per cicli di 10 giorni per tre mesi.
8 gocce e 2 gargarismi al giorno.

L'otorino mi ha detto che questa cura non servirà a molto, e che l'unico modo per risolvere il problema è fare quei due interventi.

Vorrei porvi alcune domande:

1) E' mai possibile che il problema della mia alitosi sia proprio il fatto che respiro a bocca aperta la notte? Durante il giorno respiro dal naso, e comunque conosco molta gente che la notte dorme con la bocca aperta, e non ha l'alitosi durante il giorno e non ha fatto nessun intervento.

2) se provo a strofinarmi un dito sul dorso della lingua, e poi annuso il dito, ha un odore sgradevole, questo da cosa è dovuto? E' dovuto proprio dalla faringite cronica?

3) premesso che gli interventi non li farò, come posso fare per arginare questa benedetta faringite cronica? Non ce la faccio più ad avere l'alitosi, mi sta condizionando troppo l'esistenza.


Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Sono un po' perplesso su quanto le è stato detto. Per prima cosa, le consiglio di sottoporsi ad un tampone faringeo e linguale per la ricerca di germi patogeni e miceti. Dopodichè, consulterei un altro Specialista. Probabilmente utile una visita gastroenterologica per escludere un possibile reflusso esofageo. Non credo sull'utilità dell'intervento chirurgico prospettato. Mi farà piacere avere sue notizie. Cordiali saluti

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dr. Raffaello Brunori la ringrazio per avermi risposto.
Ho fatto quello che mi ha detto, ho ritirato stasera i risultati dell'esame del tampone, ecco:

Tampone faringeo: L'esame colturale saggiato su terreni selettivi agar sangue CNA e agar Sale Mannite, ha dato luogo a sviluppo Gram (+) alfa emolitica e Stafilococco aureo. La ricerca specifica dello Streptococco B-emolitico e Candida ha dato esito negativo.

Esame Colturale: Il campione in esame inseminato su terreni selettivi quali agar Sangue-CNA, Sale Mannite, agar Saboraud e Mac Conkey non ha dato luogo a sviluppo di flora batterica Gram(+), Gram (-) ne di popolazione micetica.

Osservazioni:

Isolato (1): Staphylococcus intermedius


Quando sono andato a fare i due tamponi, mi è stato detto che mi avrebbero fatto anche il tampone linguale, ed infatti hanno prelevato saliva con il tampone.
Poi quando sono andato a ritirare i risultati delle analisi, mi è stato detto che nei risultati non viene segnalato il tampone linguale, perchè è lo stesso tipo di analisi del tampone faringeo.
Mi hanno dato una spiegazione poco convincente, e mi hanno fatto pagare doppio.


Attendo una sua risposta.

Cordiali saluti.
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Una cosa è il tampone faringeo, l'altra quello linguale: sono due zone ben distinte! Le consiglio di non rivolgersi piu' a questo Laboratorio. Comunque, è emerso un germe che deve essere eradicato e, per questo, il suo Medico Curante le prescriverà uno specifico antibiotico. Speriamo anche che questo germe sia responsabile del fastidioso sintomo lamentato, almeno riusciremo a risolvere il problema! Comunque, penso che sia sempre utile anche una visita da parte di un Gastroenterologo. Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Egregio Dottor Brunori, sono stato dal medico curante, il quale mi ha prescritto questi due antibiotici:

1. gentalyn 120 mg/1,5 ml soluzione iniettabile gentamicina
2. tavanic 500 mg compresse rivestite con film levofloxacina uso orale

Il gentalyn devo farmelo iniettare una volta al giorno per 8 giorni, poi dopo questi 8 giorni, devo iniziare a prendere una compressa di tavanic al giorno per 5 giorni.

Volevo farle alcune domande:

1) circa 2 giorni prima di fare il tampone faringeo ho preso Rinostil gola e sedo calcio gola spray, questi due prodotti possono aver falsato i risultati del tampone faringeo?

2) in passato ho fatto altri due tamponi faringeo oltre a quest'ultimo, i primi due tamponi li ho fatti a distanza di 2 settimane l'uno dall'altro ed emerse:

1° tampone faringeo:

"L'esame colturale del tampone faringeo, saggiato su terreni selettivi quali Agar sangue CNA-Columbia e sale Mannite ha dato luogo a sviluppo di flora coccica Gram (+) alfa emolitica e Stafilococco aureo.
La ricerca specifica dello streptococco beta emolitico ha dato esito negativo."

CAR. BATT.: DIVERSE COLONIE
ISOLATO (1): STAPHYLOCOCCUS AUREUS

2° tampone faringeo:

"Il campione in esame inseminato sui terreni selettivi quali agar Sangue-CNA, Sale Mannite, agar Saboraud e Mac Conkey ha dato luogo a sviluppo di flora batterica Gram(-)."

CAR. BATT.: DIVERSE COLONIE
ISOLATO (1): CEDECEA DAVISAE

3° e ultimo tampone faringeo:

Tampone faringeo: L'esame colturale saggiato su terreni selettivi agar sangue CNA e agar Sale Mannite, ha dato luogo a sviluppo Gram (+) alfa emolitica e Stafilococco aureo. La ricerca specifica dello Streptococco B-emolitico e Candida ha dato esito negativo.

Esame Colturale: Il campione in esame inseminato su terreni selettivi quali agar Sangue-CNA, Sale Mannite, agar Saboraud e Mac Conkey non ha dato luogo a sviluppo di flora batterica Gram(+), Gram (-) ne di popolazione micetica.

CAR. BATT.: DIVERSE COLONIE
Isolato (1): Staphylococcus intermedius

com'è possibile che viene isolato ogni volta un batterio diverso dall'altro?

Tra l'altro prima di fare il primo tampone, prendevo il mycostatin, e smisi di prenderlo solo qualche giorno prima di fare il primo tampone (un anno fà).

https://www.medicitalia.it/consulti/odontoiatria-e-odontostomatologia/110434-un-tampone-faringeo-ecco-gli-esami.html

3) Lei crede che la faringite cronica di per sè non può causare l'alitosi? Perchè due specialisti mi hanno segnalato la faringite cronica e non so che impatto può avere sull'alitosi.

Attendo una sua risposta.
Cordiali saluti.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Lo so che sono domande stupide, ma il dubbio mi assilla..

Riguardo la cura che mi ha prescritto il medico curante lei la reputa valida?
Il batterio è sensibile al gentamicin e al levofloxacin quindi i due antibiotici che mi hanno prescritto dovrebbero andar bene.. ma la durata della terapia lei la condivide?

Cordiali saluti.
[#6]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Generalmente, la terapia antibiotica per l'eradicazione del batterio si deve fare per una decina di giorni. Poi, si aspetta una decina di giorni prima di ripetere il tampone. Indipendentemente dalla presenza del batterio, le consiglio sempre di sottoporsi ad una esofagogastroduodenoscopia. Dobbiamo capire quanto la sintomatologia lamentata sia dovuta allo stafilococco e quanto ad un possibile reflusso esofageo. Sappia, infine, che le sue domande non sono mai stupide ma segno di responsabilità e voglia di sapere.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Gentili dottori, l'esofagogastroduodenoscopia non l'ho fatta perchè non lamento i sintomi del reflusso gastroesofageo.

Però è venuta alla luce una cosa che forse potrebbe aiutarmi ad individuare la causa della mia alitosi:

Spesso deglutisco muco, e se tocco il muco che ho in gola (in piccole quantità) ha lo stesso cattivo odore della patina che ho sulla lingua, quindi la mia alitosi è dovuta al muco che si deposita sulla lingua, e la mia faringite cronica dovrebbe essere causata dal muco che si deposita in fondo alla gola, difatti quando feci una visita dall'otorino, attraverso una telecamera, e il computer, vidi che in fondo alla mia gola c'era appunto un deposito di muco, questo potrebbe spiegare perchè a volte sento un nodo alla gola. (non sono sicuro di questa interpretazione dei fatti, ma è quella più plausibile)


Cosa ne pensate? E cosa dovrei fare? Grazie.
[#8]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Penso che sia sempre utile che si sottoponga ad una esofagogastroscopia: una esofagite puo' essere anche asintomatica. poi, utile una fibroscopia nasale per evidenziare una eventuale sinusite, vista la provenienza del muco dall'alto. Cordialmente
[#9]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr. Raffaello Brunori, sono stato da un altro otorino come da lei consigliatomi, ma aimè ne sono uscito deluso e demotivato, poichè mi ha dato responsi diversi dal precedente otorino, e cioè mi ha detto che ho le tonsille palatine criptiche con ristagno di materiale.

Ora, il precedente otorino come può non essersi accorto delle tonsille criptiche? Eppure aveva tutte le apparecchiature, anche più sofisticate di quest'ultimo specialista.

Non vorrei che quest'ultimo otorino mi abbia bucherellato lui le tonsille, visto che oltre ad avermi fatto molto male, ed oltre ad esser uscito molto sangue, mi ha detto anche che devo recarmi da lui ogni 8 mesi per la spremitura delle tonsille.
In più mi ha detto di fare gargarismi con 1 bicchiere d'acqua e 1/4 di limone ogni volta dopo i pasti.
Qualora non dovesse bastare, mi ha detto di dover asportare le tonsille.

Riguardo il muco che sentivo in gola, mi ha detto che con la mia deviazione al setto nasale ho del muco che restagna e ce lo avrò sempre, ma non è quella la causa dell'alitosi secondo lui, ora che ci penso non mi fido neanche di quest'ultimo otorino perchè mentre mi faceva la fibroscopia nasale non mi ha mostrato nessun filmato sul monitor.
Per il muco mi ha consigliato uno spray per 2 mesi.

Non so cosa fare, e non ho più fiducia di nessuno, ho speso molti soldi tra odontoiatri e otorini, e non so neanche se con quei gargarismi con il limone risolverò il problema, confido in lei, mi faccia sapere.
[#10]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Non posso darti torto: anch'io sono confuso! Che ti debba sottoporre a delle spremiture ogni 8 mesi, possiamo escluderlo a priori. I gargarismi con il limone possiamo anche farli, non fanno male!
Gurdandoti allo specchio, la superficie esterna delle tonsille ti sembra bucata? Ovvero vedi dei forellini o delle fessure. Comunque stai tranquillo: il Medico non ha provocato alcun danno. Il fatto che lo Specialista non abbia il monitor, non influisce sulla validità della visita e, quindi sulla diagnosi. Immagino che il Medico cui ti sei rivolto ti sia stato consigliato da qualcuno, non è vero?
[#11]
dopo
Utente
Utente
Mi sembra di vedere una fessura, ma non ci vedo cibo incastrato, comunque quando provo a vedere le tonsille, faccio un movimento con la bocca che porta ad avvicinare le due tonsille, quando faccio ciò, a volte esce qualcosa che sembra muco ma è biancastro, non so se si tratti di muco o se proviene dalle tonsille.
I medici a cui mi sono rivolto non me li ha consigliati nessuno.. non ne conosci di fiducia.
[#12]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
A questo punto, devo solo alzare le braccia: non posso piu' esserti di aiuto: non riesco a comprendere, infatti, cio' che possa procurarti il fastidio lamentato. Si tratta di faringotonsillite cronica, di rinosinusite, di esofagite da reflusso? I Colleghi cui ti sei rivolto, mi pare che non abbiano capito la causa ed io, da lontano, a maggior ragione non posso comprendere cio' che possa determinarti la sintomatologia. Mi dispiace!

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test