Necrosi ossicini

Buon giorno, sono stata operata di ossiculoplastica. E' andato tutto bene ma tolto il tapone sento solo da vicino e non da lontano, dopo un mese. Qualche giorno fa ho avuto il raffreddore che è passato ma mi è rimasto un gran fruscio nell'recchio operato. Si è spostata la protesi, anche solo di poco? Ho fatto l'aerosol ma sono ancora chiusa anche dall'altro orecchio. Devo continuare? Contatterò certo il mio medico ma al momento è occupato. Mi devo preoccupare di questo fruscio? e l'udito, miglirerà? Grazie mille
[#1]
Dr. Vincenzo Marcelli Foniatra 1,1k 30 5
Gentile utente,
è evidentemente necessario parlare del tutto con il chirurgo che la ha operata ma le ricordo che una valutazione corretta circa il buon esito dell'intervento va fatta ad almeno tre mesi di distanza dal quando è stata operata.
Saluti

Vincenzo Marcelli

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie, anche il mio medico mi ha detto che devo aspettare per vedere se ho recuperato l'udito. Però mi chiedo, come mai alcuni sentono subito? è perchè io sono stata molto tempo senza sentire bene e ho aspettato 10 anni per operarmi? C'è modo per capire se la protesi si è spostata anche di poco? Ci sono dei sintomi? Non vorrei dover rifare l'intervento. Grazie
[#3]
Dr. Vincenzo Marcelli Foniatra 1,1k 30 5
Purtroppo la risposta non cambia. E' necessario che trascorrano tre mesi prima di poter valutare la completa riuscita dell'intervento.
Il fatto che alcuni sentano subito bene non è la regola, anzi. Nè è possibile attribuire al ritardo con cui è stato eseguito l'intervento il fatto che ancora non senta bene. Infine, ci sono due metodi per capire se la protesi è in posizione corretta; il primo è la TAC dell'orecchio medio; il secondo, nel caso la posizione della protesi sia corretta e l'udito ancora non sia ritornato alla norma, è la timpanotomia esplorativa (si apre il timpano e si valuta direttamente la condizione degli ossicini). Ritengo assolutamente prematuro entrambe le cose.
Le ricordo comunque che, per capire quanto potrà recuperare da un punto di vista uditivo, è importante valutare un esame audiometrico eseguito prima di sottoporsi all'intervento, ed in particolare è fondamentale conoscere la funzione del nervo uditivo dell'orecchio operato. Se vuole, mi invii l'esame audiometrico all'indirizzo mail che trova nella mia scheda.
Saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
Capisco. Ho fatto l'esame audiometrico prima dell'intervento e mi è stato detto che avrei potuto recuperare a livello dell'altro orecchio che è normoacusico. Pensavo di poter fare riferimento a dei sintomi precisi nel caso la protesi si fosse spostata, evidentemente il problema può anche non dare sintomi. Ho l'esame audiometrico di controllo proprio lunedì, vedremo cosa pensare. Per ora sento l'orecchio chiuso,pesante, sento se, per esempio, parlo al telefono e sento meglio i rumori e la musica che non le parole e quando poggio l'orecchio sano sul cuscino se parlo non sento proprio bene la mia voce, la sento pochissimo. Non so se ciò può essere indicativo del fatto che è tutto a posto o no. Nel contempo soffrendo di allergia e intolleranza, sono una persona particolarmente ansiosa, ho molto muco tra orecchie, naso e gola e spesso sento ovattato anche dall'altro orecchio. Se sarà necessario farò un altro intervento ma per me il problema vero resta il periodo di convalescenza che mi sembra durissimo. In attesa di novità la ringrazio e la saluto. Le farò sapere.

[#5]
dopo
Utente
Utente
Capisco. Ho fatto l'esame audiometrico prima dell'intervento e mi è stato detto che avrei potuto recuperare a livello dell'altro orecchio che è normoacusico. Pensavo di poter fare riferimento a dei sintomi precisi nel caso la protesi si fosse spostata, evidentemente il problema può anche non dare sintomi. Ho l'esame audiometrico di controllo proprio lunedì, vedremo cosa pensare. Per ora sento l'orecchio chiuso,pesante, sento se, per esempio, parlo al telefono e sento meglio i rumori e la musica che non le parole e quando poggio l'orecchio sano sul cuscino se parlo non sento proprio bene la mia voce, la sento pochissimo. Non so se ciò può essere indicativo del fatto che è tutto a posto o no. Nel contempo soffrendo di allergia e intolleranza, sono una persona particolarmente ansiosa, ho molto muco tra orecchie, naso e gola e spesso sento ovattato anche dall'altro orecchio. Se sarà necessario farò un altro intervento ma per me il problema vero resta il periodo di convalescenza che mi sembra durissimo. In attesa di novità la ringrazio e la saluto. Le farò sapere.

[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, ho fatto l'esame audiometrico e ipedenzometria e risulta un miglioramento da 50db a 40db. La questione che non capisco è perchè nel grafico della perdita in decibel e delle frequenze si vede il miglioramento suddetto ma anche un peggioramento verso le frequenze da 3000 a 10000 che nel controllo precedente l'intervento risultavano da 60 db fino a 65db e invece ora risultano da 60 a 75 db. NOn so se mi sono spiegata, in pratica il grafico per l'orecchio sinistro operato riporta una linea diritta di 30db fino a 3000 frequenze e da 3500 fino a 8000 frequenze da 60 db a 75 db appunto. Mi scuso per la lettura ma non ho altro modo per farle sapere dei miei esami. Cosa ne pensa? E' certamente per quei valori più bassi che sento di sentirmi meno dall'orecchio operato? Cosa sarà successo? E' grave? Recupererò, c'è modo o resterò sorda? Come mai sono migliorata da un lato e peggiorata dall'altro? E' fastidioso non sentirmi. Può dirmi qualcosa? Ho la visità dall'otorino il 28 gennaio. Grazie mille.
[#7]
Dr. Vincenzo Marcelli Foniatra 1,1k 30 5
Purtroppo non le posso essere di aiuto e questo per due motivi principali.
Il primo: lei scrive "mi è stato detto che avrei potuto recuperare a livello dell'altro orecchio che è normoacusico"; non mi è chiaro il concetto: le viene operato l'orecchio sinistro e dovrebbe migliorare il destro?
Il secondo: l'esame audiometrico si compone di un tracciato per via aerea (esaminato con la cuffia) e di un tracciato per via ossea (esaminato con un archetto che porta un vibratore che poggia dietro l'orecchio). Quest'ultimo tracciato esamina la funzione del nervo ed è fondamentale per valutare il possibile recupero post-chirurgico.
Il peggioramento di cui parla è in realtà minimo e potrebbe essere legato solo al poco tempo trascorso dal giorno dell'intervento.
Davvero non ho elementi per poter esprimere un giudizio preciso.
Saluti
[#8]
dopo
Utente
Utente
Si certo, è un pò difficile così. Intendevo dire che mi è stato detto che avrei potuto recuperare l'udito dell'orecchio malato fino al livello dell'orecchio sano. La ringrazio molto per le sue risposte che, in momenti di ansia, sono state fonte di speranza e di energia positiva. Le farò sapere cosa avrà detto l'otorino dopo aver visto i referti. Buon lavoro.
[#9]
Dr. Vincenzo Marcelli Foniatra 1,1k 30 5
Ok. Ora è chiaro.
Bene. Mi informi appena sarò stata visitata dal collega che la segue.
Saluti e stia tranquilla.
[#10]
dopo
Utente
Utente
Buon giorno, ho visto l'otorino che mi ha detto che ho recuperato parecchio. Sento di stare molto meglio a parte il muco che spesso mi da senso di otturamento.Vedremo comunque al prossimo esame audiometrico. Grazie.
[#11]
Dr. Vincenzo Marcelli Foniatra 1,1k 30 5
Bene, come vede le cose vanno per il meglio.
Ci informi sulle ulteriori evoluzioni.
Saluti
[#12]
dopo
Utente
Utente
Buona sera, ho fatto una tac all'orecchio medio come il dottor Brunori mi aveva consigliato. E' tutto a posto e nella norma tranne che si riscontra l'ipertrofia dei turbinati. Chiedo, è per questo motivo che sento meglio, soprattutto dall'orecchio operato, per qualche minuto dopo aver fatto pulizia nasale? è per questo motivo che sento lo stesso orecchio ancora pesante? Grazie mille.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test