Utente
Gentilissimi dott.Vorrei esporre il mio problema in maniera sintetica.
Ho 39 anni e sono un'operaio edile quindi sottoposto a degli sforzi intensi.
Due anni fà mi sono ammalato di tonsillite con placche alla gola con febbre alta 39/40 ,per ben tre volte sono ricaduto,la prima volta sono stato curato con zimox, le altre due con levoxacin.Nell'ultima tonsillite il medico di base mi ha prescritto le analisi del sangue e tampone faringeo Risultato degli esami è :tampone negativo.Esame sangue,ci sono due valori fuori norma,uno su sierologia Ac.anti streptococco-DNASI B risultato 1470 con valore rif.inf.200,e un valore su proteine,S-PROTEINE TOTALI risultato 8,5 con valore rif.6,6/8,3.Con questi esami mi sono recato dall'ottorino e mi rifà fare gli esami compresi quelle delle urine,perchè a suo dire le analisi precedenti erano sbagliate.Rifatto tutte le analisi compresa le urine ,risultato:tutto negativo.
Ritornato alla visita di controllo mi riferisce che le analisi sono tutte apposto ma al verificarsi di un'altra tonsillite come le precedenti sarebbe stata vagliata l'ipotesi per una tonsillectomia.Passato un'anno quasi normale,cioè senza placche ,ma con qualche mal di gola leggero curato con antidolorifici,tre settimane fà mi son ritornate le placche e febbre 39.
curate subito con levoxacin,sembrava tutto bene ma dopo quattro giorni mi son sentito di nuovo male.Mi son recato in ospedale al reparto ORL dove lavora mia moglie e sono stato visitato da uno specialista che vedendomi per la prima volta mi dice che ho delle brutte tonsille e che sarebbero da togliere .
Diagnosi ricaduta;mi prescrive gli esami del sangue e tampone faringeo,come cura mi dà sei iniezioni di rocefin senza sapere da che infezzione io sia portatore.Ritirati gli esami scopro che sul tampone viene riscontrato un streptococcus pyogenes,e sugli esemi del sangue vengono riscontrati dei valori sui Leucociti-risultato 12,8 valori rif.4.50/11.00,Neutrofili-risultato 8,56x1000/mmc valore rif.1,9-8,00x1000/mmc, Linfociti-risultato 19,0% con valore rif.25,0/48,0% Velocità di eritrosedimentazione-risultato 16mm/h con valore rif.1/11.Mi accorgo che le sei iniezioni di rocefin non sono valse a nulla in quanto combattono batteri gram negativi.Così il mio dott.di base mi prescrive un nuova cura di penicillina comprendente numero sei iniezioni di benzilpenicillina che dicono siano molto dolorose.
Adesso non so più cosa pensare,mi sono venuti anche dei dolori alle ginocchia,polsi e polpacci il tutto con un senso di stanchezza.Chiedo a voi se sia il caso di togliere le tonsille per ritornare come prima,o ci sono altre cure da poter intraprendere.HO notato che sulle tonsille si sono formati dei buchi , una in particolare la sinistra è sempre più grossa di quella destra.
Aspettando fiducioso una vostra risposta
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Dovendomi basare unicamente su quanto descrive, penso che, nel suo caso, sia arrivato il momento di sottoporsi ad un intervento di tonsillectomia. La decisione, comunque, spetterà sempre allo Specialista cui si affiderà per farsi seguire. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Buon giorno dottore la ringrazio per la sua solerte risposta,volevo chiederle un'ultima cosa,ho due bambini piccoli di cui uno frequenta l'asilo materno,può essere un contaggio da parte del bambino sebbene lui non manifesti nessun sintomo?
La ringrazio anticipatamente per una sua risposta
Cordialità

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
I Bambini in età di asilo sono sicuramente delle fonti di trasmissione e cio' rientra nella norma, purtroppo. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori