Turbinato sinistro

salve.

sono un ragazzo di 20 anni e da circa 10 mesi che ho, narice sinistra sempre chiusa, sensazione di narice piena che scoppia e un fastidio all'interno della stessa penso da contatto o sfregamento. mentre la destra e abbastanza funzionale nessun fastidio,e quando si gonfia non me ne accorgo quasi! quello che mi fa capire che e chiusa e il fatto che respiro quasi completamente da una sola narice per volta (COSA CHE PRIMA NON SAPEVO MANCO SOSA FOSSERO GLI OTORINI)


ma descrivo nel dettaglio.
durante tutto l'arco della giornata ho sempre la narice sinistra molto chiusa. il gonfiore varia dutante il giorno da moderato a sensazione di narice che scoppia come se avessi un tampone!. ma sempre PIU' CHIUSA DELLA DESTRA!. la destra e sempre piu' libera e non da nessun fastidio !|so che l'ingrossamento dei turbinati dovrebbe avvenire in modo inavvertito e alternato a intervalli se si puo dire regolari! (NEL MIO CASO QUESTO NON ACCADE IN QUANTO LA SITUAZIONE E BLOCCATA ALLA DESCRIZIONE CHE HO SCRITTO)

I CASI PARTICOLARI (la notte)
quando vado a coricarmi nel 50% dei casi appena mi corico la narice chiusa(in quasi la totalita' delle volte e la sinistra) si libera tappandosi l'altra contemporaneamente!. e al che mi addormento ma al risveglio la situazione e opposta a quella di quando mi son addormentato , ma appena mi alzo si rinverte per poi ANCORA ritornare da capo! e difficile da capire quindi spiego con esempio classico nel mio caso.

1) prima di dormire. (sx chiusa dx libera!)
2) mi corico.( sx libera dx chiusa)
3) al risveglio (sx chiusa e dx libera)
4) quando li alzo dal letto dopo poco tempo sx libera e dx chiusa)
5) dopo mezzora la situazione si ristabiliscie a sx chiusa e dx libera per il resto di tutta la giornata !!
fino a che non mi vado a coricarmi che assumo la posizione orizzontale

(se assumessi la posizione orizzontale durante la giornata la sinistra potrebbe anche liberarsi!)

ora non so piu' cosa fare e una croce questa cosa! le prime 2 settimane che ho iniziato a avere il naso chiuso usavo l'otrivin pressoche' tutto il giorno poi ho smesso! che sia un possibile danno della mucosa legato al vasocostrittore! ?
ho gia fatto ogni tipo di esame possibile TAC, ALLERGIE,RINOMANOMETRIA, DIVERSE FIBROSCOPIE, RINOCITOGRAMMA! N-I-E-N-T-E!!!! NON HO UNA NARES, NON HO PRODUZIONE DI MUCO ABBONDANTE, NON STARNUTISCO MAI, NON SONO ALLERGICO! E DALLA RIMOMANOMETRIA RISULTA CHE RESPIRO IN MODO BUONO E IN EFFETTI E VERO NON RESPIRO COSI MALE! FATTA ECCEZZIONE PER RARISSIMI CASI CHE SON GONFI IN SIEME ! SOLO SETTO MINIMAMENTE DEVIATO E DIAGNOSI DI IPERTOFIA DEI TURBINATI!

MA RIMANE QUETO PROBLEMA DI RESPIRAZIONE SOLAMENTE DALLA DESTRA! CON QUESTO INSPIEGABILE IPER SPOSTAMENTO DI SANGUE DA SX A DESRA CHE MI PORTA MAI AD AVERE ENTRAMBE LE NARICI LIBERE! SOLO SE COMPIO SFORZI DI NOTEVOLE IMPORTANZA IL NASO SI SGONFIA! SON VERAMENTE STUFO! A! E ORMAI O RINUNCIATO A ASSUMENTE QUALSIASI TIPO DI MEDICINA! TANTO E TOTALMENTE INUTILE E COSTOSO

[#1]
Dr. Maurizio Ruosi Otorinolaringoiatra, Foniatra 336 11
Difficile da valutare senza una visita accurata, comunque potrebbe giovarsi di una turbinotomia con radiofrequenze.

resto a sua disposizione per ulteriori chiarimenti dott.maurizio ruosi

[#2]
dopo
Attivo dal 2010 al 2011
Ex utente
grazie, io ho gia' preso in considerazione l'idea che farmi ridurre il volume dei turbinati possa essere una soluzione.
ma il fatto che non lo abbia considerato fino in fondo e il fatto che c'e' troppa gente che si lamenta che l'operazione non e servita a nulla oppure la situazione sia ancora peggio di prima!

quindi si immagini! che bello sapere che neanche un operazione potrebbe risolvere questo problema.

MA PERCHE' ESISTONO QUESTE RECIDIVE??? IO SO CHE LE NUOVE TECNICHE LASER , RADIOFREQUENZE , ARGON , NON ASPORTANO PARTE DEL TURBINATO! MA FANNO UN PO COME CON UNA BOTTIGLIA DI PLASTICA DIFIANCO A UNA FONTE DI CALORE, LA BOTTIGLIA SI PIEGA SU SE STESSA E RIDUCE IL VOLUME.

MA COSA STA' DIETRO A UNA RECIDIVA! CIOE' SE ASPORTO UN PEZZO DI TURBINATO QUESTO E OBBLIGATO A TENERE MENO SPAZIO PERCHE GLI MANCA UN PEZZO, MA CON IL TRASCORRERE DEL TEMPO PERCHE' SI RITORNA DA CAPO ???? SE MI TAGLIO UN DITO QUESTO MICA RICRECIE! MI POTREBBE PERFAVORE SPIEGARE IL FUNZIONAMENTO PERCHE' NON RIESCO PROPRIO A IMMAGINARLO! CIOE' I TURBINATI ANNO PROPRIETA' RIGENERATIVE???? NON MI SEMBRA LOGICO!

GRAZIE!
[#3]
dopo
Attivo dal 2010 al 2011
Ex utente
le e' arrivato il messaggio seguente???
[#4]
Dr. Maurizio Ruosi Otorinolaringoiatra, Foniatra 336 11
I turbinati non ricrescono perché non vengono asportati ma solo sgonfiati in vario modo. Sì possono rigonfiare a distanza di tempo per le stesse cause iniziali. Per questo la terapia medica anche dopo l'intervento rimane una priorità
[#5]
dopo
Attivo dal 2010 al 2011
Ex utente
cioe' l'operazione non asporta parte del turbinato ma glo sgonfia soltanto? e quindi la "sgonfiatura" resiste fin che puo' poi cede e si rigonfia? !

a questo punto mi chiedo. ma esiste una tecnica che asporta il parte del turbinato?? e se si questa e duratura o c'e' anche qui il rischio di recidive??? se si. allora mi chiedo. se ne manca un pezzo e obbligato a tenere meno volume, QUINDI COME E' POSSIBILE CHE POSSANO ANCORA TENERE LA STESSA QUANTITA' DI VOLUME?

SPERO DI NON AVER CREATO CONFUSIONE
attendo una sua risposta
GRAZIE
!
[#6]
Dr. Maurizio Ruosi Otorinolaringoiatra, Foniatra 336 11
Sicuramente ha un pó di confusione. Ma non la può risolvere così. Vada da un bravo otorino e sì faccia spiegare la migliore soluzione per il suo caso.
[#7]
dopo
Attivo dal 2010 al 2011
Ex utente
SI L'OTORINO E GIA' PRENOTATO!

io vorrei solo capire perche' i turbinati si ripristinano alla situazione di partenza dopo l'intervento.

lei mi ha detto che non si tolgono, ma si "sgonfiano in vario modo" e che si possono rigonfiare per le stesse cause iniziali.

vorrei fare chiarezza su questa cosa, cioe'
LA RECIDIVA C'E' PERCHE' IL TURBINATO NON VIENE ASPORTATO ma solo sgonfiato, OPPURE PER LA CAUSA SCATENANTE CHE PERSISTE ANCORA DOPO L'INTERVENTO, O TUTTE E 2 IN SIEME???

quello che fa strano a me e che non soffro di nulla! cioe'.
SE LE CAUSE SONO:
allergia,
nares,
deviazione del setto..ecc.

ergo, se si tratta di ALLERGIA la causa della recidiva e il sussistre di questa.
PER IL SETTO IDEM
PER LA NARES IDEM.
ma dato che io non ho cause scatenanti mi chiedo come sia possibile che mi sia successo questo MA FORSE SO A CHI DERE LA COLPA! (continui a leggere e lo capira')


in aggunta le spiego per ordine come andarono le cose:

circa a meta' settembre il mio naso ha iniziato a chiudersi di sua spontanea volonta',
(nel frattempo stavo passando un momento di forte ansia e stress).
allora ho iniziato a usare un vasocostrittore perche' mi sentivo il naso gonfio.
l'utilizzo si e' protratto per 2 settimane!(prima da tutte e 2 poi, in alternanza, poi solo piu' dalla sinistra)(GUARDA CASO PROPRIO LA SINISTRA) aL che ho deciso di smettere perche' il periodo e di massimo5-7 gg mi pare, quindi avevo gia' superato del doppio la soglia massima! (so che l'utilizzo prolungato porta a una dilatazione ancora piu' forte e permanente)
E VERO? HO IL DUBBIO CHE SE NON L'AVESSI MAI USATO PER TUTTO QUEL TEMPO E AVESSI ASPETTATO CHE SI RISTABILIZZASSE LA SITUAZIONE DA SOLA ORA NON MI RITROVEREI COSI'

secondo lei????

VORREI CHE GENTILMENTE spendesse un paio di minuti a chiarirmi il discorso legato alla recidiva.(CERTO NON TESI DI LAUREA)

la prego spenda un secodo per me!

la ringrazio con tutto il cuore



[#8]
Dr. Maurizio Ruosi Otorinolaringoiatra, Foniatra 336 11
Meno male che non stiamo parlando di malattie "serie", comunque ha inquadrato bene ip problema, il turbinato sì può rigonfiare se persistono le cause ad es. Allergiche. Nel suo caso è probabile che la causa sia un abuso di vadocostrittori. Ma con le nuove tecnologie fa prima ad operarsi che a parlarne.
[#9]
dopo
Attivo dal 2010 al 2011
Ex utente
la ringrazio!

cosa intende per!(Meno male che non stiamo parlando di malattie "serie")???

comunque,
ora rimane un'ultimo dubbio!

ora posso ipotizzare che l'utilizzo del vasocostrittore abbia portato all'ingrossamento!


MA PRIMA?

prima non ho mai utilizzato il vasocostrittore nella mia vita! cosa puo' aver portato il mio naso a gonfiarsi dal giorno alla notte al punto da dover ricorrere al vasocostrittore?

DOMANDA DA 100.000 DOLLARI

[#10]
Dr. Maurizio Ruosi Otorinolaringoiatra, Foniatra 336 11
Un qualunque banale raffreddore o rinite Su base virale, batterica o vasomotoria aspecifica.
[#11]
dopo
Attivo dal 2010 al 2011
Ex utente
mi perdoni.

ma non ho capito se e' le risposta alla prima o alla seconda domanda che le ho posto
[#12]
Dr. Maurizio Ruosi Otorinolaringoiatra, Foniatra 336 11
La seconda
[#13]
dopo
Attivo dal 2010 al 2011
Ex utente
ok

era appena finita l'estate quindi una sinusite la escluderei,e anche il reffreddore.

a dicembre ho fatto la tac e e' risultato uno stato di lieve infiammazzione di tutti e 4 i seni, e delgi etmoidali.

comunque gia' prima e dopo la tac ho fatto moltissime cure con cortisonici, e areosol, antibiotici, antistaminici. e svariati spray. tanto che ho detto basta! alle medicine perche' stavo spendendo praticamente solo piu' in quello!

ma nulla di tutto cio' ha funzionato neanche lontanamente

VALUTANDO TUTTO. le chiedo

io dato che gia' prima di avere questo problema avevo problemi di stress che si ripercuotevano sullo stomaco.

E POSSIBILE CHE UN REFLUSSO PASSEGGERO POSSA AVER PROVOCATO IN QUEL PERIODO UN INGROSSAMENTO DEI TURBINATI???

HO SENTITO DIRE CHE I TURBINATI SI GONFIANO E SI SGONFIANO A SECONDA DELL'ATTIVITA DEGLI EMISFERI CEREBRALI
E VERO?
E SE FOSSE VERO POTREBBE ESSERE STATO QUEL PERIODO DI STRTESS???


GRAZIE ATTENDO UNA SUA RISPOSTA!
[#14]
Dr. Maurizio Ruosi Otorinolaringoiatra, Foniatra 336 11
Potrebbe essere il reflusso
[#15]
dopo
Attivo dal 2010 al 2011
Ex utente
volevo chiederle in fine !


cercando sul web,
ho sentito di una tecnica di un chirurgo che opera a bologna.
che dice di avere una tecnica tutta sua per ridurre i turbinati O COME LA CHAMA LUI LA (MIT),

ho visto anche un video di dimostrazione che mostrava le fasi e la procedura dell'operazione.

questo e' il video:
(http://www.youtube.com/watch?v=37_203ZFK3o)

ora parlando da completo profano!
valutando la cosa in maniera neutrale,

mi ispira fibucia questa tecnica perche' oltre alla mucosa pensa anche all'osso! cosa che da nessuna altra parte ho mai sentito.
e anche la tecnica che asporta il turbinato mi convince perche' ne toglie via un pezzo ma in maniera che dopo si possa suturare , cosa che anche questa non ho mai sentito in nessuna tecnica.

perche' mi sembra che anche la tradizionale asporti il turbinato, ma questa forse lo lacera troppo non rispettando troppo la mucosa e tempi di guarigione molto lunghi. (FORSE E' QUESTO IL MOTIVO PER QUI ORA SI USANO TECNICHE VELOCI COME IL LASER!)

UN SUO PARERE A PROPOSITO?

[( CI TENGO A SOTTOLINEARE CHE NON VOGLIO FARE PUBBLICITA' A NESSUNO. STO SOLO CERCANDO DI VENIRE A CAPO DI UN PROBLEMA PERSONALE ])

GRAZIE, E A RISENTIRLA
[#16]
Dr. Maurizio Ruosi Otorinolaringoiatra, Foniatra 336 11
Ora non posso più aiutarla. Le sue sono scelte personali e su questo sito non facciamo i personal medici virtuali. Si fidi più delle persone vicino a lei e non dei video Su internet. Per il resto penso di aver risposto a tutti i suoi dubbi sanitari. Per quanto riguarda l'aspetto commerciale o di marketing del problema non intendo assolutamente più essere coinvolto. Auguri
[#17]
dopo
Attivo dal 2010 al 2011
Ex utente
gia' mi immaginavo una risposta del genere.

COMUNQUE A ME NON INTERESSA IL marketing.
HO SOLO CHIESTO SE ERA UN BUON INTERVENTO.
DATO CHE E FUORI DALLE REGOLE CHE TUTTI APPLICANO!

ma pazienza. ne ero certo che avrebbe preferito non (mimmischiarsi!)

FORSE PERCHE DARE UN PARERE POSITIVO AL RIGUARDO.
VORREBBE DIRE DASI DASOLI UNA MAZZATA SUI PIEDI.
O ESSERE STARE SULLO STOMACO AGLI ALTRI O PER LE LORO CRITICHE.

OPPURE UN PARERE NEGATIVO, SAREBBE DIFFAMAZIONE.
QUINDI ALTRI RISCHI

io non mi fido di internet! non e' sacrosanto LO SO! PER QUESTO HO CHIESTO UN SUO PARERE A PROPOSITO.ALTRIMENTI PERCHE' HO LA POSSIBILITA' DI PARLARE CON LEI ORA?????? PER DICUTERE COSA FARE IL FINE SETTIMANA!??!!?!?!
io valuto tutto in manierA critica nessuno e favoreggiato! A ME PROFANO, A OCCHIO MI ISPIRA PERCHE' PENSO CHE SIA BEN STUDIATA COME TECNICA!
POI PUO ESSERE lA PIU' ASSURDA E INUTILE COSA ESISTENTE SU QUESTO PIANETA!

PERO' BO, SE LA GENTE APPENA SI VA UN PO' FUORI DAGLI SCHEMI SE NE LAVA LE MANI. O PER PIGRIZIA O PERCHE' E' COMPLICATO,O PER PAURA DI UN PENSIERO DI ATRI, O PER GELOSIA O INVIDIA ECC. BE ALLOA SI RIMANE SEMPRE A PENSARLA ALLA STESSA MAGNERA.


NON AVERE PAURA DI PARLARE ED ESPRIMERE LE PROPRIE OPINIONI.E QUESTO MANCA A MOLTE PERSONE!
(Ogni riferimento a persone e cose e puramante casuale)

Perche' sappiamo entrambi di cosa stiamo parlando.
e non mi dica (VISTO E CONSIDERATO che e' IL SUO LAVORO) che un suo parere personale a proposito di quella tecnica
LEI NON CE' L'ABBIA. ha solo paura di esporre la propria opinione! per i motivi sopra citati!










[#18]
Dr. Maurizio Ruosi Otorinolaringoiatra, Foniatra 336 11
Pensavo che la mia gentilezza non meritasse certe offese; vabbè me ne farò una ragione.
[#19]
dopo
Attivo dal 2010 al 2011
Ex utente
non e' la prima volta che quell'intervento viene tirato in ballo e nessuno ne vuole parlare!




AMEN!

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test