Utente
Cari Medici
purtroppo ho un disturbo che mi sta massacrando totalmente la vita.
Da un bel po' di giorni sento le orecchie completamente come se fossero "chiuse". Sento la mia voce lontanissima ma il ticchettio alla tastiera o un'auto che passa vicino casa diventa per me un rumore quasi insopportabile. Sono stato due giorni fa, giovedì, da uno specialista otorilaringoiatra che mi ha visitato, tolto un minuscolo tappo di cerume dall'orecchio destro e fatto l'esame audiometrico. Per lui è tutto ok, ha detto che sarebbe passato e che non era di sua competenza trattandosi forse di un disturbo dell'ATM.
Io, ancora oggi, sento ancora questi disturbi, ma nettamente peggiorati. Cosa posso fare per ridurre questa sensazione? Cosa può essere se non si trova nulla a livello di orecchie? Può dipendere dal fatto che per un'allergia estiva abbia starnutito tutte le mattine(ca. 200 al giorno) per qualche settimana? Una cervicalgia incide su questo genere di sintomi? O è qualcosa di brutto e/o incurabile?
Realmente uscirò da questa situazione con un byte e una cura gnatologica?
Speranzoso che rispondiate a tutte le domande, buona serata

[#1]  
Dr. Agostino Canessa

28% attività
16% attualità
16% socialità
SESTRI LEVANTE (GE)
RAPALLO (GE)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
lo specialista ORL le ha fatto solo l'esame audiometrico ? sarebbe utile approfondire con l'esame impedenzometrico che studia precisamente il timpano e gli "ossicini"
Agostino Canessa

[#2] dopo  
Utente
Sì, solo esame audiometrico. Da ieri notte invece questo ronzio massacrante che non ha smesso un solo secondo si è spostato solo all'orecchio sinistro. Ho passato la notte insonne e non accenna a smettere. C'è qualche medicinale capace di allievare questa sintomatologia? Sento di impazzire!
E' consigliabile una RM cervicale? Non so, sono impaurito

[#3] dopo  
Utente
Gentili dottori,
il sibilo simile a una bombola di gas aperta che avverto nell'orecchio non ha smesso un solo secondo da quando ho scritto. E' normale?
Devo rivolgermi a un ospedale?
Sono distrutto sia fisicamente che mentalmente.
Grazie

[#4]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, Il Collega ORL che l'ha visitata , avendo escluso problemi di propria competenza, credo le abbia dato un ottimo consiglio: quello di farsi vedere da un dentista esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare.
Veda se nell'articolo qui linkato trova qualcosa che si possa riferire al suo problema (anzi ai suoi problemi: c'è anche la cervicalgia). Cordiali saluti ed auguri.

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
( attendere con pazienza quando si vuole aprire questo link: è molto pesante)
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#5] dopo  
Utente
Grazie per le risposte.
Ho letto con interesse l'articolo e prenotato una visita gnatologica e una rm cervicale. In attesa di queste visite ho delle domande:
-perchè quando parlo o emetto suoni con le corde vocali l'acufene cessa? Lo stesso accade anche con le voci dei miei genitori o di altri, ma non con rumori esterni tipo la tv.
-non esiste proprio nulla nulla per allievare il rumore? Un farmaco? una posizione? nulla?

Grazie ancora.

[#6]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, di certo il Dr. Canessa, per sua specialità , le potrà dare una risposta più esauriente.
Per parte mia posso osservare che alcuni piccoli muscoli come il Tensore del Timpano possono essere coinvolti nelle tensioni dei muscoli della masticazione, con i quali condividono innervazione e origine embriologica: di qui si può sperare che, trattando opportunamente la malposizione mandibolare e la disfunzione dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM), il paziente abbia beneficio su alcuni sintomi auricolari difficilmente codificabili, anche se soggettivamnente molto fastidiosi.
Si sinceri bene che il dentista che la visiterà sia VERAMENTE esperto nelle disfunzioni dell'ATM: non c'é niente di più facile che prescrivere un bite: la difficoltà sta nel come.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#7] dopo  
Utente
Gentilissimo dr. Bernkopf,
ho già consultato il mio dentista che mi ha detto che farà una prova con un bite meno costoso (non quello delle farmacie) e se la risposta sarà positiva di rivolgermi a uno gnatologo per un bite definitivo.
Attendendo risposte ai precedenti quesiti,
distinti saluti.

[#8]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
"farà una prova con un bite meno costoso...e se la risposta sarà positiva di rivolgermi a uno gnatologo per un bite definitivo" sembra tradire una scarsa conoscenza del problema. Non ci sono bite meno costosi: la parcella dipende essenzialmente dalla professionalità. si spera reale, del dentista. Le ho raccomandato "Si sinceri bene che il dentista che la visiterà sia VERAMENTE esperto nelle disfunzioni dell'ATM",anche se le potrà costare di più. Auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#9] dopo  
Utente
Ho fiducia nel mio odontoiatra di cui sono in cura ormai da anni per disodontiasi degli ottavi inferiori e superiori(estratti quest'ultimi) e ha curato tutta la mia famiglia da "generazioni".
Lui mi ha preso il calco della dentatura e proposto un bite più duro ma meno grosso di quelli delle farmacie. Se risulterà utile nel problema del bruxismo, provvederà lui stesso a contattare un suo collega gnatologo per la "costruzione" di un bite definitivo. Non lo so se sia una buona scelta, ma con le finanze al giorno d'oggi, mi sembra un'idea non malaccio.
Cordiali saluti

[#10]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Mi faccia sapere come andrà: in questo campo non c'é miglior strumento di indagine e di conferma diagnostica del Paziente stesso.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#11] dopo  
Utente
Gentilissimo dottor Bernkopf,
oggi pomeriggio sono stato dal dentista che mi ha creato il bite con una resina rosastra e puzzolente in bocca..(il calco della dentatura lo aveva preso qualche mese fa) lo ha livellato affianco a me con dei trapani con pezzi di resina che rimanevano attaccati al bite che probabilmente avrò ingerito quando l'ha rimesso ancora per valutare la dentatura. E' sicura come procedura o devo rimangiarmi le parole di fiducia sul mio dentista? Cioè avendolo "trapanato" vicino a me con la resina che mi volava sui vestiti e in faccia volevo sapere se è una sostanza dannosa o no..
Infine mi ha detto di mettere il bite qualche ora la sera e la notte...grazie
Spero in una Sua risposta perchè sto leggendo che il silicone e l'attack in bocca sono cancerogene e io non so cosa abbia usato lui. Se occorre una foto mi faccia sapere la sua email in modo da valutare il tutto.
Saluti

[#12]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
'La correzione di un bite alla poltrona può risultare fastidiosa, ma é operazione corrente. Se l'intervento é più consistente, di solito nello studio c'é un "angolo ritocchi" o un piccolo laboratorio. I materiali impiegati in Italia sono obbligatoriamente sicuri, anche in caso di ingestione: se l'operazione fosse pericolosa il primo a rischiare sarebbe il dentista, che lo fa tutti i giorni.Personalmente prescrivo di imopiegare il bite 24 ore al giorno anche la domenica e le Feste Comandate, cone il compromesso della "libera uscita" per i pasti. Se mi invia una sua foto a bocca chiusa con le labbra divaricate le vedo volentieri (legge l'e-mail, qui sotto in azzurro) anche se , ovviamente, nulla può surrogare una vera visita.
Cordiali saluti
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#13] dopo  
Utente
Gentilissimo dottor Bernkopf,
mi appresto a mandare le foto in e-mail.
Purtroppo ho tenuto il bite solo qualche ora la sera in quanto la nausea da steso è con quell'affare in bocca è insostenibile. Volevo chiederLe dopo la visione delle foto se è normale che puzzi ancora di resina, come va lavato, quanto e come conservarlo? Nell'astuccio va bene? Mi assicura quindi che quel colore "gengiva" è usato e non è tossico? Sono preoccupato
Grazie.

[#14]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Si tratta probabilmente di resina autopolimerizzante a freddo, che é materiale usato più per ritocchi che per la costruzione in toto. Solitamente chi si occuopa di ATM realizza bite con tecnica indiretta , cioé su impronta affidata all'odontotecnico con precise indicazioni, salvo effettuare alla poltrona i necessari ritocchi. Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#15] dopo  
Utente
Gentile dottore,
quindi posso portarlo senza problemi? Lui mi ha preso il calco mesi fa, poi mi ha messo questa resina scottante in bocca e poi sull'impronta dentaria, per poi rimetterla in bocca, toglierla e "trapanarla" finchè non era a misura doc. E' quindi una tecnica sicura? Può realmente aiutarmi?
E per le altre domande? Dopo aver visto le foto, come va lavato? E come conservato?
La ringrazio per l'infinita pazienza

[#16]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile paziente, non credo di poter aggiungere molto a quanto le ho già epresso in varie risposte, che forse non ha letto bene o ha legittimamente deciso di non seguire. Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#17]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Gentile utente, in aggiunta a quanto ottimamente scritto dal dr. Bernkopf, vero esperto nel settore, mi permetto di sottolineare un aspetto:

Lo gnatologo.

https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/439-lo-gnatologo-ma-chi-e-costui.html

E' lui il vero centro del problema, non il dentista generico.
Purtroppo dalla scelta iniziale sono venuti fuori gli altri problemi.
Un bite non ben calibrato è inutile, sia nella fase diagnostica (proviamo... Ma se non è ben calibrato, non fa nulla) che in fae terapeutica.
Lo gnatologo NON FA SOLO UN BITE DEFINITIVO !!!!
Fa un bite DIVERSO !!!!



Mi permetto di segnalarle inoltre una innovativa proposta diagnostica e terapeutica in merito al bruxismo:

https://www.medicitalia.it/blog/odontoiatria-e-odontostomatologia/891-bruxismo-una-innovativa-proposta-diagnostica-e-terapeutica.html

Con questa metodica lei non avrebbe nulla "in bocca", anche se devo riconoscere che la metodica, essendo molto recente, manca di sufficiente sperimentazione clinica, cosa ci cui dispone il bite.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#18] dopo  
Utente
Grazie infinitamente pe le spiegazioni.

Distinti saluti