Utente
Salve,
sono un ragazzo di 19 anni e ho i turbinati ingrossati e una leggera deviazione del setto nasale, ed è per questo che respiro quasi sempre con la bocca (soprattutto di notte).

Ho sentito un otorino che, dopo avermi visitato, ha detto che è necessario un intervento in anestesia generale per ridurre i turbinati, raddrizzare il setto e ristabilire, quindi, una corretta respirazione.

Io però al momento non me la sento di affrontare un intervento di anestesia generale. E poi conosco tante persone che hanno il setto deviato pur respirando benissimo.

Su Internet ho letto che la sola riduzione dei turbinati si può fare in ambulatorio in 20-30 minuti e con l'uso solo di un anestetico da contatto.
Dite che ne trarrei comunque beneficio?
Inoltre, ho sentito parlare di laser, ultrasuoni, ecc. Qual è il metodo più efficace?
In seguito potranno reingrossarsi?

Grazie in anticipo delle risposte.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Condivido il parere del Chirurgo cui ti sei rivolto circa la necessità, nel tuo caso, di un intervento chirurgico di correzione funzionale della deviazione del setto nasale e la decongestione dei turbinati. La tecnica oggi piu' adottata per la decongestione dei turbinati è quella con le radiofrequenze. E' ovvio che, con l'interventoi chirurgico, riacquisterai la completa funzione respiratoria nasale. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta.

Ma se facessi solo la decongestione dei turbinati, visto che la deviazione del setto è minima, riacquisterei comunque gran parte della funzione respiratoria?
Io, al momento, riesco a respirare poco dal naso quando sono fermo. Il problema si pone quando, ad esempio, cammino o sto sdraiato perché non riesco a inalare abbastanza aria dal naso.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Decongestionare solo i turbinati non ha senso, visto che è anche presente una deviazione del setto nasale. Con il tempo, i turbinati si riformano e, quindi si riporrà il problema respiratorio ,se persiste la deviazione.
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Ok, ma quindi l'ingrossamento dei turbinati dipende dalla deviazione del setto?

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
L'ipertrofia dei turbinati, ovvero l'aumento di volume di quelle mucose nasali che hanno il compito di filtrare, riscaldare ed umidificare l'aria respirata, puo'dipendere da una infiammazione cronica, da una forma allergica, dallo smog.
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
Ok, grazie per i chiarimenti!
Buona giornata e buon lavoro

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Grazie a te. Buon anno!
Dr. Raffaello Brunori