Utente
Salve, ho 37 anni e quando mi capita di prendere un forte raffreddore i muchi che di solito stazionano nel naso finiscono per invadere le orecchie compromettendo le mie capacità uditive.
Di recente mi sono sottoposto a un controllo presso uno specialista in otorinolaringoiatria che ha asportato un po' di cerume dalle orecchie ma mi ha detto di non avervi trovato muchi. Mi ha prescritto una terapia per il decongestionamento nasale e mi ha consigliato una TAC senza mezzi di contrasto perché sospetta che io soffra di una sinusite.
L'idea di fare la TAC per un raffreddore mi ha lasciato un po' perplesso: è usuale la prescrizione della TAC per la diagnosi della sinusite?
Ringrazio sin d'ora per l'attenzione prestatami.

[#1]  
Dr. Carlo Gasparoni

40% attività
0% attualità
12% socialità
MONZA (MB)
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Per una sinusite acuta (p.es. come complicanza di un raffreddore)non è necessario fare una TAC, è sufficiente la visita specialistica e quindi i sintomi riferiti dal paziente.Nel caso di un raffreddore complicatosi in otite media effusiva/catarrale come apparentemente è il suo caso, oltre la visita è necessario fare un esame audiometrico ed un esame impedenzometrico, i quali daranno al Medico tutti i dati per una corretta diagnosi.

Saluti
Dr. Carlo Gasparoni
Medico Chirurgo
Specialista in Audiologia - Foniatria

[#2] dopo  
Utente
Grazie dr. Gasparoni per la sua risposta. La fondatezza dei miei dubbi circa la TAC mi consola e mi lascia un tantino confuso. Lo specialista che mi ha visitato mi ha sicuramente fatto l'esame audiometrico (non so se ha fatto anche quello impedenzomerico) dal quale è risultato che ci sento molto bene. A fine visita mi ha rilasciato un referto in cui ha scritto quanto segue: "Normoacusia. Rinosalpingite catarrale. Modica deviazione destroconvessa del setto nasale. Sospetta sinusite (termine illegibile)-mascellare. Si consiglia TAC seni paranasali senza m.d.c.".
La cura che mi ha prescritto (Troca' Flu spray nasale, Nasonex spray nasale, Clenil per aerosol con forchetta) si sta rivelando efficace e ritengo che dopo la terapia non farò alcun altro esame.
Resto in attesa delle sue valutazioni e di qualche consiglio e la ringrazio nuovamente.

[#3]  
Dr. Carlo Gasparoni

40% attività
0% attualità
12% socialità
MONZA (MB)
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Le hanno somministrato una terapia adeguata. Se il tutto si risolve non sarà il caso di procedere con altre indagini.

La saluto.
Dr. Carlo Gasparoni
Medico Chirurgo
Specialista in Audiologia - Foniatria

[#4] dopo  
Utente
Il mio problema sembrava risolto ma non è così. L'esame con la TAC espone a rischi o presenta controindicazioni particolari? Grazie!

[#5]  
Dr. Carlo Gasparoni

40% attività
0% attualità
12% socialità
MONZA (MB)
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
La TAC come tutti gli esami radiologici è un'indagine invasiva che espone il paziente a radiazioni ionizzanti. Tuttavia se negli ultimi mesi non ne ha eseguiti altri può certamente sottoporsi ad una TAC.

Saluti
Dr. Carlo Gasparoni
Medico Chirurgo
Specialista in Audiologia - Foniatria