Utente
salve, ho 38 anni sono un atleta non fumatore e completamente assedio...Da più di un mese soffro di una strana forma di laringite che non mi provoca il classico bruciore da mal di gola ma un forte dolore di tipo muscolare alle base del collo al di sotto della laringe ..tale dolore aumenta quando parlo molto e le corde vocali si affaticano e diventano dolenti...raramente ho abbassamenti di voce ma provo tale dolore intenso come se avessi urlato...non ho alcun dolore al tatto delc collo,nessun linfonodo ingrossato nessun problema a deglutire e nessun bruciore...il mio medico pur sospettando una sindrome da feflusso mi ha comunque prescritto una visita specialistica... lo specialista dopo aver effettuato una semplice palpazione del collo e una visita alla laringe con lo specchietto ha escluso lesioni alle corde vocali e ha confermato la diagnosi di sindrome da feflusso senza ritenere di dover effettuare una fibrolaringoscopia ...ora io non ho alcun bruciore di stomaco ne dolori retrosternali..da qualche giorno invece soffro di forti dolori al collo fino all'orecchio...dolori intesi tipo nevralgici e otite che vanno e vengono nell'arco della giornata...tale nevralgia è legata alla laringite?..può tutto ciò essere dovuto al feflusso esofageo?leggendo su internet ho visto che un sintomo ricorrente di cancro alla laringe più esattamente al seno piriforme è una forte otalgia riflessa dovuta alla nevralgia del vago...devo preoccuparmi? non è necessario una fibrolaringoscopia?..la visita specialistica mi è sembrata molto superficiale...può ubs semplice feflusso provocare tutto questo? visto che il mal d'orecchio è forte e non passa con gli antidolorifici ma a volte va via da solo sarà conseguenza della laringite o è una cosa separata...sono un po preoccupato....grazie

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sicuramente, nel suo caso, è utilisima un rinolaringoscopai a fibre ottiche, poichè, oggi, una laringoscopia indiretta con lo specchietto non è piu' sufficiente. Certo, una esofagite da reflusso puo' dare la sintomatologia sofferta, ma difficilmente puo' dare dolori come quelli da lei riferiti. Pur non pensando a qualcosa di rave, è bene che consulti un altro Specialista. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la veloce risposta...quindi lei pensa che la mia otite nevralgia sia conseguenza dei problemi alla laringe ? ...il dolore al la gola sembra migliorare col passare dei giorni fino quasi a sparire..quello all'orecchio e alla parte laterale del collo sembra invece aumentare...dimenticavo di dire che lo scorso anno ho avuto problemi di gestite e ho fatto una gastroscopia con esito di gastrite da nervoso...ritiene sempre opportuna una laringoscopia?...non pensa che seri problemi si possano valutare anche solo con la laringoscopia indiretta?..sono un soggetto molto ansioso...

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Nel suo caso, non vedo la linge come responsabile dell'otalgia. E' importante la rinolaringoscopia a fibre ottiche, ripeto che consente una migliore visione rispetto alla diagnostica tradizionale. Con questo esame dobbiamo cabire la sussistenza di una esofagite da reflusso, per esempio, una infiammazione del tessuto linfatico, etc. Coraggio!
Dr. Raffaello Brunori