Naso continuamente ostruito e deglutizione faticosa

Buongiorno, ho 34 anni, è da circa due settimane che sento il naso ostruito, se soffio il naso non esce quasi niente, mi viene da tirare su e poi inghiottire, ma quando cerco di inghiottire è come se si fermasse a metà e faccio fatica ad inghiottire il muco credo. Stufo sono andato dal mio dottore e mi ha dato l'argotone e il nasonex. Ieri prendo entrambi ma circa 1 ora dopo aver preso l'argotone mi sono ritrovato una salivazione continua in bocca fastidiosissima ed ho passato la notte in bianco.

Le domande sono due: cosa mi puo' aver provocato questa salivazione? Mi saliva mentre parlo, mangio. Il farmacista mi dice che non crede che possano essere state solo due gocce di argotone.... ma prima questo problema non l'avevo. E l'altro farmaco non va in gola. Sto provando a prendere dell'iperico per vedere se calma la salivazione.

Per il primo problema invece cosa puo' essere? Purtroppo faccio un lavoro che non è facile avere permessi per una visita dall'otorino ma mi sto organizzando, pero' volevo un vostro parere. Non ho mai sofferto di adenoidi o sinusiti particolari. Negli ultimi due anni ad intervalli mi succede che ho degli attacchi di starnuti, forse dovuti a qualche allergia? Insomma volevo un vostro parere per entrambe le cose.
La salivazione è una cosa veramente fastidiosa cosi'.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Non comprendo come il suo Medico abbia deciso di prescrivere la contemporanea cura con l'argotone e lo spray nasale cortisonico: non ne vedo l'utilità Che sia stato cio' a crearle il disturbo lamentato? Probabile. Comunque, da cio' che riferisce, il sintomo potrebbe essere procurato da una rinosinusite ma, a distanza, senza un esame clinico, non posso affermarlo.Purtroppo,nel suo caso, non possiamo fare altro che attendere l'esito di una visita specialistica. Solo cosi' potro' esserle di aiuto per un parere. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta, in effetti anche io mi sono chiesto perchè questi due farmaci, il problema è che questo fastidio non mi passa per ora. A tratti mi saliva meno, ma in quel caso ho la bocca impastata. E' anche vero che li ho preso entrambi una volta sola. Forse i cortisonici possono dare fastidio anche a dosi minime e l'effetto ci mette un po' ad andare via? Per l'altro problema invece stiamo cercando di prendere al piu' presto un appuntamento con un otorino per una visita, gia' questa settimana.
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Il cortisone non puo' darle il sintomo lamentato. Mi dia notizie dopo la visita. Buona serata
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, sono riuscito a fare subito la visita, l'otorino ha scritto: nulla alle membrane timpaniche, deviazione del setto nasale per cresta che a sinistra entra nel meato medio, rinite vasomotoria, nulla al cavo orale, lieve flogosi aritenoidea. Cura: doccia nasale due volte al giorno seguita da budexan 1 mg|2 ml flac, kestine lio cpr la sera.

In sostanza mi ha detto nulla di grave, potrebbe dipendere da allergia o un po' di depressione o entrambi. Mi ha dato la cura per 10 giorni dopodichè se passa bene, se non passa ci rivediamo e al limite se passa e ritorna visita dall'allergologo. L'antistaminico per diminuire la salivazione e l'eventuale effetto allergia\depressione. Mi ha fatto una buona impressione, lei che ne pensa? Mi ha detto che l'argotone puo' avermi fatto un po' d'effetto essendo un vasocostrittore. Per la deviazione del setto nasale mi ha detto che se in 33 anni non mi ha creato problemi se non ci sono altre problematiche non lo prende in considerazione mi da' questa cura. L'antistaminico mi ha detto essere molto leggero visto anche che faccio un lavoro alla guida e quindi è bene che al mattino non sia troppo addormentato
[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
La cura prescritta mi sembra idonea. Per quanto riguarda la deviazione del setto nasale, non sono d'ccordo che se è arrivato cosi' a 33 anni è inutile intervenire. Se è necessario, anche per migliorare la respirazione, è bene fare l'intervento. Buona serata
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, ho visto un altro otorino, nonostante dopo una cura di cortisone leggero la situazione sia migliorata. Egli mi ha dato un altra cura di tre mesi, ma nel frattempo ho scoperto tramite visita allergologica di essere allergico agli acari della polvere. Sabato faro' anche il test per l'asma e una spirometria per sicurezza. Mi chiedevo possibile a questo punto che il fastidio che è diminuito notevolmente ma è sempre presente non sia piu' una rinite vasomotoria ma allergica?
[#7]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Certo' è possibile che la natura della rinite sia su base allergica. A questo punto, è utile un esame citologico del secreto nasale per una conferma di tale supposizione

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test