Utente
Salve, ho 19 anni e da alcuni giorni avverto un senso di nodo in gola, sopra il palato a livello della rinofaringe, come se ci fosse un rigonfiamento che causa un senso di occlusione e soffocamento. Inoltre nelle due ultime notti passate mi è capitato di svegliarmi di soprassalto in apnea e tachicardia, disturbi che si presentavano anche quando ero sul punto di addormentarmi. Al momento del risveglio avverto gola secca e raucedine..Da mesi soffro di disturbi gastro intestinali ancora non del tutto chiari (colon irritabile, episodi di reflusso, nausee, eruttazioni,ecc). Ho effettuato alcune visite e analisi negli ultimi tempi, da cui è risultato solamente un nodulo alla tiroide (che non credo sinceramente possa essere la causa del problema). Soffro di rinite allergica e ho il setto deviato..Volevo sapere se mi debba orientare verso una visita otorinolaringoiatrica o se vista la presenza frequente di disturbi gastrici, aspettare di consultare il gastroenterologo con cui ho fissato la visita?

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Da cio' che descrivi, penso che il sintomo sofferto sia legato ad una esofagite da reflusso e, per questo, attenderei la visita programmata. Poi, potrebbe essere utile anche una rinolaringoscopia a fibre ottiche da parte di un Otorinolaringoiatra per confermare tale diagnosi e per andare a vedere il rinofaringe, per escludere una ipertrofia adenoidea. Mi farà piacere ricevere tue notizie dopo le visite. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dr Brunori per la disponibilità..La terrò aggiornata

[#3] dopo  
Utente
Salve Dottore, vorrei fornirle alcuni aggiornamenti..La sensazione di nodo in gola nell'ultimo periodo non si è più ripresentata,bensì si sono accentuati i disturbi respiratori che generalmente mi capita di avvertire durante la giornata. Il disturbo esordisce con un fastidio nel basso ventre a livello intestinale, associato a una serie di deboli eruttazioni di aria e sensazione di respiro corto molto fastidiosa. A volte esordisce bruscamente e per qualche secondo ho paura di soffocare. Tutto termina dopo pochi minuti, a volte con un'eruttazione più forte "liberatoria". Un'altra sola volta mi è capitato di svegliarmi di notte, ma non ero in completa apnea come negli episodi precedenti. Il gastroenterologo, dopo avermi prescritto analisi per escludere la celiachia (risultate negative), mi ha detto che si tratta di un disturbo neurovegetativo associato a colon irritabile che non può essere alleviato in alcun modo se non evitando eccessive quantità di pasta e pane. Mi piacerebbe ricevere una sua opinione a riguardo..Saluti

[#4]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Mi pare di capire che il gastroenterologo non l'abbia sottoposta ad una gastroscopia e colonscopia, non è vero? Penso che tali esami siano piu' che utili, nel suo caso
Dr. Raffaello Brunori

[#5] dopo  
Utente
No non le ha ritenute necessarie..Ma perchè, i miei sono sintomi che possono far sospettare qualcosa di cui preoccuparsi per eseguire gastro e colonscopia alla mia età?

[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certamente, non sospetto alcuna grave patologia ma, trovandoci di fronte ad un probabile processo infiammatorio del tratto intestinale e gastroesofageo, gli esami in questione sono indispensabili per arrivare ad una diagnosi certa.
Dr. Raffaello Brunori