Utente
sono una sig. di 47 anni ho una ghiandola sulla parotide dx che è stata diagnosticata come adenoma pleomorfo ,dopo aver eseguito ben due ecoguidate con relativi agoaspirati, il risultato è che il primo agoasp. non ha raccolto materiale suff. da essere esaminato, il secondo ha rilevato solo squame cornee . quindi chiedo se posso sperare che questo adenoma sia benigno ed eventualmente se qualcuno conosce il dott. Luca Calabrese dello IEO alla quale mi è stato detto di rivolgermi da amici.
dato che ho molta paura di una paralisi facciale
Chiedo in fine se si conosce la percentuale dei casi in cui essa si verifica e se può essere irreversibile.ringrazio tutti coloro che mi vorranno rispondere

[#1]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, potrebbe riportare per esteso i referti degli esami effettuati? Credo che , prima dell'agoaspirato, si sia effettuato di certo anche un'ecografia.
Inoltre come si è manifestato il gonfiore?
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente
mi sono accorta della ghiandolina lavandomi il viso
l'esito della prima eco del20/09/2010 dice:
a livello della tumefazione clinicamente apprezzabile è presente un nodulo intraparotideo dx, solido, del diametro di 1.6 cm di cui si consiglia agoaspirato .di ui la prima diagnosi citologica è:materiale ematico comprendente alcuni frustoli di parenchima ghiandolare salivare senza significat. atipie ed alcuni linfociti. il reperto non è significativo
la seconda eco del13/12/2012 dice:
aumento di dimensioni del nodulo che ora misura 2.1cm regolari le ghiandole salivari maggiori
il2° referto citologico dice. cellule squamose,squame anucleate e linfociti il reperto non consente una conclusione diagnostica.

[#3]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Il referto, come dice, non consente una diagnosi, ma nemmeno suggerisce un immediato pericolo. Se anche si trattasse di adenoma pleomorfo , la cui diagnosi che le è stata fatta non credo sia di certezza, è comunque benigno e solitamente a lenta evoluzione. Mi rimane il dubbio possa trattarsi di ipertrofia della parotide, o di parotite cronica (veda l'articolo linkato qui sotto). Si consigli comunque con il chirurgo. Eventualmente, se crede, mi faccia sapere.
Fra i maggiori esperti di questi problemi le segnalo il Prof. Pasquale Capaccio Ospedale Maggiore Milano
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1217-parotite-ricorrente-e-calcoli-salivari-colpa-dei-denti.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com