Foro tra le due narici dopo settoplastica/turbinoplastica

Salve! Ho da poco (il 22 maggio 2008) eseguito l'intervento di settoplastica e turbinoplastica e devo dire che tutto è andato bene. Ora respiro come si deve, ma c'è una cosa che mi lascia un po perplesso. Quando sono andato a togliere le due lamine di silicone che lasciano dentro il naso per 12 giorni circa dopo l'intervento, il medico che mi ha operato ha rilevato un foro comunicante tra le due narici. Tale foro ha un diametro di 7mm circa ed è situato (partendo dalla base del naso verso l'alto) a circa 1cm in dentro. Per un attimo ho visto il mio medico un po pensieroso, ed effettivamente mi ha detto che non è sicuro che il foro si chiuda del tutto. Vorrei sottolineare che il mio naso era messo piuttosto male (questo sempre riferito dal chirurgo). Mi ha quindi consigliato di usare la crema Aureomicina 1% da applicare 2 volte al di per 8 giorni, alternandola con il Rinopaidolo anch'esso 2 volte al di. Vorrei aggiungere che mi fa un po male. Cosa ne pensate? Grazie per le Vostre risposte.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Caro Utente, che le devo dire? Non credo che la perforazione del setto si chiuda da sola: forse, occorrerà un intervento per la chiusura di tale perforazione con un innesto. Ma l'attecchimento non viene garantito. Segua, quindi, le indicazioni del Suo Otorino. Cordiali saluti

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Effettivamente vista la dimensione del foro credo anch'io che non si possa chiudere da solo! Quindi se il foro rimane, può dare problemi in futuro? Grazie
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
I problemi che possono insorgere in seguito ad una perforazione settale possono essere di tipo respiratorio o di rumori durante la respirazione per il passaggio dell'aria da una narice all'altra.
Si rivolga ad un altro Otorino per un consulto sul da farsi. Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Per il momento devo dire non avverto nessuno dei due disturbi da Lei descritti. Visto che il foro non si chiuderà da solo, esiste la possibilità che si allarghi ancora di più o rimarrà così com'è? Ci sono prodotti consigliati per la cura? P.S. Ho notato che nella zona interessata si è formata una specie di pallina bianca dalle dimensioni di 1 millimetro. E' normale oppure è preoccupante? Grazie infinite.
[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Le dimensioni della perforazione rimangono inalterate. Non comprendo cio' che vede. Stia tranquillo e si sottoponga a nuova visita.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Salve! E' passato un po di tempo, ma non ho dimenticato i buoni consigli che mi ha dato. A 6 mesi dall'intervento, devo dire che è tutto OK. La respirazione va bene e la perforazione non mi crea nessun problema. La settimana prossima vado a fare una visita dal chirurgo che mi ha operato in quanto sento un tac dentro l'orecchio DX quando deglutisco (la narice DX era quella + chiusa). Sembrerebbe ci fosse catarro. Prima dell'intervento, i seni paranasali DX erano completamente chiusi. Lo specialista infatti aveva ipotizzato che potesse accadere ancora e che se trascurato avrebbe portato ad una infiammazione e conseguente probabilità di ipertrofia dei turbinati. Lei che ne pensa? So che non può fare la ricetta online, ma un suo consiglio lo vorrei lo stesso: come si fa ad eliminare sto catarro? Grazie infinite.
[#7]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Sono contento che abbia risolto almeno il problema respiratorio. Certo, il fastidio che avverte all'orecchio destro potrebbe consistere in una raccolta di catarro nella cassa del timpano.Le consiglio, quindi, di aspettare la prossima visita di controllo e, in base a quello che il Collega rileverà, le sapro' dare un consiglio in merito. Cordialmente

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test