Utente
buonasera , e ovviamente buon anno a chi leggerà il mio messaggio.

da 10 gg circa ho ronzi notevoli ad entrambe le orecchie e la cosa mi causa giramenti di testa , nausea . Il tutto è uscito un paio di mesi fa , ma solamente una due ore al giorno; poi .. piano piano le ore di ronzii sono aumentate ed ora praticamente ho un treno fisso nelle orecchie.

anni fa ho sofferto di attacchi di panico abbastanza pesanti ed ero stato curato con cipralex 10mg . dopo quasi due anni lo psichiatra ha concordato nel ridurre gradualemente le dosi e circa 6 mesi fa ho smesso di assumere cipralex .

gli acufeni alle orecchie li ha avuti anche mia madre, mia zia ...insomma è abbastanza di famiglia .
Due anni fa feci tutti gli esami specifici per escludere qualunque possibile danno all'orecchio ( audiometria ,esami impedenzometrici)

in questi giorni ho notato che assumento un frammento di tavor 1mg ( mezza pastiglia) la situazione migliora immediatamente; sento comunque fischi ma per lo meno divento piu reattivo, piu fresco , non so come dire e spiegare.

2-3 anni fa i fischi erano associati ad ansia ....ma ora assolutamente no.
ovvio che poi, se tutta notte non riesco a dormire , un minimo di agitazione mi viene.

ritenete che lo stress possa essere veramente la causa principale di questi benedetti acufeni?? ognuno ha una sua cura e sinceramente ora sono tranquillo a casa , sto provando a rilassarmi anche perchè tra 4 gg dovrei partire per la thailandia.

non vorrei rinunciare a questa vacanza che ho aspettato per un anno intero per cui penso che prenderò tavor in questi giorni , se dovessi avvertire fastidio eccessivo.

mi date un consiglio per favore?

avendo passato tuttala trafila di farmaci , psicofarmaci , vitamine , integratori ecc ecc sono abbastanza certo che la mia causa sia dovuta ad un ritmo di vita eccessivamente stressante.

grazie e auguri a tutti voi

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certamente, è possibile che il sintomo sofferto possa essere causato od accentuato dal suo stato ansioso. Giusto proseguire con un piccolo dosaggio del farmaco menzionato. Puo' tranquillamente intraprendere il bel viaggio programmato, con l'augurio che il tutto possa sparire, con il rilassamento.
Le auguro un sereno Anno nuovo!
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
mi è stato consigliato anche di prendere melatonina per migliorare il livello di sonno.
sono stati due mesi burrascosi a livello personale , ed è per questo che penso che possa essere solo un fatto ansioso.

tra l'altro gli esami specifici all'orecchio li avevo già fatti due anni fa

mezzo tavor è una dose molto bassa

le assicuro che comunque quando fischiano forte ( cioè il 70% della giornata) , è come avere un treno in testa ed è fastidioso come essere in mezzo ad un concerto.


Lei mi consiglia , tornato dal viaggio , di sentire ancora uno specialista dell'orecchio oppure sentire ancora il mio psichiatra ( che tra l'altro scriveva anche qui ) ?

il tavor lo prendo da circa 10 gg , mentre nei due mesi prima lo prendevo solo in casi eccezionali e rari

spero di non abusare perchè so bene che è un tipo di farmaco che dà assuefazione

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Puo' tranquillamente assumere l'ansiolitico per qualche mese ed integrare la cura con la melatonina. Poi, è sempre bene che ritorni dal Collega Psichiatra, per una visita di controllo. La comprendo perfettamente e me ne dispiaccio.
Le auguro un sereno Anno Nuovo!
Dr. Raffaello Brunori