Utente
buonasera, a fine maggio ho preso un raffreddore neanche tanto forte, dopo una settimana il senso di pesantezza e pienezza di muco aumentava nonostante non starnutivo piu' pertanto andavo dal mio medico che mi presciveva antibiotico clavulin per 6 gg.
alla fine della settimana non stavo ancora bene pertanto mi veniva prescritto un altro antibiotico da prendere dopo pranzo, cena e pranzo che aveva un effetto di 7 giorni. passata la settimana non stavo ancora benissimo, la gola colava ed avevo qualche mal di testa/tempie, dopo una notte passata con fortissimi dolori agli zigomi, il medico mi prescriveva findatur per 10 gg.
nel frattempo ho fatto tac e sono andato dall'otorino che mi ha prescritto anche medrol per 14 gg a dosi regressive + una soluzione di acqua marina.
due giorni dopo aver finito findatur i sintomi riprendevano e l'otorino mi ha prescritto rocelin intramuscolare per 6 giorni + dose piena di medrol.
sono al 2' giorno sto un po' meglio ma quando deglutisco mi scende il catarro.

l'esito della tac è il seguente:
importante sinusite mascellare bilaterale (sx>dx) con estesa opacizzazione.
opacizzate poche cellule etmoidali a sx e parzialmente il seno sfenoidale sx.
seni frontali non opacizzati.
obliterazione del tratto inferiore dei complessi ostio meatali dx e sx.
deviazione dx convessa del setto nasale.
discreta ipertrofia dei turbinati inferiori dx e sx.
modico ispessimento della mucosa del cavo orale.

ho fiducia del medico che mi segue ma oramai sono un po' demoralizzato, sono due giorni che faccio le punture con rocelin, sto un po' meglio ma alternativamente a dx e sx mi sento pieno dalle orecchie alle tempie con un po' di dolore e sforzandomi a deglutire faccio scendere il catarro dalla gola.
se il catarro che scende catarro è quello che avevo bene ma puo' essere che si continua a produrre?
non penso che sia una sinusite cronica perchè negli ultimi anni, nonostante gli esiti dei raffreddori siano stati sempre traumatici non ho mai avuto casi simili. tra l'altro gli ultimi due anni sono stati quelli senza crisi particolari.
puo' essere che i seni mascellari non si riescono a scaricare e debba procedere con un intervento di pulizia?
grazie
cordiali saluti

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La diagnosi è di rinosinusite cronica. La terapia prescritta mi sembra idonea ma, credo, necessiti di una valutazione chirurgica. Non penso che la cura possa portare ad una completa guarigione. Ovviamente, sarà lo Specialista che la segue a decidere in merito.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
grazie, è cio' che temevo. quando parla di risoluzione chirurgica intende correzione del setto nasale o intervento di pulizia del muco?

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Si, è quello che penso.
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
scusi non ho capito, intervento di pulizia del muco?

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Intendo correzione funzionale della deviazione del setto nasale, apertura e svuotamento dei seni paranasali interessati dal processo infiammatorio cronico (fess) , per via endonasale, inendoscopia.
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
grazie

[#7] dopo  
Utente
buonasera dottore, sabato ho finito rocefin, ho iniziato terapia aerosol con antibiotico, cortisone e decongestionante + cortisone per bocca dose ridotta.
sto un po' meglio ma non sono mai guarito. ho uno zigomo un po' gonfio e mi da pressione ma non dolore e mi cola un po' di liquido dalla gola e mi pizzica un po' sopra la gola (è ripreso da stamattina).
ho timore che mi continui a peggiorare.
quello che lei indicava (intervento + pulizia) va fatto quando si è sfiammato tutto? perchè qui non si vede la luce.... dopo 3 cicli di antibiotici per bocca, 9 gg di rocefin + cortisone sono migliorato ma mai in condizioni ottimali, infiammazione sempre latente.
è possibile che siano stati usati degli antibiotici non adatti al tipo di batterio? le chiedo questo perchè nonostante ho sempre avuto problemi ad 'uscire' da un raffreddore, negli ultimi due anni non mi sono quasi mai ammalato. questo raffreddore l'ho preso (secondo me) in macchina accendendo l'aria condizionata dopo diversi mesi che non la usavo. poi ho fatto dei lavaggi al mare. potrei avere preso dei batteri nel primo o nel secondo caso?

[#8]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Affermare quale sia stata la causa della rinosinusite, è difficile e poco importante. Ora dobbiamo concentrarci sulla cura che, ripeto, è quella chirurgica. certo, operare in condizioni acute, come nel suo caso, non è certo ottimale, ma si deve prendere la decisione. Sarà il Chirurgo ad organizzare il tutto. La terapia antibiotica prescritta è piu' che valida.
Dr. Raffaello Brunori

[#9] dopo  
Utente
buonasera dottore, mi sono stabilizzato ma non sto bene. devo decidere a che chirurgo affidarmi.
nel frattempo cosa ne pensa se faccio delle cure con un inalatore termale? con acque termali o con altre soluzioni?

[#10]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Penso che possa giovarle
Dr. Raffaello Brunori

[#11] dopo  
Utente
grazie dottore.

[#12] dopo  
Utente
Buonasera, dalla visita di controllo risulta che non c è più infiammazione e dovrei essere guarito. Devo fare tac e rinanometria per valutare che tipo di terapia affrontare. Ho fatto presente che nonostante stia molto meglio non sto ancora bene perche a volte mi capita di avere il muco che scende dalla gola ( in effetti sono io che tirando con il naso lo faccio scendere perché me lo sento), questo capita mediamente un giorno sì e uno no un po' a sx e un po' a dx, dei giorni sto meglio altri no. Il problema che mi affligge sono dei fortissimi mal di testa, mai avuti prima, che iniziano dalla sommità della testa per scendere all' orecchio ed anche dietro L orecchio e dietro la testa la cui intensità del dolore va aumentando, all inizio del mal di testa coincide anche il muco che faccio scendere dalla gola. Mi durano un paio giorni ma un male di fondo c è sempre. Lo specialista mi ha detto che non dovrebbero essere collegati alla sinusite perché pressandomi nei vari punti corrispondenti ai seni non ho dolore e non sono particolarmente infiammato (mi ha visitato con la solita sonda ch inserisce nell natici). Secondo lei può essere che ci sia un infiammazione dei seni sfenoidali? Ho letto che danno dei forti mal di testa e che sono difficili da diagnosticare. Grazie.

[#13]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certo, è possibile che ci sia ancora un residuo infiammatorio di qualche seno paranasale e, per appurarlo, occorre necessariamente una tac dei seni paranasali senza mezzo di contrasto.
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#14] dopo  
Utente
buongiorno Dottore, l'esito della tac è il seguente: il setto nasale subisce una lieve deviazione destro convessa al quale partecipa piccolo sperone, senza tuttavia significativa ipertrofia dei turbinati e quindi ancora buona riconoscibilità delle linee aeree. i complessi ostiomeatali appaiono costituzionalmente ristretti ma rimangono sempre pervi e ben riconoscibili.
minima maggiore rappresentazione dei rivestimenti mucosi su entrambi i seni mascellari, pur mantenendo sempre una buona aerazione.
ampio il disegno delle celle etmoidali senza ristagni mucoidi.
conservati trofismo ed aerazione dei seni frontali e sfenoidale.
nel complesso si puo' confermare anche una buona e costante rappresentazione della spongiosa ossea escludendo fenomeni rimaneggiativi o sostitutivi.
secondo lei c'e' bsogno di intervenire sul setto nasale o fess? grazie buona giornata

[#15]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Purtroppo, non sono in grado di darle una risposta, perché dovrei leggere personalmente le immagini della tac. Non ci si puo' basare sul referto. Porti, quindi, le immagini ad uno Specialista: sarà questi a darle ogni chiarimento in merito
Cordialità
Dr. Raffaello Brunori

[#16] dopo  
Utente
Grazie

[#17] dopo  
Utente
buonasera Dottore, sono nuovamente a scriverle perchè non ho risolto. in questi mesi sono stato discretamente bene nonostante una costante sensazione di avere del muco nella parte posteriore del naso (in effetti forzando la deglutizione scende del muco -poco- bianco). tale sensazione si alterna a destra e a sinistra, mai assieme, ed è associata a dolori alla fronte ed in generale al cranio sempre da una parte. ad agosto come le ho scritto sopra ho fatto la tac e successivamente la rinanometria che andava benissimo. i giorni scorsi ho avuto un attacco di cefalea molto forte, dolori alla fronte ed in mezzo agli occhi e naso chiuso senza un raffreddore. i giorni seguenti sono migliorato ma i dolori ed il naso chiuso si sono alternati a dx e sx.l'otorino che mi ha visto mi ha ridato da fare aerosol con fluimucil e cortisone per qualche giorno ma ha ribadito che sia la tac che la rinomanometria evidenziano una situazione perfetta escludendo qualsiasi intervento chirurgico. faro' le terme (in passato ho dovuto interromperle per allergia) e devo provare ad usare broncho vaxom. sospetta una causa allergica poichè ha notato un ristagno di secrezione acquosa della fossa nasale. per i dolori alla testa ha detto che non ritiene derivino dai problemi di sinusite. ho un morso molto profondo, di notte uso un byte, ho gli acufeni da una vita e soffro di cervicale. mi pare che sinusite, dolori alla fronte e cervicali viaggino di pari passo. cosa mi consiglia di fare? grazie

[#18]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Direi di fare un esame del secreto nasale per la ricerca di germi patogeni. Puo' farlo in qualsiasi laboratorio di analisi cliniche. Una volta in possesso della risposta, vedremo il da farsi.
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#19] dopo  
Utente
grazie, la terro' aggiornata.buona giornata

[#20] dopo  
Utente
buonasera Dottore,
ho iniziato le cure termali. dopo la terza seduta (humage e vapore) stamattina ho accusato un fortissimo fischio all'orecchio ed un senso di ovattamento ma entrambi solo all'orecchio destro..
soffro di acufene da anni e porto il byte ma ho imparato a conviverci. l'episodio di stamattina è molto forte, lo sento anche con la tv accesa e mi disturba molto. non capisco se puo' essere collegato alle terme visto che è iniziato dopo circa 20 minuti dal trattamento. grazie

[#21]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certo, ci puo' essere una correlazione e, pertanto le consiglio di interrompere le cure e di sottoporsi a visita dal suo Specialista di fiducia. Sarà questi, in base all'esito dell'esame clinico, a consigliarle di riprendere o meno le cure termali
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#22] dopo  
Utente
speriamo che passi. grazie