Utente
Buonasera,

Vi scrivo perché ho avuto un piccolo problema circa 4 o 5 ore fa. Vengo da una settimana di raffreddamento con un picco di febbre ieri a 38. Preso tachipirina, la febbre è passata ed il raffreddore, da stamattina, scomparso (ho soffiato il naso e di muchi erano giallo/verde ma ora sento il naso libero). Mentre ero a tavola ho inmprovvisamente sentito un forte dolore all’orecchio sinistro seguito subito da ovattamento e rumori tipo carta accartocciata. Ora ho sempre la stessa sensazione con dolore sempre più forte. Sto cercando di tenere l’orecchio al caldo con un cappello di lana ed ho preso un tachifludec perché non sono riuscito a sentire il mio dottore.

Cosa potrebbe essere? Da piccolo ho sofferto di otite molto spesso e la mia paura è che sia ritornata.

Grazie mille, buona serata!

[#1]  
Dr.ssa Alba Milia

28% attività
16% attualità
12% socialità
VOGHERA (PV)
PAVIA (PV)
SALSOMAGGIORE TERME (PR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Gentile utente, potrebbe essere un'otite ma purtroppo non e' possibile fornirle un parere attendibile via web, senza valutazione diretta. Se il fastidio persiste le consiglio di farsi visitare in tempi brevi da uno specialista nella sua zona
Dr.ssa alba milia
Specialista in Otorinolaringoiatria
Master in idrologia medica e medicina termale
San Giorgio Clinic Voghera (pv)

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottoressa perla risposta.

In mattinata mi sono risvegliato con il cuscino ricoperto di pus ed il dolore sparito. Ho chiamato subito il mio medico curante e mi ha prescritto Tilexim 500mg mattina e sera ed un po’ di cortisone a supporto (non ricordo il nome) da 16mg da prendere una volta al giorno. Ha detto di provare ad iniziare con il tilexim solo e vedere come va. Per ora il dolore è quasi scomparso (tranne qualche piccola fitta e quando c’è qualche eruttazione) l’unico fastidio che avverto da un paio d’ore è che, in situaZioni di silenzio, sento un fischio leggero. È dovuto a questa infezione? La cura le sembra adatta? Non potrò vedere il mio otorino prima di lunedì prossimo quindi sono un po’ preoccupato. Grazie mille!

[#3]  
Dr.ssa Alba Milia

28% attività
16% attualità
12% socialità
VOGHERA (PV)
PAVIA (PV)
SALSOMAGGIORE TERME (PR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Gentile utente, dalla sua descrizione si tratterebbe di otite media acuta. È probabile che l' essudato endotimpanico purulento mettesse in tenzione la membrana timpanica facendole avvertire il dolore. E' anche verosimile che la membrana timpanica abbia un buchetto attraverso cui il liquido purulento sia uscito. La terapia antibiotica e corticosteroidea é un approccio idoneo. Protegga l'orecchio dall' acqua. Attenda pazientemente la visita specialistica.
Cordialità
Dr.ssa alba milia
Specialista in Otorinolaringoiatria
Master in idrologia medica e medicina termale
San Giorgio Clinic Voghera (pv)

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille dottoressa!
Ho finito ieri la cura antibiotica ed il dolore non c’è più.
Continuo a sentire molto meno e con dei rumori tipo il battito del cuore all’interno dell’orecchio. Sto iniziando a preoccuparmi, domani dovrei andare dal mio medico curante, secondo lui è normale. Può esserlo dopo una settimana circa? Grazie ancora!

[#5]  
Dr.ssa Alba Milia

28% attività
16% attualità
12% socialità
VOGHERA (PV)
PAVIA (PV)
SALSOMAGGIORE TERME (PR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Gentile utente, avendo presentato otite da è molto probabile che l' otite media abbia provocato una perforazione della membrana timpanica è in tal caso la sintomatologia da lei riferita può essere compatibile. Con una semplice otoscopia si può valutare la membrana timpanica.
Cordialità
Dr.ssa alba milia
Specialista in Otorinolaringoiatria
Master in idrologia medica e medicina termale
San Giorgio Clinic Voghera (pv)