Utente
Egregi tutti, Vi chiedo un consulto per mio padre di 70 anni.
Un mese fa circa ha avuto raffreddore, e tosse persistente che non passava e così si è recato dal medico di base che ha diagnosticato la bronchite e gli ha prescritto levofloxacina 500mg e uno sciroppo per la tosse per 7 gg.
Al termine della terapia la sintomatologia era tutta scomparsa e al controllo da parte del medico, la bronchite è risultata risolta.
Adesso io ho notato che ha del catarro che prima non aveva che soprattutto al mattino, al risveglio, lo costringe a "rischiarare" la voce.(NON HA TOSSE PERò)
1)Secondo Voi è normale che dopo la bronchite si sia formato questo catarro?
2)io sono un'infermiera e avevo pensato di fargli fare un pò di areosol terapia per sciogliere i muchi con soluzione fisiologica e/o un mucolitico: può essere un rimedio efficace secondo Voi?

Grazie dell'attenzione
Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Si, è possibile che ci sia ancora un residuo di catarro. Per scrupolo, farei sentire sempre il torace al Medico curante. Piu' che l'aerosolterapia, darei solamente un mucolitico per via orale a base, per esempio, di acetilcisteina, 600 mg al giorno.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Dottore le scrivo sempre per la situazione di mio padre. Come da suo consiglio siamo tornati dal dottore che ha auscultato il torace e non ha riscontrato nulla, il torace era pulito.
circa 10 gg fa papà ha avuto la classica influenza con raffreddore e siamo tornati dal dottore che gli ha dato 5 gg di malattia perché lui lavora al freddo ed era più opportuno stare al caldo. Adesso sta bene è passato tutto,è tornato al lavoro e lui si sente bene: solo che ogni tanto ha sempre questo catarro e io me ne accorgo perché deve rischiarare la voce. Lui dice che al mattino ogni tanto gli capita di “sputare” del muco bianco. Non ha tosse, solo che ogni tanto ha questo muco; ma non tutti i gg, a volte si a volte no. Le aggiungo anche che lui ha una deviazione del setto nasale, riscontrata dal nostro otorino.
Secondo Lei mi devo preoccupare? Io ho già perso mia madre 5 anni fa per un tumore al polmone come recidiva di uno alla mammella e sinceramente non vorrei che succedesse la stessa cosa. Grazie dell’attenzione

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
No, stia tranquilla, non vedo motivo per cui si debba preoccupare. Il catarro, ora, è esito della recente bronchite.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori