Utente
salve, la settimana scorsa sono stata dal dentista per una serie di oturazioni e pulizia dentale. da qualche giorno ho un fastidio sotto la gola e un piccolo nodulo aumentato di volume (simile a quello che si infiamma durante la mononucleosi, di cui sono stata affetta qualche mese fa)
secondo voi, posso essere stata infettata da strumenti poco sterilizzati, oppure puo' essere un fastidio legato a un semplice e banale mal di gola (che pero' nn sento, anche xche' mi sono state levate le tonsille 10 anni fa ormai)
secondo voi devo tranquillizzarmi ed attendere qualche giorno se scompare o cos'altro?
grazie

[#1]  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

direi di stare assolutamente tranquilla. L'ingrandimento di un linfonodo in sede laterocervicale o sottomandibolare è facilmente imputabile appunto a dei problemi odontoiatrici (che sta risolvendo con il suo odontoiatra) oppure ad un processo infiammatorio del cavo orale o della faringe. Nulla di preoccupante quindi e se ha dolore può assumere un comune antiinfiammatorio.

Molto cordialmente

Dr. Carlo Pastore
Dr. Carlo Pastore
https://www.ipertermiaitalia.it/

[#2]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Concordo pienamente con le ipotesi prospettate dal dr. Pastore di pertinenza NON oncologica e non escludendo, tra queste, anche una possibile correlazione con la recente infezione (MONONUCLEOSI).
Cordiali saluti
Salvo Catania
www.senosalvo.com
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#3] dopo  
Utente
vi ringrazio di cuore. sono facilmente apprensiva sul piano della salute. grazie ancora
distinti saluti

[#4]  
Dr. Aurelio D'Ecclesia

24% attività
0% attualità
0% socialità
VIESTE (FG)
SAN GIOVANNI ROTONDO (FG)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Sinceramente essendo un chirurgo Otorinolaringoiatra vi consiglio di eseguire comunque una ecografia del collo se la tumefazione non dovesse regredire nel tempo associata ad esami ematochimici completi con studio sierologico per tORCH E MONOTEST. Se la tumefazione tende a scomparire sicuramente trattasi di episodio flogistico altrimenti bisogna proseguire nelle indagini
aurelio d'ecclesia

[#5]  
Dr. Alessandro Valieri

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
CODIGORO (FE)
RAVENNA (RA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Cara Paziente,
l'ingrossamento di un linfonodo del collo è molto spesso legato a malattie odontoiatriche e/o della bocca in generale. Qualora il linfonodo non dovesse tornare come prima nell'arco di una settimana, Le consiglio ecografia del collo ed esami del sangue per appurare evantuali infezioni in corso (mononucleosi infettiva, toxoplasmosi, malattia da graffio di gatto).
Dr. ALESSANDRO VALIERI
*Centro Laser Chirurgia Emilia e Romagna*
www.alessandrovalieri.it

[#6] dopo  
Utente
salve
aggiugo che nel giro di qualche giorno il nodulo sotto la gola e' scomparso, anche se pochi giorni dopo (esattamente venerdi scorso) ho iniziato ad avere un forte mal di gola, qualche linea di febbre (37,2) e ieri mi sono accorta di avere una piccola placca in gola (le tonsille mi sono state tolte all'eta' di 17 anni, xche insorgevano spesso placche su di esse)
cosa mi consigliate di fare? attendo qualche giorno e poi vado dal mio medico?
cmq vi informo anche che l'esame della mononucleosi fatto tre mesi fa a causa di persistenti linfonodi dietro alla nuca (scomparsi quasi totalmente in seguito ad una cura sul cuoio capelluto..dato che mi e' stato riscontrato dalla dermatologa inizio di psoriasi e dermatite seborroica) ed ero risultata positiva (cioe' l avevo contratta ma nn ero + infettiva)
grazie

[#7]  
Dr. Alessandro Valieri

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
CODIGORO (FE)
RAVENNA (RA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Cara Paziente,
Le consiglio terapia con antinfiammatori in compresse (es. nimesulide 100 mg X 3 volte al dì a stomaco pieno) e quindi la consultazione non di un medico generico, bensì di uno specialista otorinolaringoiatra
Dr. ALESSANDRO VALIERI
*Centro Laser Chirurgia Emilia e Romagna*
www.alessandrovalieri.it