Circolazione e acufeni

Buongiorno,
soffro da un paio di anni di acufeni ad entrambe le orecchie, che diventano insopportabili nel periodo primaverile.

Nonostante diverse visite presso diversi specialisti (vari otorini, neurologo, osteopata), nessuna terapia da loro proposta mi ha dato giovamento.

Sono stato visitato anche dal centro acufeni di Roma, dove, dopo vari esami audiometrici ed impedenziometrici, è stato escluso che gli acufeni abbiano matrice audiogena o psicogena.
Anche la RM al cervello e tronco encefalico (con e senza contrasto) ha dato esito negativo.
È davvero triste avere un sintomo così fastidioso senza aver minimamente capito la causa.

Così ho provato, su consiglio del mio allergologo (sono allergico ad acari e graminacee), un farmaco di nome Cynazin, nel dosaggio di 8 gocce dopo i pasti.

Pur non eliminando totalmente il ronzio, ho nitidamente riscontrato che esso, quando prendo il farmaco, diminuisce fino a diventare tranquillamente sopportabile.

Leggendo il foglietto illustrativo, il farmaco serve a "migliorare l'irrorazione cerebrale e la circolazione periferica".

Pertanto mi chiedo: potrei finalmente aver trovato la causa degli acufeni in una "cattiva" circolazione?

Posso continuare a prendere questo farmaco in questa posologia per lunghi periodi di tempo senza temere effetti collaterali?
In caso negativo, esistono altri farmaci/integratori che potrebbero darmi lo stesso giovamento?

Grazie
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Il farmaco indicato è uno fra i primi che viene prescritto in caso di acufeni, in quanto un deficit microcircolatorio è la causa piu' frequente del sintomo. Considerato il miglioramento ottenuto in questo breve periodo, consiglio di continuare con il prodotto, solo che la posologia deve essere rivista, in quanto insufficiente. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

L'acufene (o tinnito) è un disturbo dell'orecchio che si manifesta sotto forma di ronzio o fischio costante o pulsante. Scopri i sintomi, le cause e i rimedi.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio