Utente 128XXX
Gent.mi, ho una bimba di 7 mesi e 2 giorni. La sua crescita non è mai stata eccellente ma era comunque nel 50esimo percentile. Alla nascita pesava 3,380 kg e all'ultima visita pediatrica a 4 mesi pesava 6,440 kg. Dal sesto mese la crescita è rallentata molto. A inizio dicembre (4 giorni prima del compimento del sesto mese) pesava 7,200 kg e ora, che ha compiuto i 7 mesi pesa 7,400 kg. Ciò significa che in più di un mese è cresciuta solo 200 grammi e guardando le tabelle di crescita temo stia uscendo dal suo percentile. Il rallentamento di crescita è avvenuto contemporaneamente alla non più assunzione di latte materno in quanto non ne avevo più e all'inizio dello svezzamento anche se di pappa ne ha sempre mangiata poca e integravo il pranzo con il latte. Da 4 giorni rifiuta assolutamente il cucchiaino, così sono ritornata alle 6 poppate di latte artificiale numero 1 e riprenderò lo svezzamento tra 2 giorni, per vedere se accetta meglio. A cosa può essere dovuto questo rallentamento di crescita? Come posso fare per farle apprezzare la pappa? Ho provato ad inserire passato di verdure e a non darglielo, ad inserire i liofilizzati e a non darglieli, ad alternare farina di riso a mais/tapioca. Ma non vuole nulla, neppure la pera. Tra due giorni come devo approcciarmi? premetto che ci mettiamo con tutta calma nel seggiolone ma i risultati non si vedono. Ho iniziato la prima pappa il 4 dicembre e oggi ancora nulla si è mosso. Avendo 7 mesi può essere che il latte artificiale numero 1 non le sia sufficiente come nutrienti? Beve circa 800 ml di latte in 6 poppate. Ovviamente ne beve un pò meno quando provo a darle la frutta a metà mattina e la pappa a pranzo. Di pappa mangia i primi 7-8 cucchiaini a fatica poi chiude la bocca e non ne vuole più sapere. Al che le do il biberon e beve il latte. Come posso fare? Sono un pò preoccupata per la crescita. Cosa mi dite? E' normale crescere così poco nel settimo mese? Attendo un Suo gentile riscontro, cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile signora
c'è una piccola deflessione della sua curva di crescita ma ciò può essere imputato allo stress della prima pappa.
Non si preoccupi più di tanto, vedrà che tutto si aggiusterà. Che il momento del cibo non si trasformi per carità in un problema per la piccola..Chieda la suo pediatra di cambiare latte, a volte sebbene siano simili come nutrienti hanno delle differenze di palatabilità e magari trova un latte che a lei piace di più. Dopo i sei mesi va dato un latte di proseguimento. L'1non basta più!

Legga il mio minforma,forse può esserle utile

https://www.medicitalia.it/minforma/pediatria/486-pappa.html

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 128XXX

Gent.ma Dottoressa Pozzi,
La ringrazio per la Sua attenzione accordatami. Le scrivo per precisarLe che sto dando alla bimba il latte artificiale numero 1 in quanto ho acquistato una confezione di latte numero 2 della stessa marca ma ho letto che va somministrato solo se l'alimentazione è diversificata. Dal momento che la bimba non mangia praticamente nulla oltre al latte ho pensato di proseguire con il numero 1. In più comparando le tabelle nutrizionali ho visto che il nr 1 ha un valore energetico più alto del nr. 2. Conferma la mia opinione o mi consiglia di passare ugualmente al latte nr 2 nonostante la bimba abbia un'alimentazione ancora praticamente esclusiva di latte?
Inoltre Le faccio presente che da 3 giorni nonostante la bimba beva più latte (750-800 ml al giorno) (visto che non mangia assolutamente pappa e frutta) fa meno pipì. Le cambio i pannolini 6 volte al giorno e ogni volta sono bagnati però 2-3 volte al giorno capita che siano meno pesanti del solito. E' normale che a fronte di una maggiore assunzione di liquidi la bimba urini meno?
Ho eseguito l'esame delle urine:
aspetto limpido
colore paglierino
reazione PH 6.5 (4.5-8.0)
peso spec 1005 (1010-1030)
emoglobina assente
glucosio assente
proteine assente
acetone assente
bilirubina assente
urobilinogeno 0.2 EU/dl (0.0-1.0)
NItriti negativo
Reperto microscopico:
leucociti 5/ul (0-20)eritrociti 1/ul (0-15)
cellule epiteliali 3/ul (0-20)
Urinocoltura ha dato esito negativo
microrganismo identificato negativo
miceti identificati negativo
Cosa mi dice di questo esito?
A cosa può essere dovuta una ridotta minzione nella bimba?
A vederla appare vispa come al solito, non ha febbre e non ha mai avuto infezioni alle vie urinarie. E' solo un pochino più svogliata a mangiare e altra cosa che noto da un pò di tempo è che cerca di infilare gli indici nei buchi di entrambe le orecchie ma non piange. Credo non abbia dolore ma mi da l'idea che abbia una sensazione di prurito (ma non so se questo sia collegato alla pipì e all'alimentazione).
Ritiene sia il caso di fare un'ecografia ai reni? Potrebbe esserci qualcosa a carico dei reni?
Mi sa dire quanto dovrebbe pesare un pannolino ben bagnato per una bimba di 7 mesi?
Potrebbe urinare meno semplicemente perchè crescendo ha bisogno di più liquidi e quindi ne espelle meno?
La ringrazio fin da ora se mi vorrà dedicare un pò di tempo per risolvere i miei quesiti.
Colgo intanto l'occasione per augurarLe una buona giornata

[#3] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
L'eliminazione di acqua è correlata non solo all'introduzione di liquidi ma anche alla perdita attraverso sudorazione, respirazione. Nel clima invernale, quando a casa sono accesi i riscaldamenti, aumenta il fabbisogno di acqua, ecco perché forse urina "meno". Il bilancio idrico lo faccia fare al suo pediatra, il quale credo che in questa specifica circostanza, l'avrà rassicurata.
Sebbene le infezioni urinarie nei piccoli hanno sintomi sfumati, gli esami non hanno reperti significativi da suggerire ulteriori esami.

Certamente un'annotazione della quantità di liquidi che beve (latte ed anche acqua), del peso del pannolino bagnato (meno la tara del pannolino asciutto), di eventuali condizioni di perdita di liquidi come sudorazione, diarrea, vomito ecc, devono essere fatte se nota una diminuzione e presentate al suo pediatra che valuterà la situazione solo sulle condizioni generali e specifiche del piccolo.
___________________________________

Dopo che avrà cominciato lo svezzamento (secondo le istruzioni,ossia in modo molto progressivo) passerà, sempre in modo molto progressivo al latte di proseguimento.


Dott.Agnesina Pozzi


[#4] dopo  
Utente 128XXX

Gent.ma Dottoressa,
in merito all’urina la bimba è stata vista in pediatria e dall’ulteriore esame urine non hanno riscontrato nulla di anomalo. Non le hanno fatto eco ai reni. Confermo che la bimba urina circa 400 ml al giorno. Può andar bene? Beve circa 700 ml di latte e pochi cucchiaini di pappa a pranzo con 15 ml di acqua. Cerco poi di darle altri 20 ml di acqua nel pomeriggio dopo la poppata delle 16. Solitamente fa più urina nella mattinata (pannolini delle 9 e delle 12:30), mentre nel pannolino delle 16 (nonostante beva acqua con la pappa) e nel primo della mattina ore 7:00 sono più leggeri. Potrebbero essere più pesanti i pannolini della mattinata perché espelle l’acqua che le ho dato il pomeriggio prima? Quanto tempo necessita un bimbo per espellere liquidi dalla loro assunzione?
Le chiedo un’ultima cosa: da un po’ di tempo la bimba quando è seduta nel passeggino o nel tappetone ogni tanto scuote testa e collo come se le venisse un brivido. Cosa può essere? A volte pare non accorgersene, altre volte invece aggrotta le sopracciglia e si ferma come a chiedersi cosa stia succedendo. Quando si muove così la sento dietro al collo a volte ma non noto sia fredda.
Un cordiale saluto e grazie per le risposte

[#5] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Sig.ra
il suo pediatra ha controllato e l'ha tranquillizzata;
la piccola urina e l'urina è normale;non ha riscontrato altri problemi. Continui a portarla periodicamente e non si carichi di ansia per ogni minimo sussulto della piccola...finirà col caricare di ansia anche lei!

Sulle sue domande specifiche non sono in grado di risponderle con esattezza: ciascuno ha il suo ritmo, le sue condizioni biologiche ed ambientali; ecco perchè i controlli specialistici su ciascun bambino..sono importanti.

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi

[#6] dopo  
Utente 128XXX

Gent.ma Dottoressa,
ieri abbiamo effettuato uno nuovo controllo di crescita. La bimba ora ha 8 mesi e mezzo e pesa 7.9 kg ed è lunga 68 cm. Il pediatra affianco al peso mi ha indicato 10° percentile, affianco alla lunghezza mi ha indicato 3°-10° percentile. Circonferenza cranica 43,5 cm. Nelle prime visite era sul 50°-75° percentile. Ora invece la crescita è su percentili più bassi. E' un problema?
Preciso che, a differenza dell'ultima volta in cui ci siamo sentite, ora lo svezzamento è partito e assume 2 pasti al giorno di 120 ml circa di brodo + pastina o semolino + verdure passate + carne o pesce o formaggino o prosciutto. Fa una merenda a metà mattina con frutta o 90 ml di latte nr.2 (la frutta ancora non la gradisce), una merenda a metà pomeriggio con 90 ml di latte e solo raramente beve latte alla sera sulle 21. La colazione consiste di 230 ml di latte. A sette mesi e mezzo pesava 7.7 kg ed era lunga 67,5 cm. In questo mese ha avuto anche l'influenza e per una settimana ha bevuto solo poco latte al giorno perchè non aveva appetito e oltretutto vomitava molto a causa della tosse. Quindi dai 7,7 kg aveva perso di sicuro 2 etti.
Cosa mi dice a riguardo del peso? E del fatto che è cresciuta solo mezzo centimetro in un mese? (Io sono alta 1,57 mt e mio marito 1,75 mt). La circonferenza cranica va bene? La fontanella è di mezzo cm, come lo scorso mese, non si è rimpicciolita.
Attendo un Suo gentile riscontro e Le fornirò ulteriori dettagli se Le fossero necessari. La bimba comunque è vispa, allegra, rotola e sta perfettamente seduta.
Cordiali saluti

[#7] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Non so quali tabelle consulti il suo medico, ma la piccola
è sul 50° percentile. La cc è tra il 10° e il 50° e va bene. Per la chiusura della fontanella c'è tempo...si chiude intorno ai 18 mesi..

Controlli lei stessa, stampi gli schemi e unisca con un righello o una cartolina, il punto in cui l'età incrocia il dato.

http://www.dottorbedendo.it/crescita_curve_pesofemm02.htm

Stia tranquilla, dai dati che mi fornisce la piccola va "a tutta birra..."

Cordialmente
Dott.Agnesina Pozzi

[#8] dopo  
Utente 128XXX

Grazie per la risposta confortante! Ho già letto il Suo minforma in merito all'approccio allo svezzamento. Il mio pediatra non mi ha dato molti ragguagli e sto facendo un pò "di testa mia". Ossia do alla bimba ad ogni pasto (per 14 pasti settimanali) brodo + verdure + pastina micron a pranzo e semolino o miglio alla sera. le do il filetto di coniglio 5 volte alla settimana, la sogliola 5 volte, il formaggino 2 volte e il prosciutto cotto 2 volte. Quando le do il tuorlo le do anche la carne. E' corretto? Ogni volta metto anche olio e parmigiano. Non metto il parmigiano solo quando le do il formaggino. E' corretto dare parmigiano combinato con carne, pesce e prosciutto? Mi rifiuta totalmente frutta e yogurt. Non vuole pera, mela, banana, nè grattugiate nè cotte, nè omogeneizzato. Come mi consiglia di procedere? Ha un link in cui prendere spunto per come suddividere i pasti se come sto facendo a Suo avviso non andasse bene? Sabato inizierò ad introdurre i legumi. Quelli glieli devo dare come le verdure ossia insieme a brodo, pastina, carne/pesce/formaggio/prosciutto, olio e parmigiano? O i legumi sostituiscono qualche alimento? Sono alla prima bimba. Di certo con la prossima non avrò di questi problemi ma facendo da autodidatta a volte temo di darle troppe proteine insieme, o troppi carboidrati. Spero riesca a comprendere la situazione. Se ha qualche spunto..lo accetto volentieri!
Un'ultima cosa: la bimba soffre di dermatite atopica. Ha macchioline rosate e ruvide nelle gambe e dietro al collo, nella zona che va da 1 orecchio all'altro. Nel collo ha prurito e in questi giorni è riuscita a graffiarsi nonostante le taglio spesso le unghie. Uso già crema emolliente. Ha qualcosa da consigliarmi per evitarle il prurito? Oltretutto le è stata diagnosticata la dermatite ma io ho ancora il dubbio che sia qualcosa di alimentare perchè nella settimana di influenza, quando beveva solo latte, aveva la pelle completamente pulita, liscia e rosea. Appena abbiamo ripreso con le pappe..è tornato il rossore. Una coincidenza? A sentire il pediatra si. Non so davvero come ringrazialra. Un cordiale saluto

[#9] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Procede bene, solo che è consigliabile non mischiare nello stesso pasto proteine animali e vegetali o diversi tipi di proteine animali.
Esempio
No carne/pesce+uovo
no carne/pesce+formaggio
no legumi+carne/pesce
no uovo e formaggio
no legumi e uovo..
Tutto ciò per non sovraccaricare il sistema digestivo enzimatico

Tutte le singole proteine diverse possono associarsi alle verdure.

La frutta va data lontano dai pasti perché gonfia e disturba la digestione a fine pasto; provi ad aggiungere alla frutta grattugiata una puntina di miele e un po' di fetta biscottata sbriciolata per attutire l'impatto acido sul palato.

Il prosciutto lo lascerei stare...
Tenga comunque presente che l'industria alimentare è quella più sofisticata: agli animali danno mangimi che Dio lo sa e ormoni per produrre carne; la frutta, come la verdura è trattata con pesticidi, quasi tutto quello che è in vendita è trattato con conservanti..e le dermatiti sono all'ordine del giorno.

Non possiamo consigliare terapie ma le consiglio certamente un consulto con un Pediatra Omeopata in modo che possa visitare la piccola e prescrivere il rimedio più adatto al suo caso; e sono rimedi che non hanno effetti collaterali e controindicazioni..al contrario di tutti gli antistaminici della farmacopea convenzionale.


Saluti
Dott.Agnesina Pozzi

[#10] dopo  
Utente 128XXX

Gent.ma Dottoressa Pozzi,
a seguito del nuovo controllo la bimba, ora di 9 mesi e mezzo. Pesa 8,100 Kg ed è lunga 69 cm. In 1 mese è cresciuta solo 1 cm e 2 etti. Pochino vero?
La cosa più importante però per cui la disturbo è che da 2 gg ha un colorito giallognolo in viso (soprattutto nelle guance e attorno al nasino). le sclere però sono bianche. Non riesco a contattare il mio pediatra. Mi sa dare indicazioni? Preciso che la bimba assume da 3 mesi zucca quindi non dovrebbe essere questa la causa. Da 2 settimane ho iniziato a darle carote ma mangia al massimo 1 carota in 2 giorni (le preparo le verdure ogni 2 gg, tra le quali 1 sola carota che gliela somministro nell'arco dei 2 gg).
Potrebbero essere le carote anche se gliele do in così poche quantità?
Mi dovrei preoccupare? La bimba è come al solito. Unica differenza è che fa più volte la cacca (poca per più volte). Circa 5-6 volte al dì ma è dura, forse perchè fa fatica. Attendo un Suo gentile riscontro. Grazie per la cordialità che ogni volta mi domostra.

[#11] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Si mantiene ai livelli di crescita precedenti, per il peso poco sotto al 50° e l'altezza intorno al 10°.
Comunque controlli direttamente lei le curve non è difficile. Ce ne sono per maschi e femmine e per peso e altezza. Ogni mese unisca l'età con i dati del peso e dell'altezza e vede se mantiene gli stessi livelli.
Il colore giallastro può essere dato dai carotenoidi che zucca e carota contengono.
La cacca la fanno ogni volta che mangiano (riflesso gastro-colico), se è un po' dura la faccia bere di più e aumenti la quota di verdura-frutta.

Se le sclere sono bianche e l'urina è normale stia tranquilla. Appena torna il suo pediatra potrà fargli presente con tutta calma le sue perplessità.

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi

[#12] dopo  
Utente 128XXX

Salve e grazie per la risposta velocissima. Confermo che l'urina mi pare non avere orodi o colori insoliti e gli occhi sono normali. L'unica cosa che ho notato da qualche settimana nelle feci sono dei fili scuri, non molto lunghi. Potrebbero sembrare, per darLe l'idea, le vene che si trovano nelle sogliole. La bimba in effetti mangia le sogliole ma a piccoli pezzettini quindi non possono essere quelle. Potrebbero essere dovuti alla verdura? Al momento mangia zucchine, zucca e finocchi passati nel passaverdure. Di frutta ne mangia 1 o 2 cucchiaini da qualche giorno quindi non ritengo che la causa sia la frutta. a cosa possono essere dovuti quei filini scuri? Ritiene ci sia una connessione con il colorito giallognolo? Questa mattina guardandola alla luce solare noto il colorito nelle guancine e retro del collo e un pochino anche nel corpo. Mentre fronte e dietro alle orecchie è più rosata. Un grazie davvero di cuore Dottoressa. Buona giornata

[#13] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Forse anche parassiti (vermetti) che potrebbero anche
giustificare il rallentamento della crescita.
Ma nessuna paura esistono i vermifughi.
ne parli col suo Pediatra, il quale valuterà la possibilità
o meno di somministrare una terapia, che si può fare anche con criterio ex adjuvantibus. Infatti la ricerca dei parassiti è lunga, spesso densa di insuccessi e falsi negativi..

Cordialmente
Dott.Agnesina Pozzi

[#14] dopo  
Utente 128XXX

Gent.ma Dottoressa Pozzi,
Le riporto di seguito i parametri della bimba nelle visite successive.
A 11 mesi pesava 8.8 kg. Altezza: 71 cm e circ cranica 45 cm.
A 18 mesi: peso: 9,720. Lunghezza 77 cm. Circ cranica 47 cm.
Oggi siamo andati a fare la visita e ora la bimba ha 21 mesi. Le misure sono: peso: 10 kg. Lunghezza 80 cm e circ cranica 47 cm.
Come ritiene la crescita della bimba?
La pediatra non mi ha fatto vedere le misure scritte nel libretto, l'ha direttamente consegnato alla segretaria quindi solo a casa mi son resa conto delle misure.
Va bene che la circ cranica non sia aumentata in 2 mesi e mezzo?
L'altezza di 80 cm va bene a Suo avviso? Io sono nata di 45 cm e a 21 mesi ero già 85 cm. Ciò un pò mi preoccupa perchè la mia bimba essendo nata di 49 cm ora, a 21 mesi, è ancora 80 cm. Come si fa a diagnosticare il "nanismo"? Ci devono essere altri "sintomi" o misurazioni che non vanno bene per poter parlare di nanismo? La mia pediatra stamattina l'unica cosa che mi ha detto è che la piccola cresce bene e in altezza è passata dal 10-25 al 25-50 percentile. Mi sembra un pò strana questa cosa.
Mi può dare un Suo parere visto che nelle discussioni precedenti c'è tutto lo storico (misurazioni) della mia bimba nei vari controlli?
Le chiedo ciò perchè una mia amica, nonostante a detta della pediatra tutto andasse bene, ha dovuto portare (di propria iniziativa) la sua figlia in un centro in cui è sottoposta ora a una cura ormonale perchè non cresceva. E ora questa cosa un pò mi spaventa.
Attendo un Suo gentile riscontro,
cordiali saluti e buona giornata

[#15] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
http://www.dottorbedendo.it/crescita_curve_altfemm02.htm
http://www.dottorbedendo.it/crescita_curve_pesofemm02.htm
http://www.dottorbedendo.it/crescita_curve_ccfemm02.htm

Gentile Signora
mi dispiace che la sua pediatra non le spieghi bene la faccenda delle curve di crescita.
Ma cosa va a pensare...il nanismo?

Stampi quei grafici di cui le ho mandato il link
e congiunga, aiutandosi con una cartolina il valore dell'età con quello dei parametri.
Vedrà che la sua bambina sta seguendo la sua e SUA curva di crescita, ed anzi, per l'altezza ha accellerato. Perché considera non normale anche questo? Plachi le sue ANSIE e la lasci crescere in pace!
L'importante è che non cambi curva verso il basso o sotto l'ultima.

Tutto regolare fino ad ora.

Cordialmente
Dott.Agnesina Pozzi

[#16] dopo  
Utente 128XXX

Gent.ma Dottoressa,
da un controllo avvenuto diveersi mesi fa in ospedale, nel reparto di pediatria, mi diedero le curve di crescita e di volta in volta io me le compilo con i dati della bimba. A me la piccola risulta sul terzo percentile per tutto: sia peso, sia altezza, sia circ cranica. Però mi risulta che sia partita da un 50esimo percentile circa e piano piano è andata a scendere. La mia preoccupazione per il nanismo è data dall'esperienza della mia amica che sta facendo fare una cura ormonale alla bimba perchè bassa e con difetti dicrescita. Ad ogni modo immagino che Lei abbia rivalutato i dati della bimba, sia quelli vecchi, sia quelli che le ho scritto ieri. Ritiene quindi soddisfacente la crescita? Leggendo un pò in internet vedo che i paramentri di altezza alla sua età dovrebbero essere sugli 84-85 cm mentre noi ancora siamo lontani. Comunque è una bimba piena di vitalità, attiva e solare. Mangia poco poco e consuma tanto!
La ringrazio nuovamente per i Suoi consigli.
Ieri ad esempio ho fatto presente alla pediatra che fin da piccolina non ho mai passato le verdure perchè lei preferiva i pezzettini da schiacciare tra palato e lingua, tipo carote, zucca, zucchine etc. Purtroppo però la situazione è pressochè ancora la medesima, nel senso che non mastica. Non so se sia perchè non sa fare o perchè non ne ha voglia(come si suol dire "per sfatica") ma la carne (seppur sottile e tagliata a piccoli pezzi)) e la pasta (maccheroni tagliati a metà) li sputa dopo averli un pò tritati. Così ancora a 21 mesi le do brodo e pastina piccolina che va giù da sola con in mezzo l'omogeneizzato. la risposta della pediatra è stata di prescrivermi una visita da uno psicologo. Può essere utile? Io speravo mi desse cosnigli alimentari più che mandarmi con la bimba da uno psicologo.
Cosa ne pensa Lei che a 21 mesi non mastica?
Grazie di nuovo e attendo un'altima valutazione in merito ai percentile che a me risultano sul terzo mentre alla mia pediatra risultano sul 10-25 per circ cranica e peso, mentre sul 25-50 per altezza.
Oltretutto, come gi Le dicevo ieri, la circ cranica non è aumentata dal controllo dei 18 mesi. Va bene così?
Buona giornata

[#17] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
devo scusarmi con lei
perché avendo avuto in rete consulti molto simili, a breve distanza dal suo e ripetuti sulla crescita, le ho risposto sicura di rispondere per la seconda volta alla stessa persona la cui piccola stava seguendo regolarmente la sua curva di crescita anche se sui percentili inferiori e anche lei faceva paragoni con i figli delle amiche.
Sono mortificata...


Dunque è indubbio che la piccola abbia rallentato la crescita
perché a 11 mesi in altezza era sul 25°
mentre a 21 mesi è scesa al 10°

per il peso a 8 mesi fino ad 11 è stata tra il 25° e il 50°
mentre a 21 mesi è scesa tra il 10° e il 25°;
la circonferenza cranica è attualmente tra il 25° e il 50°

quindi c'è un rallentamento della crescita che va indagato cominciando
da eventuale intolleranza al glutine e continuando con indagini via via
più approfondite, compresi ad esempio ormoni tiroidei...almeno che
influenzano parimenti la crescita e che potrebbero in caso di carenza,
andare in qualche modo a "ritardare" il tutto compreso il suo rapporto con il cibo
il suo sviluppo psicomotorio e sociale.
Per parlare di nanismo però, le sue curve dovrebbero essere sotto al 3° percentile
e così non è...
ma di sicuro c'è qualche interferenza sulla sua curva che in effetti era sul 50°
e poi via via ha rallentato sotto al 25°.

Mi sa che la sua pediatra è stata frettolosa e si è confusa come me...

Ancora scuse e cordialità
Dott.Agnesina Pozzi

[#18] dopo  
Utente 128XXX

Gent.ma Dottoressa,
quindi Lei mi sta dicendo che per il peso la bimba è tra il 10 e il 25 percentile, Per l'altezza al 10 percentile e per la circ cranica tra il 25 e il 50 percentile? Già questo un pò mi conforta in quanto in un grafico in mio possesso tutti i suoi parametri sono al limite del 3 percentile.
Abbiamo già indagato celiachia e eseguito esami ematici per la tiroide. Tutto a posto.Forse è anche alla luce di ciò che la pediatra dice di non preoccuparsi.
Per il discorso che non mangia pezzettini di carne e pesce se non omogeneizzati, ha qualche consiglio? Ho provato in questi ultimi 3 gg a darle carne frullata amalgamata nella pastina in brodo ma pure quella non le va giù. L'omogeneizzato invece lo mangia. Lascio passare un altro pò di tempo e poi riprovo?
Se ha altre delucidazioni in merito ai percentili sono ben lieta di ascoltarla.
Cordiali saluti

[#19] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Il problema della celiachia è che la diagnosi certa si fa solo con la biopsia intestinale.
Il decremento dal 50° è cominciato dopo l'8° mese ossia poco dopo lo svezzamento...
Davvero non saprei cosa consigliarle. Magari anche un regime alimentare che escluda il glutine per due tre mesi e verificare cosa succede alla crescita e all'appetito..

La consulenza psicologica neppure la escluderei perché ci possono essere influenze negative sulla crescita per problematiche relazionali-emozionali.

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi