Utente 941XXX
Buongiorno,

il mio bambino di 4 anni e mezzo soffre spesso di pruriti molto forti su natiche, parta alta posteriore delle cosce e superficie anteriore delle ginocchia.

Abbiamo notato che, già da quando aveva meno di un anno, su ginocchia (anteriormente, non nel cavo popliteo), spalle, glutei e parte posteriore alta delle cosce ha dei puntini sottocute (simili alla pelle d'oca), non arrossati e secchi che rendono la pelle ruvida.
Su viso, testa, schiena e addome la pelle non ha alcun segno (ha sofferto da piccolo di una lievissima crosta lattea).
Non ha problemi respiratori tipo asma o rinite allergica.
Non c'è un'associazione con i tipi di tessuti che indossa.
E' stato allattato esclusivamente al seno fino a 8 mesi e mezzo e non ha mai dimostrato particolari intolleranze alimentari, anche se ci siamo accorti che sostituendo il latte vaccino con quello di riso le cose sono un pò migliorate (non abbiamo tolto DEL TUTTO il latte vaccino, nel senso che capita che mangi biscotti o altri alimenti che lo contengono)
Se capita (davvero raramente) che pasticci con cose dolci il prurito aumenta in maniera netta, ma anche quando si alimenta correttamente capitano giorni in cui si gratta al punto da escoriarsi con le unghie e in questi casi non abbiamo trovato un comun denominatore alimentare.
Un'altra associazione che abbiamo visto è che il prurito su natiche e ginocchia si acutizza in periodi di stress/nervosismo.

Il fastidio sembra alleviarsi idratando la pelle con creme neutre naturali.

Di cosa potrebbe trattarsi?

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Gentile signora potrebbe trattarsi di un eczema atopico o dermatite a topica,manifestazione allergica della cute che,spesso si associa ad altre manifestazioni come asma e oculorinite allergica
Se vi è questo sospetto può' essere approfondito con prove allergiche da effettuarsi in un centro specialistico.Tenga presente che comunque la diagnosi è clinica,pertanto necessita di un consulto pediatrico e dermatologico.Quando il prurito è molto insistente purtroppo va esclusa anche la scabbia,non so se il piccolo è stato in contatto anche con animali
Cordialissimi saluti ed auguri
Dr. Gaetano Pinto

[#2] dopo  
Utente 941XXX

La ringrazio per la risposta.

Propendo anch'io per una forma di intolleranza o lieve allergia, anche se non ha mai avuto episodi di oculorinite allergica o asma.

Sono sicura che non sia scabbia perchè non ha le lesioni tipiche e il prurito non è così terribile (la notte dorme senza problemi), in più gli unici animali con cui vive da sempre sono i nostri gatti, che non hanno mai avuto contatti con altri animali randagi o selvatici.

Nelle zone interessate la pelle ha l'aspetto della "pelle d'oca" ed è ruvida, non ci sono bollicine, pomfi o altre lesioni più "umide", quando non si irrita grattandosi non è nemmeno arrossata.