Utente 508XXX
Il sogno di tutte le mamme è avere un figlio che mangia senza problemi, io mi ritengo fortunata per questo ma temo che possa profilarsi in futuro l'obesità. Mio figlio ha 16 mesi, pesa 13 Kg ed è alto 85 cm, mangia con grande voracità di tutto, al punto che al termine di ogni piatto strilla finchè non gli si dà altro cibo, vorrei sapere quali sono le quantità giuste, se devo aumentarle rispetto a quelle a cui è abituato. Al mattino prende latte artificiale di proseguimento 250 ml e tolto il biberon strilla per pochi secondi fino a quando non gli si dà il ciucio, a pranzo primo e secondo. Primo: pastasciutta o tortelli (max 2 volte alla settimana, 4 cucchiai da tavola della pasta per bambini) o passato di verdura - 250 ml - ; secondo: 80 g di carne ( fetta di tacchino, pollo, manzo) oppure 1 uovo intero oppure qualche fetta di prosciutto cotto. Cena 250 ml di passato di verdura abbinato o a del formaggio o a del pesce ( per es due tranci surgelati di platessa, merluzzo ecc). Dopo pranzo e cena frutta, a volte un omogenizzato, altre volte frutta fresca,e in tal caso un frutto intero - ad es. una pera, una banana ecc - . La dinamica a tavola è che finito il primo strilla, terminato il secondo strilla, terminata la frutta strilla, finito di mangiare lui mangiamo noi adulti e appena ci vede con in bocca qualcosa urla finchè non gli diamo qualcosa e in genere ci limitiamo a dargli un pò di pane, grissini, ma anche qualche pietanza nostra, mangia volentieri tutto, frutta, verdura...persino il cavolo! All'ennesimo strillo la soluzione è quella di tirarlo fuori dal seggiolone e a quel punto si rassegna.Fuori pasto non gli dò nulla, nessun biscotto, nessuna merenda. Vorrei chiedere cosa è opportuno fare, aumentare le quantità, spezzare la giornata con una merenda? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Gentile signora
non interpreti il pianto sempre come una richiesta di cibo.Il bimbo a volte piange per altri motivi ,per esempio : richiesta di affetto o per capricci o per attirare l'attenzione.Il cibo per lui è motivo di soddisfazione ed appagamento.E' una sorta di riflesso condizionato. Quindi ,provi a consolare il pianto con altri metodi e non solo con l'offerta di cibo. Per quanto riguarda la sua crescita,i valori di peso e statura si collocano ai percentili alti .Tenga presente che bisogna evitare di indurre un sovrappeso a questa eta',deleterio in quanto si verifica un aumento del numero degli adipociti (cellule del grasso ) e non solo del loro contenuto in grassi.Questa iperplasia (aumento di numero ) può' predisporre più' facilmente ad una obesità' futura.Per quanto riguarda la dieta che segue il bambino,mi sembra abbastanza equilibrata.Cerchi di non eccedere in alimenti zuccherati
Un cordiale saluto
Dr. Gaetano Pinto

[#2] dopo  
Utente 508XXX

Grazie sono contenta di sapere che la dieta è equilibrata.