Utente 181XXX
Buonasera,
ho un bimbo di 4 mesi. Da circa 3 giorni gli sono comparsi sul viso puntini leggermente rialzati accompagnati da rossore. Il pediatra ha detto che si tratta di dermatite e non di allergia dato che sul corpo non aveva nulla. Da ieri questi puntini però si sono diffusi sul collo ed oggi sono comparsi dappertutto (pancia, petto, schiena, gambe). Sono puntini rossi vicinissimi, a tratti formano come delle macchie più arrossate. Ho provato a mettere la crema dell'Aveeno, ma ho notato che attenuta solo il rossore. Ho provato a fargli il bagnetto con il bicarbonato e sembra che si siano attenutati un pocchino. Non riesco a capire di cosa si tratti: è probabile che sia la sesta malattia? Però da quello che so dovrebbe manifestarsi la febbre e invece al mio piccolo non è venuta. Solo il giorno prima che gli iniziassero ad uscire sul viso è stato molto nervoso, non riusciva a dormire. Oggi ho notato anche un lieve calo di appetito, non ha mangiato come fa sempre. Questi rossori si sono poi accentuati maggiormente la mattina appena sveglio e il pomeriggio dopo che si svegliato dal riposino. Può dipendere anche dal caldo che lui sente? Inoltre ho un lieve dubbio, prima che gli uscissero questi puntini, mentre mangiavo un gelato ho involontariamente toccato con la lingua il gelato alla fragola. Infatti appena me ne sono accorta non ho proseguito più. E' possibile che possa trattarsi di un'allergia?? Perfavore spero che qualcuno possa rispondermi, mi trovo in difficoltà perchè il pediatra è fuori e non so come fare. Devo aspettere domani per portarlo dal dermatologo. Vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Gentile signora
da quanto dice sembra trattarsi di miliaria rubra,varietà' di sudamina.Sembra,perché la diagnosi è visiva.Lo faccia comunque controllare dal pediatra.Se trattasi di sudamina ,basta alleggerire gli indumenti e fare il bagnetto
cordiali saluti
Dr. Gaetano Pinto