Utente 196XXX
Gentili Dottori,

Volevo porVi la mia domanda riguardo nostra figlia di 1 mese e 1/2 circa che mia moglie allatta completamente al seno senza altri problemi dalla nascita escluso una leggera forma di Ittero che è passata nel giro di 8 gg dalle dimissioni(tempo di ricovero per il parto 2,5 gg)

Dopo circa 2 settimane dalla nascita si sono presentate sfogazioni tipo acne sulle guance,sulla fronte e nel collo e spalle,inoltre si è presentata la cosidetta crosta lattea(dermatite Seborroica).

L'abbiamo portata dal Pediatra dell'ASL il quale ha diagnosticato leggera forma Eczema Atopico e sfogazioni dovute ad Acne del neonato,prescritti Kouralis Emulsione fluida da usare ovunque.
Possibile motivi delle sfogazioni dovute forse anche ad allergia ereditaria(padre con allergie)o allergia a alimenti.


Non certi di questa diagnosi(capirete la preoccupazione perchè siamo al primo figlio)ci siamo recati privatamente dal Dermatologo(specializzato in Dermatologia e malattie veneree)il quale ha diagnosticato Eczema Atopico da curare con BIDIEN crema cortisonica mista a pasta NOALL..
Possibile motivi delle sfogazioni dovute forse anche ad allergia ereditaria(padre con allergie)o allergia a alimenti

A questo punto vedendo le due cure diametralmente opposte(crema cortisone e emulsione) ci siamo posti la domanda su quale terapia effettuare.

A seguito dei nostri dubbi abbiamo cercato un Dermatologo esperto in problemi della pelle nei neonati il quale ci ha rassicurato dicendoci che non si trattava di Eczema Atopico ma solo di Acne del Neonato e Dermatite Seborroica sulla testa.Terapia da effettuarsi: Eucerin Olio per detergere la cute della testa ,KELUAL emulsione per la Crosta lattea,pasta NOALL per astringere i brufoli sul viso dicendoci che con il tempo tutto si risolverà. La maggior causa di tutto ciò sta negli ormoni che dopo il taglio del cordone sono ancora in circolo del corpo del bambino.

Devo dire che la cura del Pediatra con il KOURALIS ci è sembrata abbastanza efficacie mentre quando abbiamo sospeso per 2/3 gg il Kouralis e abbiamo dato la pasta NOALL abbiamo notato un ritorno di brufoli nel viso.Mentre ci sembra funzionare la cura con Eucerin e Kelual.

Le sfogazioni sono di 2 tipi,una con brufoli un pò più grandi ma in minor numero(2/3 x guancia)abbastanza arrosati con punta alcune volte gialla,la seconda sfogazioni sempre sulle guance ma questa volta con brufoli molto piccoli,quasi a livello sottocutaneo,un pò ruvidi ma abbastanza numerosi.

Tali sfogazioni non sono costanti ma vanno e vengono(alcune volte non ci sono,compaiono e dopo 5 ore non ci sono più).

Chiediamo questo a chi ci possa rispondere:

A cosa possono essere dovute questa sfogazioni che variano come intensità?

Oppure in seguito si dovranno effettuare test per evidenziare eventuali allergie sia alimentari che respiratorie?

In attesa di gentile risposta con l’occasione porgo sentiti saluti.






[#1]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signore
da quanto descritto sembra possa trattarsi di un'acne neonatale (definita anche miglio) che è del tutto fisiologica e non va trattata con altro se non con detersione delicata della cute. Eviterei di mettere creme e lozioni al cortisone.

Tengo anche a precisare che il piccolo è anche e soprattutto dipendente da quello che la madre mangia. Quindi che la mamma eviti di bere troppo latte (non è vero che latte fa latte),abbia un'alimentazione naturale e varia senza insaccati, scatolami, creme, torte insaccate, cioccolato, caffè.
Assicuratevi che il piccolo vada di corpo regolarmente, che non abbia rigurgiti (ricottine) che confermerebbero problemi digestivi col latte materno. La pelle e l'intestino sono correlati.

Stia tranquillo che al secondo figlio l'ansia sarà minore, e si ricordi che molte volte noi medici spesso siamo condizionati dalle pressanti ansie genitoriali, che a volte inducono a ipersomministrare per forza qualcosa, pur di calmare le ansie di mamma e papà! Se il piccolo mangia, beve, urina, non ha altri sintomi, non è agitato, dorme (il prurito lo agiterebbe se fosse atopia..), lasciatelo tranquillo e state tranquilli anche voi, che tutto si risolverà nel migliore dei modi.


le faccio tanti auguri insieme alla sua Signora

Cordialmente
Agnesina Pozzi


[#2] dopo  
Utente 196XXX

La ringrazio intanto per la cortese risposta alla mia domanda e ne approffitto per porle un altro quesito:

Ammesso che la bimba abbia solo un pò di acne neonatale e un pò di dermatite seboroicca in testa tra quanto tempo scompariranno questi problemi?
O dovremo aspettarci un ritorno alla normalità in tempi lunghi?

Inoltre le chiedo, ma il "Miglio" non sono solo quei puntini bianchi che compaiono alla nascita sul nasino?

Devo dire che la bimba mangia solo dal seno,crsce bene,anche l'ultimo controllo dal Pediatra era cresciuta di 750 gr in 20GG,va di corpo tutti i giorni anche se alcuni giorni va solo 2 volte con un pò di aria nel pancino altri invece va quasi ogni volta che mangia.

Mia moglie è soprattutto preoccupata per queste sfogazioni tipo brufoletti rossi che vanno e vengono e quindi si trattiene nel mangiare qualsiasi cosa pensa possa fare male alla bimba.
Poi con il fatto che la bimba mangia solo dal seno si preoccupa che non sia qualcosa che passa dal latte materno.

Faccio presente che ora sono ormai circa 2 settimane che non diamo quasi più niente sul viso a parte qualche sera un pò di Kouralis se proprio esce qualche brufolo molto arrossato oppure un pò di Eucerin per lavare i capelli 1 volta/settimana.

Cosa mi puo dire?

La ringrazio e rimango in attesa.




[#3]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
lei ha parlato di due tipi di manifestazioni.

Quelle sul viso, da come le descrive, sono probabilmente acne neonatale, mentre le altre, piuttosto diffuse, sono probabilmente da imputare ad alimentazione materna; la mamma può mangiare di tutto ma con moderazione, non esagerando specialmente in alcuni alimenti come le dicevo. Fatele anche bere acqua minerale naturale, in aggiunta al latte della mamma, tra una poppata e l'altra;
la signora annoti ciò che mangia e se la piccola mostra qualche aumento delle manifestazioni cutanee in concomitanza con l'assunzione di qualche particolare alimento.
Non credo ci sia prurito altrimenti la bambina sarebbe agitata, riposerebbe male, non si alimenterebbe con tranquillità.
per la sintomatologia, l'acne neonatale dipende da movimenti ormonali e richiede un periodo variabile di scomparsa in media di oltre un mese-due mesi ma dipende da caso a caso. Per le forme dipendenti da sostanze derivate dall'allattamento..siamo ancora in alto mare perchè non sappiamo quali alimenti assunti dalla madre la disturbino. Pwer questo conviene fare un piccolo diario che sarà utile anche al suo pediatra.

Ponga anche accortezza agli indumenti che devono essere di fibre naturali. Guardate le etichette (si a cotone, mussola di lino, seta; la lana anche se raffinata può dare fastidio).

Intanto la bimba cresce bene, l'avo è regolare, riposa, è tranquilla. Non state a preoccuparvi più di tanto, specialmente se è opportunamente controllata.

Cordiali saluti
Agnesina Pozzi

[#4] dopo  
Utente 196XXX

Gentile Dottoressa,
Le rubo ancora un minuto del suo tempo...
Ora la bimba ha compiuto 3 mesi e 10 gg e i sintomi che descrivevo prima sono praticamente risolti del tutto...per fortuna!!

L'unica cosa che ci preoccupa ancora un poco sono le zone situate a dx e sx tra l'occhio e la "basetta".

All'inizio quando vi era la sfogazione di cui dicevo nelle settimane precedenti vi erano quei piccoli "brufoletti color pelle"che lei aveva chiamato"miglio", sottopelle un pò duri,poi con il tempo si sono trasformati in pelle screpolata e secca.
Il Pediatra ci ha consigliato di usare Forex Schiuma ma dopo 2 gg la zona è risultata arrossata.
Allora preoccupati siamo tornati al "Kouriles emulsione fluida" solito che subito ha tolto l'arrossamento.
La pelle rimane cmq un poco seccca,ruvida anche se non screpolata che persiste da circa 1 mese e 1/2.

Secondo lei questa secchezza da cosa può dipendere??

La ringrazio anche della sua gentilezza dimostrataci.

[#5]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Per favore, non mettete nessuna porcheria chimica sopra perchè la pelle dei piccoli può sensibilizzarsi agli additivi e ai principi attivi. Niente di niente! Solo un pò di olio di mandorle dolci per idratare le zone secche.

Alla mamma fate assumere gli omega2-omega3, e la vitamina E anche attraverso gli alimenti che li contengono (non dìsarà difficile chiedere al vostro medico una tabella o trovarla in internet, in modo da non assumere sostanze di sintesi ma alimenti naturali, variando un pò l'alimentazione o introducendo cibi che di solito non si mangiano); i principii passerano nel latte materno e così ai piccoli, andando a dare i loro buoni effetti sul trofismo della pelle.

Visto che non era niente di preoccupante?

La saluto cordialmente
Agnesina Pozzi
PS in linea di massima ricordatevi che MENO s'interviene e meglio è. I piccoli vanno trattati solo per malattie serie e davvero gravi. Al resto sanno far fronte benissimo da soli!!