Utente 283XXX
salve dottore, ho un bimbo di 23 mesi che non dice nè mamma nè papà. mi sembrerebbe un bimbo molto attivo dice grazie quando gli viene dato qualcosa, fa ciao con la manina, fa la scimietta, indica la testa o il naso se gli viene chiesto, gioca con la sorellina a rincorersi o a saltare nel letto,imita (esempio parla al cellulare, prende l'aspirapolvere quando vede che io la passo), indica tutto con il dito quando la sorellina mi chiede l'acqua anche lui si precipita nel posto dove la tengo ed è molto affettuoso e gli piace fare le bocacce. ho portato mio figlio da un neuropsichia infantile e dopo la visita mi ha detto che: all'esame neurologico non si evidenziano segni specifici.difficile valutare la comprensione verbale. usa gesti referenziali eil pointing, quest'ultimo non solo per chiedere qualcosa ma anche per mostrare oggetti interessanti. se chiamato si volta sempre.il contatto oculare è possibile; il sorriso è presente e si osservano triangolazioni. il gioco è caratterizzato da aspetti un poco ripetitivi e talora appare attratto dal particolare più che dall'insieme anche se, almeno in alcune occasioni, sembrano evidenziarsi aspetti di gioco simbolico. utile valutazione dell'equipè. vorrei fare una premessa io sono una mamma che non pretende di avere il figlio perfetto che a 2 anni sappia parlare benissimo; ho una figlia di 4 anni che ha iniziato a parlare dopo i 2 anni e mezzo, ad io ho rispettato i suoi tempi non l'ho portata da nessuna parte, però a 23 mesi almeno mamma e papà lo diceva. la differenza con una sua coetanea o come dicono i manuali e che mia figlia diceva solo 5 parole e non 50. però io ho tranquillamente aspettato senza avere nessuna ansia. quello che mi stranizza e normale non dire mamma e papà, ma dire grazie? per un periodo di tempo lo mettevo sempre alla prova dicendo dovè la testa, dovè il naso alcune volte indica bene ma altre volte no ed ho pensato da perfetta ignorante in materia che il bimbo si stanca ad essere analizzato di continuo. a dire la verità di questa equipè che dovrebbe analizzare mio figlio ho paura xchè la gente non ne parla bene la prima diagnosi che fanno è quella dell'autismo e poi quando il bimbo naturalmente fa i suoi progressi parlano di iperativismo come se il bimbo dovesse avere per forza qualcosa...... oggi dai bimbi si pretende troppo. io vedo che alcune mamme vogliono che il loro bimbo sappia leggere e scivere già all'asilo o comunque bruciare le tappe. cosa devo fare?

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Gentile utente innanzitutto tranquillizzar si,
X che inevitabilmente il bambino percepisce l' ansia intorno a se.
Potrebbe non trattarsi di nulla ed essere un normale ritardo nell utilizzo della parola.
In ogni caso a Siena c' e' un ottimo centro di neuropsichiatria infantile. Se non si fida del collega consultato, potrebbe rivolgersi a loro.
Cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#2] dopo  
Utente 283XXX

Gentile dottore la ringrazione per avermi risposto con tempestività.
mi scuso se sono ripetitiva ma vorrei chiederle, in base a quello che ho scritto sopra, cosa ne pensa lei? secondo lei può succedere che un bimbo a 23 mesi non dice nemmeno mamma e papà? in attesa di una risposta le auguro un buon anno