Utente 293XXX
Sapendo della serieta' del sito medici italia, vorrei porre 2 quesiti ai quali mi auguro di poter ricevere risposta in breve tempo:
1) la pediatra della asl ci ha prescritto per il bimbo di 9 mesi l'assunzione di pediafluor in quanto il bambino sta mettendo fuori i denti; sono un pò scettico sull'uso di questo integratore anche perché contiene oltre a fluoro, edulcoranti e conservanti. Si ritiene necessario l'assunzione di fluoro? Se si esiste un'alternativa naturale e non chimica? Se non si assumesse l'integratore a base di fluoro cosa potrebbe accedere?
2) è possibile dare ad un bimbo di 9 mesi yogurt bianco biologico? In commercio ho trovato solo quello per adulti.
In attesa di gentile riscontro,
Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
gentile utente,

A tutti i lattanti quando iniziano a spuntare i primi dentini, consiglio ai genitori di iniziare una profilassi fluorica, da proseguire per alcuni mesi.
Ritengo giusta l’assunzione di fluoro ma non indispensabile, soprattutto se si hanno a disposizione delle acque con un buon apporto di fluoro come per esempio le acque della zona vesuviana e molte altre.
Quando pero’ non si è a conoscenza del carico di glucosio dell’acqua che si utilizza si prefersice dare un apporto esterno. Importante per la profilassi della carie e senza grossi effetti collaterali (la fluorosi è molto rara se fatta al giusto quantitativo)

Per quanto riguarda la seconda domanda, puo’ tranquillamente dare a questa età uno yogurt senza problemi. Vanno benissimo quelli comuni, senza zuccheri aggiunti.

cordiali saluti
l.g.
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#2] dopo  
Utente 293XXX

Egregio Dottore, La ringrazio per la risposta. Al posto del pediafluor (che contiene edulcoranti e conservanti) cosa potremmo utilizzare su base interamente naturale (a parte l'acqua che ha menzionato)?
cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Controlli questi altri due prodotti:
Zymafluor e Fluormil.
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#4] dopo  
Utente 293XXX

grazie

[#5] dopo  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Gentile Paziente,

l'assunzione del fluoro per la prevenzione della carie è molto importante per la salute orale futura dei bambini (fonte OMS).

E' utile sapere che l'apporto esterno di fluoro va fatto in base al suo contenuto nell'acqua potabile e per tutto il periodo della odontogenesi, a partire dal terzo trimestre di gravidanza fino al compimento dei 12-13 anni.

Ovviamente la fluoroprofilassi deve essere accompagnata da istruzioni ai genitori su una corretta igiene orale e su una adeguata alimentazione, evitando l'abuso di zuccheri.

Inoltre sarebbe necessario identificare i soggetti cariorecettivi già verso i 5 anni di età, ad esempio con i test salivari, in modo da effettuare una prevenzione "individualizzata" con controlli professionali periodici ed eventuali sigillature dei solchi dentari degli elementi permanenti.

In base alla mia esperienza clinica, sono moltissimi i casi di carie destruenti in bambini piccolissimi, anche di 2 anni di vita, rispetto ai rischi di possibili eccessi di fluoro (fluorosi): essere nella condizione di iniziare da piccoli o piccolissimi a "curare" i denti, è la prima cosa che i genitori dovrebbero evitare ai propri figli.

Qui troverà utili informazioni

http://studiodecarli.com/1/odontoiatria_pediatrica_379825.html

http://www.apeg.it/apeg/Iniziative_APeG/Odontoiatria/Fluoroprofilassi.htm


Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com

[#6] dopo  
Utente 293XXX

Egregio Dottore, La ringrazio per la risposta. Potrebbe gentilmente indicarmi una marca di acqua in commercio con un buon contenuto di fluoro?
Grazie,
Cordiali Saluti

[#7] dopo  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
E' possibile effettuare una ricerca dell'acqua su questo sito
http://www.acqueinbottiglia.fondazioneamga.org/

Il criterio per scegliere l'acqua non deve essere però solo quello del contenuto di fluoro perchè queste acque spesso non sono facilmente reperibili e possono non essere adatte all'alimentazione del bambino in quanto troppo ricche di altri minerali.

Il suggerimento è di scegliere un'acqua oligominerale e leggere il contenuto di fluoro nell'etichetta.
In base a questo effettuare una fluoroprofilassi con il dosaggio corretto che trova nel link suggerito nella precedente risposta.

Se invece fa riferimento all'acqua potabile, queste informazioni le può trovare nelle analisi chimiche fatte dalla società del suo acquedotto (sono spesso consultabili anche on-line).
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com

[#8] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Genetile utente,
la quesione fluoro è dibattuta.
La maggior parte dei professionisti ne sostiene l'uso, ma una minoranza, non priva di valide argomentazioni, valuta il beneficio insufficiente.

Personalmente ritengo l'istruzione all'igiene orale e una correta alimentazione fin da piccolissimi molto più impotante dell'assunzione di fluoro.

Ho preferito, nella mia veste di papà di un bambino di 3 anni e mezzo non somministrare fluoro.
Al momento lava i denti senza dentifricio, essendo la sola funzione meccanica dello spazzolino di gran lunga prevalente nell'efficacia.
Fra qualche tempo, quando sarò sicuro che non lo ingerirà, introdurremo un dentifricio specifico pediatrico a basso contenuto di fluoro.
L'applicazione topica rappresenta, secondo la mia opinione, la miglior forma di somministrazione con effetto documentato.

Scarto, per posizione personale soprattutto di tipo ideologico, la somministrazione orale nonostante le prove documentate: l'uso del fluoro, introdotto nella prima metà del '900, ha comportato la trasformazione dei prodotti di scarto dell'industria dei diserbanti (contenenti per l'appunto fluoro) in risorsa commerciale di tipo medico.

Dato che non è indispensabile (anche se utile), reputo quindi più logico una educazione corretta che il ricorso ad una pillola magica.

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#9] dopo  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Come vede, sono diverse le opinioni legittime in proposito, un'integrazione a quanto detto nelle precedenti risposte la può trovare qui http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_867_allegato.pdf

A quanto scritto dal Collega e amico Dott. Formentelli, aggiungo che, personalmente, ai miei figli ho somministrato il fluoro secondo le raccomandazioni che le ho fornito e non hanno avuto nemmeno una carie, nè sui denti decidui nè su quelli permanenti (adesso entrambi hanno vent'anni).
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com