Utente 944XXX
salve mia figlia di tre anni nel tardo pomeriggio presentava una lieve ipertermia (37,5°C.) ed il corpo, tranne il viso, pieno di puntini rossi simili a foruncoli piccoli . nella notte la febbre è aumentata a 38,5°C. per cui le ho somministrato tachipirina.la mattina e per i tre giorni seguenti non ha avuto rialzi febbrili ma le macchie sono rimaste tali, mentre sul viso al terzo giorno si è presentata qualche macchietta.al quarto giorno le macchie andavano scomparendo tranne che sulle mani dove erano si sfumate ma quelle poche erano più in rilievo(senza pus e ne acqua).la pediatra ha visto mia figlia a 20 ore dalla comparsa dei puntini, giustificandoli come o un esantema della pelle oppure a un virus della febbre. volevo capirci qualcosa anche perchè sono incinta di sei mesi e non vorrei che questo pregiudicasse la gravidanza. mi hanno detto, le solite voci di popolo, che potrebvbe essere scarlattina.la bambina non ha mai avuto prurito, ma è particolarmente irritabile e noto che ha qualcosa che non va ma non capiamo cosa. (la sto curando con un antinfiammatorio e aerosol una volta/die, semplicemente per la gola iperemica).grazie

[#1]  
Dr. Alfredo Cappello

24% attività
0% attualità
8% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Gentile signora
Concordo con la sua pediatra per la diagnosi di un esantema virale minore (cioè non morbillo, rosolia ecc.)ritenendo che abbia preso in considerazione anche l'eventualità di una scarlattina (è stato esaminato il cavo orale?).
In ogni caso un semplice tampone faringeo più che altro per scrupolo non guasterebbe.
Cordiali saluti.

[#2] dopo  
Utente 944XXX

Il cavo orale è sato esaminato ed è risultato molto infiammato.(ecco giustificato aerosol e sciroppo di antinfiammatorio)
A distanza di 5/6 giorni i puntini sono andati scemando lasciando qualche crotiscina sulle mani, cavo popliteo e natiche, lasciando la bambina ancora raffreddata con tosse notturna abbastanza accentuata. è il caso di fare il tampone anche a distanza di 10 giorni? grazie